Piazza della libertà, terzo filone: indagati De Luca e altre 21 persone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
53
Stampa

De_Luca_plastico_Crescent_5Ancora notizie giudiziarie per Piazza della Libertà. La variante ai lavori della piazza,  per la quale sono stati spesi otto milioni di euro, è  al centro del terzo filone di indagine della Procura della Repubblica dopo quelli relativi al crollo e allo smaltimento
illecito di rifiuti. Lo scrive il blog L’altra guancia” di Angela Cappetta. Nel fascicolo, di cui è titolare il pm Antonio Cantarella – si legge sul blog -, sono indagati il sindaco Vincenzo De Luca con altre 21 persone tra amministratori comunali, tecnici, dirigenti, funzionari e imprenditori. Le accuse a vario titolo contestate vanno dal falso in atto pubblico alla turbativa d’asta, fino al peculato.

Vincenzo De Luca, il suo vice Eva Avossa e gli assessori Alfonso Buonaiuto, Luca Cascone, Mimmo De Maio, Augusto De Pascale, Ermanno Guerra, Enzo Maraio e Franco Picarone sono coinvolti nell’inchiesta per falso in atto pubblico, avendo approvato in sede di giunta la variante con lo stanziamento di otto milioni di euro, resasi necessaria per affrontare alcuni “imprevisti“ emersi nel corso della prima fase di interventi.

All’esame della procura anche le gare che secondo  il magistrato  inquirente sarebbero state turbate: sia quella per la realizzazione del “Fronte Mare-Area e Piazza S. Teresa“, comprendente parcheggi e spiaggia, sia quella relativa alla posa in opera della pavimentazione.

Dopo un sequestro probatorio scattato nel corso del 2013, alla fine dell’anno scorso il gip del Tribunale di Salerno aveva disposto il sequestro preventivo di tutti i settori di Piazza della Libertà. I primi filoni dell’indagine avevano riguardato il crollo e lo smaltimento illecito dei rifiuti. La magistratura salernitana apri’ un’indagine a seguito del cedimento parziale della piazza che avvenne il 24 luglio 2012. Il gip del tribunale di Salerno affidò all’ingegner Nicola Augenti l’incarico di verificare i requisiti di sicurezza previsti dalla legge. Dalla perizia di Augenti, una relazione tecnica di 139 pagine, che venne depositata il 16 settembre scorso, sarebbero emersi difetti di progettazione e di esecuzione dei lavori.

Sempre l’ingegner Augenti consiglio’ all’autorita’ giudiziaria di effettuare ulteriori approfondimenti anche sulla variante del progetto che aveva previsto una deviazione del torrente Fusandola. Nei giorni successivi alle verifiche del perito nominato dal Tribunale di Salerno, l’amministrazione comunale sottolineo’ di essere parte lesa nella vicenda e propose con i propri tecnici interventi mirati affinche’ si potesse mettere in sicurezza la piazza. Ora un nuovo sviluppo dell’inchiesta con l’indagine che accende i riflettori anche sui finanziamenti per l’opera.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

53 COMMENTI

  1. E poi il crescent ha oscurato un’opera d’arte come il palazzo inail… …abbattiamolo (il palazzo).

  2. A me già basta che per oltre vent’anni vi abbia fatto sputare veleno e rodere il fegato. Come si vede che vi manca l’ossigeno e state con la bava alla bocca, che basta una semplice comunicazione giudiziaria, che come voi ben NON sapete è semplicemente una notizia che si dà quando iniziano delle indagini, e voi già avete fatto il terzo grado. Siete proprio ridotti male.

  3. FINITELA SALERNO NON A BISOGNO DI GENTE COME VOI.MA DOVE STATE SULLA LUNA,VERAMENTE DOVRESTE VIVERE NELLE BARACCHE VERGOGNATEVI. SI PARLA DI COME ERA PRIMA INCREDIBILE,ERA UN LETAMAIO A CIELO APERTO POVERI NOI DI SALERNO SOTTO SCACCO DI 4 CIALTRONI NULLAFACENTI.

  4. Non parliamo di devastazione cementizia, per favore!! La devastazione è stata compiuta negli anni 1960 con i palazzi da 6 piani senza marciapiedi senza strade senza, piazze ma distanziati uno dall’altro di soli 5-6 metri. Palazzi di 23-24 metri di altezza distanziati di soli 6-7 metri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Il Crescent secondo me non è “devastazione” perchè ci fanno una piazza (anche se non vedo ancora bene la sua ampiezza perchè incompleta l’opera)!! Ci fanno parcheggi sotterranei ci fanno sta benedetta piazza, ci fanno il naturale completamento del lungo Lungomare!! Un edificio che si cala correttamente tra piazza, parcheggi sotterranei, verde pubblico, spazi vari è un qualcosa di parecchie classi superiore a quello che era la Salerno del 1960.

