Inaugurazione stagione teatrale 2014-15 al Teatro Ghirelli di Salerno s’inaugura nel segno di Eduardo De Filippo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
teatro_ghirelli_salernoLa stagione teatrale 2014/2015 del Teatro Antonio Ghirelli – Teatro Stabile d’Innovazione, s’inaugura nel segno di Eduardo De Filippo, di cui ricorre il trentennale dalla scomparsa. Mercoledì 22 ottobre (ore 19.30), sarà presentato il documentario EDUARDO – la vita che continua. Prodotto da Rai Cinema e Digital Studio in collaborazione con Teatri Uniti, l’opera porta la firma del regista Francesco Saponaro, che sarà presente anche all’incontro che precederà la proiezione, e a cui sono invitati il presidente della Fondazione Eduardo De Filippo, Francesco Somma: il direttore del centro di produzione Rai di Napoli, Francesco Pinto; la professoressa Annamaria Sapienza, docente di Teorie e Modelli del Teatro Contemporaneo presso la Facoltà di Scienze Umanistiche e della Formazione dell’Università di Salerno ed Angelo Curti di Teatri Uniti.

“Il documentario – sottolinea Francesco Saponaro – attraverso il contributo di immagini di repertorio, anche inedite, e da una serie di interviste realizzate per l’occasione, si concentra sull’importanza di Eduardo De Filippo dal punto di vista artistico, civile e politico e sulla centralità che il suo lavoro ha sempre destinato alla formazione e al rapporto sapiente con le nuove generazioni”. Il film è scritto in collaborazione con Antonella Ottai e Paola Quarenghi, montaggio Benedetto Sanfilippo, fotografia Gennaro Visciano e Diego Liguori, suono Daghi Rondanini,  musica Francesco Gazzara, organizzazione Maurizio Fiume per Teatri Uniti, prodotto da Alex Ponti, regia Francesco Saponaro.

Il film andrà in onda in prima serata su RAI 5 nel ricco palinsesto dedicato al trentesimo anniversario della morte del grande artista quale prologo della selezione cheil canale diretto da Pasquale D’Alessandro dedicherà al teatro di E.De Filippo i sabato sera del mese di novembre).

Giovedì 23 ottobre (ore 21, repliche fino a domenica 26) debutta lo spettacolo Dolore sotto chiave, una nuova produzione di Teatri Uniti, Napoli Teatro Festival Italia, Università della Calabria, un dittico realizzato espressamente nel nome di Eduardo che riunisce i due atti unici Dolore sotto chiave e Pericolosamente. Anche questo spettacolo è firmato da Francesco Saponaro – regista di lunga consuetudine con la drammaturgia napoletana, da Scarpetta a Moscato, fino al successo internazionale di Chiòve di Pau Mirò e dell’edizione castigliana di Io, l’erede – che con questo allestimento affronta un Eduardo meno frequentato, dove incombe, silenzioso, il tema della morte (sia essa reale, presunta o, semplicemente invocata) tra sfumature grottesche colorate di umorismo nero. Lo spettacolo si arricchisce di un’ouverture, adattamento in versi e in lingua napoletana della novella del 1914 di Luigi Pirandello I pensionati della memoria. In scena tre interpreti: Tony Laudadio, Luciano Saltarelli e Giampiero Schiano. Scene e costumi Lino Fiorito, luci Cesare Accetta, suono Daghi Rondanini.

Per il Ghirelli la celebrazione dell’anniversario eduardiano non è un episodio contingente, ma il frutto di una scelta progettuale cominciata lo scorso anno con tre diversi appuntamenti: lo spettacolo inaugurale, un “Natale in casa Cupiello” prodotto dal Piccolo Teatro di Milano con F. Russo Alesi; il progetto “I giorni e le notti di Eduardo” in collaborazione con le Università di Salerno, della Calabria, di Messina e suor Orsola Benincasa di Napoli nonchè la cineteca nazionale; e “Sik-Sik l’Artefice Magico” prodotto da Fondazione Salerno Contemporanea in collaborazione con il festival Teatro Italia con la regia di PierPaolo Sepe.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.