Salerno: inchino a San Matteo, su TgCom paragoni con processioni in zone di mafia e camorra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
San_Matteo_processioneLa processione di San Matteo continua a far discutere. La vicenda che ha riguardato i dissidi tra i capi “paranza” ed il Vescovo è stata rappresentata a livello nazionale non sempre in modo preciso e puntuale. In alcuni casi sono stati fatti addirittura paragoni con gli inchini dei Santi nei pressi delle case di boss della camorra, della mafia e della ndrangheta. A Salerno nulla di tutto questo è accaduto, anzi, c’è stata la volontà di far entrare le statue dei Santi nella caserma della Guardia di Finanza ed all’interno del Comune di Salerno.

Ecco di seguito il servizio di TGCOM

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. ma per alcuni deo presento ieri sera penso che questo paragone sia sinonimo di gloria e vanto…ieri il papa diceva che gli estremisti hanno una visione distorta della religione….ma ieri sera qualcuno ha visto comportamenti attinenti alla celebrazione di una tradizione?

  2. andate da un esorcista. fatevi togliere l’ossessione deluchiana. ma possibili che e’ tutta colpa di deluca? ma voi parlate ma non eravate alla processione. era una intera citta’ contro il vescovo. punto. allora siamo tutti camorristi? O TUTTI AL SOLDO DI DE LUCA? PARLATE CON OBIETTIVITA’ O NON PARLATE. SI E’ ESGERATO. DA AMBO LE PARTI . eNON MI DITE CHE E’ IL DETTAME DELPAPA. PERCHE’ ALTRIMENTI MI DEVE SPIEGARE PERCHE’ PERMETTE LE PARATE A NAPOLI CON SANGUE DI S. GENNARO I FEDELI CHE URLANO ECC.ALLORA’? E A CAVA? DOVE IL PRETE FRANCESCANO VENDE DOLCI E SI INVENTA QUANT’ALTRO PER FARE CASSA? la cei comanda da noi? siete salernitani? E CHE MALE FA LA BENEDIZIONE AL MARE? S. MATTEO CI SALVO’ DAI SARACENI. CHE VENIVANO DAL MARE. E DIAMINE.

  3. Non c’era tutta la citta’ contro il Vescovo, c’erano quelli piu’ rumorosi, ho visto vaiasse in minigonna che, a sentirle urlare, non mi hanno datto l’esatta impressione di essere oxfordiane, ho visto e sentito dei gorilla che le spalleggiavano profferendo epiteti che con la religione non avevano alcunche’ da spartire e, infine, ho assistito alle scene dei “portatori” che aizzavano la folla ogni volta che , arbitrariamente, decidevano di effettuare fermate e inchini non previsti.

  4. non trovo differenze sostanziali tra ciò che è successo a salerno e ciò che è accaduto nella locride…sono tutte espressioni di mentalitá prevaricante e violenta. Non c’è nulla di evangelico, solo materiale da codice penale. Mi dispiace per il nostro pastore e soprattutto per la profanazione di una manifestazione religiosa.

  5. Il vescovo ha ragione su tutta la linea. Ma chi sono i paranzari? Anche lì per molti è la tradizione trasmessa da padre in figlio. Qualcuno spieghi ai nonni, ai padri e ai figli, compresi i nipoti, che forse è meglio cambiare le tradizioni, visto quanto è accaduto domenica. Sono loro a doversi adeguare alla chiesa e non viceversa. Anziché ballare e far girare le statue come fossero giostre, imparassero a fare i devoti. Chi glielo spiega? Questo credo la Curia avesse cercato di stabilire con le nuove regole sulle manifestazioni della devozione popolare. Ah, dimenticavo, noi siamo salernitani, quindi tutto questo non ci interessa. Ciò che conta è la tradizione, come la braciola la domenica a pranzo e il cuoppo il sabato sera. S. Matteo pensaci tu.

  6. Ma San. Matteo è il protettore di Salerno ? Allora non ha fatto altro che entrare nelle case di tutti i Salernitani,si sa che non puo’ entrare in tutte le case di Salerno bussare e dire permesso,allora va nel comune e saluta tutti virtualmente, e viene salutato dal Sindaco a nome di tutta Salerno,poi è il protettore della Finanza ? Quindi saluta e protegge tutto il corpo della Finanza d’Italia. Non e un inchino ad un boss della mala, perchè se si prende questo gesto per un inchino allora a Salerno siamo tutti cammorristi………………………………… E sono d’accordo col Vescovo sui portatori di S.Matteo pero’………………..

  7. Vorrei far capire a certi signori :ma perchè è talmente necessario portare le statue fin dentro i cortili delle istituzioni(Comune,Finanza,ecc) per ricevere la protezione di un santo?Transitarvi soltanto d’avanti non si ha la stessa protezione?Riflettete!

  8. I paragoni fatti con gli inchini dei Santi, sono più che mai validi anche per Salerno,altrimenti” i devoti ?” portatori, avrebbero seguito le indicazioni della Curia e non avrebbero incitato i tanti delinquenti e disturbatori da stadio ad offendere un alta autorità ecclesiale e profanare lo svolgimento di una manifestazione religiosa in onore dell’Apostolo ed Evangelista Matteo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.