  5. Fabio….De Luca passa per le elezioni i ragazzi che hai citato tu no.
    Agli esperti del Fusandola vorrei chiedere ma prima di arrivare al crescent il Fusandola dove passa???? se vogliamo metterlo in sicurezza bisogna sventrare mezza citta’.

  6. Non si poteva fare qualcosa di meno faraonico? Più consono alla città, invece di fare la pizza più grande d’europa (solo per averla più grande di Napoli)? Il perchè lo spiega bene “Peppino Ciro”, non ci sono le infrastrutture per poter avere una piazza del genere. Se si dovessero fare manifestazioni lì, mi dite come diamine ci arrivano le persone nella piazza se le strade sono quelle che sono? Arrivano in piazza 3 giorni prima? Si lanciano dai monti sovrastanti? Sbarcano dal mare come nell’Operazione Avalanche?

  7. “Opere incompiute” scrive: “Non è uno spreco di denaro pubblico se si iniziano i lavori senza avere tutti i permessi per completarli?”
    Il vero problema è che in Italia la magistratura blocca TUTTO, e blocca tutto PER ANNI, indipendentemente dalle autorizzazioni concesse. Basta un minimo dubbio, un’illazione o la denuncia di uno sconosciuto comitato.
    Tutto ciò rende impossibile qualsiasi forma di investimento. Infatti non avendo alcuna certezza nessuna azienda straniera viene più ad investire in Italia con buona pace di chi spera che si creino posti di lavoro.
    Ma ai magistrati cosa importa ? Senza voler generalizzare è evidente che molti di loro, godendo di enormi privilegi, vivano in un mondo a parte; manca un fascicolo ? udienza rinviata a Luglio 2015 ! Olè ! E chi ha investito i suoi soldi intanto fallisce…..
    Detto questo se De Luca ha sbagliato pagherà, ma chi scrive che la zona aveva un importante valore paesaggistico o ha problemi di vista, o ha problemi di memoria, oppure è in malafede. Come ha scritto vitov, andrebbe piuttosto abbattuto il palazzo inail, quello si che è un ecomostro!

  8. Gianluca…. Tutti i personaggi che ho citato sono passati per elezioni popolari o quantomeno voluti dalla maggior parte del popolo. De Luca rispecchia a pieno la figura tipica del politico italiano, attaccato alla sedia, e soprattutto abbagliato dal delirio di onnipotenza che non gli farà mai abbandonare il giro di potere che ha costruito intorno a se.

  9. quello che il cafone ha fatto e sotto gli occhi di tutti per carità diamo ha Cesare quel che e di Cesare ma ha fatto tante cose sbaliate per quanto riguardano le assunzioni nelle partecipate del comune ok mi fermo qui

  10. ma non rompete più
    il Crescent è la più qualificante opera voluta da De Luca che non merita oltraggi e contestazioni per quanto ha fatto e dato a Salerno
    dove stava Italia nostra quando c’erano degrado e costruzioni abusive e cave ?

  11. e smettila di imbrattare il sito con i tuoi commenti inutili e senza argomentazioni….sei un poveretto che ormai fa pena a tutti…come già ti ha detto qualcuno in altre notizie se De Luca viene a conoscenza della tua esistenza prima ti prende a schiaffi e poi ti interna…Taci…oppure fai commenti costruttivi…

  12. De Luca è tanto bravo e tanto buono, non si capisce perché proprio il PD non lo vuole come candidato alla presidenza della regione. Ma che cattivoni, uffa. E che dire di questa magistratura che indaga, la piazza non è mica venuta giù tutta, solo 500 mq, e la variante non è mica costata molto, solo 8 milioni. Lasciate in pace Don Vincenzino che è ancora giovane ed ha altri vent’anni per regalarci tante perle di saggezza politica.

  13. E chi sei tu, il Duce, che vieti e interpreti il pensiero di Tutti, le argomentazioni si usano per rispondere ad altre argomentazioni che tu e tuoi amici non avete, sapete sparare solo offese. Molto facile, vi sentite punti sul vivo, Comunque io insisto sfidando gli schiaffi di De Luca che voi già prendete da vent’anni, perciò siete un pò (troppo) intronati. E tu come i tuoi amici, non avendo argomentazioni, e lo dimostra la tua risposta, sai solo sparare offese che sono le argomentazioni di quelli che non hanno nulla da dire.

  14. Gianluca:
    Se in passato sono stati commessi degli errori questo no giustifica di poter commetterne degli altri…Il fusandola, erroneamente, è stato coperto negli anni trascorsi non vuol dire che oggi, con tutto quello che sta accadendo in mezza Italia, possiamo permetterci il lusso di continuare a sbagliare…Errare è umano ma perseverare e diabolico. Vi rinfresco la memoria con questo link http://www.ilquotidianodisalerno.it/2013/10/25/l%E2%80%99alluvione-del-%E2%80%9854/;

    Vitov:
    La speculazione edilizia è sempre esistita la differenza è che prima vi erano poche norme che regolavano le costruzioni edili ora invece sono talmente tante che tu ti ci perderesti dentro. Arriviamo al dunque, quando fu costruito il palazzo dell INAIL, purtroppo, non si badava all’aspetto paesaggistico e quindi i permessi venivano rilasciati, erroneamente, come niente. Questo è il motivo per cui oggi abbiamo le città italiane che fanno schifo, non ci sono spazi verdi, i centri cittadini sono invivibili e caotici ecc…Un giorno, però, qualcuno si è svegliato è a detto basta alla cementificazione senza regole, tra cui anche il nostro caro DE LUCA, con il famoso PUC adottato con la delibera del 2006 dove si vedeva questa area, oggi destinata al Crescent, colorata in fuxia con la dicitura AT_PS_n che sta per area di trasformazione a destinazione prevalentemente produttiva-servizi. Nel 2012 puft, con una varante in agosto, sbuca il crecent. Secondo il mio modesto parere, che rimane tale, l’area oggetto del contendere più che un’area AT_PS_n sembra più un AT_R_n cioè a destinazione prevalentemente residenziale. Cmq facciamo fare il corso alla giustizia che sicuramente saprà giudicare giustamente…

  15. Ragazzi, vi chiedo se De Luca ha capito che è sindaco di Salerno, e non di Roma. Mi spiego, Salerno, città turistica non lo è stata mai, i monumenti sono pochi rispetto a le bellezze naturali o monumentali che ci circondano (costiera, Napoli, Pompei,…) Cercare di creare monumenti in 20 o 30 anni è assurdo. Non siamo mica nell’antico Egitto che prendi gli schiavi e fai le piramidi!?! E’ chiaro che ti bloccano se fai questi progetti. Vorrei capire se il nostro sindaco vuole trasformare Salerno in un’altra città, oppure se vuole migliorare la vita dei salernitani come faceva agli albori dei suoi primi mandati.

  16. Hai ragione in ciò che argomenti, ma quello che mi chiedo e perchè insistere su un’opera sproporzionata e dalla dubbia necessità per Salerno. Ci vorranno anni prima che una cosa del genere si completi, proprio per le ragioni che hai scritto tu, allora è davvero utile questo spreco di tempo e di soldi? Sei sicuro che con questa piazza arriveranno soldi e lavoro? Io non credo. Ed allora perchè non migliorare servizi, non curare i quartieri, migliorare il servizio pubblico e così via. Preferisco quello che ha fatto a Fratte, per la viabilità a via dei Greci, che non una piazza probabilmente inutile. In conclusione, negli anni, De Luca si è macchiato di clientelismo nel comune, nelle società miste ed in ogni dove. E questo, nessuno lo dovrebbe giustificare se davvero dobbiamo cambiare mentalità. “Mafia” non sono persone, è un modello culturale (cit. Paolo Borsellino)

  17. ………… COMPLIMENTI A TUTTI …… CHE OLTRE A NON SAPERE SCRIVERE IN ITALIANO CORRETTO NON CAPITE NEMMENO NULLA…. TRANNE CHE … IL VOSTRO TORNACONTO PERSONALE……. COLLUSIONE E VOTO DI SCAMBIO……..

  18. CHI OPERA SBAGLIA, CHI NON OPERA NON SBAGLIA. LA COSA PIU’ FACILE E’ GIUDICARE, VOI SIETE PIU’ CAPACI??? METTETECI LA FACCIA E DIMOSTRATE COSA DI BUONO SAPETE FARE… DICO CIO’ PERCHE’ VIVO IN UN COMUNE DELLA PROVINCIA DI SALERNO DOVE CIRCA 2 ANNI FA’ E’ STATO ELETTO UN GIOVANE SINDACO (FORSE IL PIU’ GIOVANE) CON UN CONSENSO PLEBISCITARIO. RISULTATO????
    COMUNE VIRTUOSO CON DIVERSI MILIONI DI EURO
    OPERE PUBBLICHE AVVIATE = 0
    EDILIZI PRIVATA = CON UNA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE HA BLOCCATO QUALSIASI PERMESSO DI COSTRUIRE IVI COMPRESO PIANO CASA
    PROGETTAZIONI = 0
    HA SVOLTO LA SUA CAMPAGNA ELETTORALE CHE VOLEVA MANDAR VIA DALLA CITTA’ UNA DITTA CONCESSONARIA PER LE FOGNATURE RISULTATO??? GLI AFFIDATO LAVORI PER CIRCA € 12.000.000,00
    LUI, LA GIUNTA E L’AMMINISTRAZIONE TUTTA SONO SPARITI
    ………….QUINDI NON LAMENTATEVI NEL BENE E NEL MALE

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.