Ricerca: 150 Mln per potenziare infrastrutture. Via a protocollo tra Regione Campania, Università, enti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
universita_di_salernoE’ stato firmato oggi, a palazzo Santa Lucia, il protocollo di intesa tra la Regione Campania, le 7 Università e gli Istituti di ricerca per infrastrutture.

L’investimento previsto è di 150 milioni di euro. Saranno finanziati strumenti per i laboratori didattici, per la diagnostica e per le apparecchiature elettromedicali.

In particolare:

  • l’Università Federico II ristruttura tutte le aule studio, crea laboratori didattici e potenzia gli Orti Botanici;
  • La Seconda Università di Napoli potenzia le strutture elettromedicali e per la ricerca clinica;
  • L’Università di Salerno attrezza la sala operatoria virtuale della Facoltà di Medicina;
  • L’Università Parthenope potenzia l’aula congressi di Villa Doria D’Angri;
  • L’Università “L’Orientale” potenzia gli ausili per gli studenti diversamente abili;
  • L’Università del Sannio potenzia i servizi bibliotecari e di editoria digitale;
  • L’Università Suor Orsola Benincasa potenzia i laboratori didattici delle aree linguistiche e LIS (lingua dei segni);
  • Il Cnr potenzia il laboratorio mobile per la diagnostica ed il monitoraggio dei monumenti;
  • L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) potenzia i laboratori di ricerca nel settore dell’elettronica organica e dell’accelerazione delle particelle;
  • L’Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Capodimonte potenzia il Planetario con macchine più performanti ed aumenta i posti a sedere per le visite guidate;
  • La Stazione Zoologica “A.Dohrn” potenzia l’infrastruttura per la ricerca e la riabilitazione delle tartarughe marine.

 

L’intervento fa parte dei percorsi che la Regione Campania ha avviato a valere sul POR FESR 2007 – 2013 per potenziare e riqualificare il sistema delle infrastrutture nel settore dell’istruzione, della formazione e della ricerca tenendo conto delle evoluzioni tecnologiche ed al fine di innalzarne il livello degli standard operativi.

Inoltre rientra nelle azioni programmate per fornire un impulso all’accelerazione della spesa del POR FESR, che individuano come ambiti prioritari di intervento l’ambiente, il sostegno al tessuto produttivo, l’efficientamento energetico, i trasporti sostenibili, la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo urbano.

Sono intervenuti il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il vicepresidente con delega alla Ricerca Scientifica Guido Trombetti, i rettori delle Università della Campania, il  presidente nazionale del CNR Luigi Nicolais, il direttore dell’ Istituto nazionale di Fisica Nucleare Giovanni La Rana, il presidente  dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Stefano Gresta, il direttore dell’Istituto Nazionale di Astrofisica  Massimo Della Valle, il presidente della  Stazione Zoologica “A. Dohrn” Roberto Danovaro.

 ECCO IL PROTOCOLLO

L’anno 2014, il giorno 24 del mese di ottobre, nella sede della Presidenza della Giunta Regionale della Campania di via S. Lucia n. 81, Napoli

si sono costituite:

la Regione Campania, nella persona dell’on. Stefano Caldoro, nato a Campobasso il 3 dicembre 1960,  nella qualità di Presidente della Giunta Regionale, domiciliato per la carica presso la sede della Regione Campania in via santa Lucia, 81 – Napoli;

l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, nella persona del prof. Massimo  Marrelli, nato a Cosenza il 30 settembre 1945, nella qualità di Rettore, domiciliato per la carica presso la sede dell’Università in Corso Umberto I – Napoli;

la Seconda Università degli Studi di Napoli, nella persona del prof. Francesco Rossi, nato a  Striano (NA) il 15 giugno 1948, nella qualità di Rettore, domiciliato per la carica presso la sede dell’Università in  Viale Beneduce, 10 – 81100 Caserta;

l’Università degli Studi di Salerno, nella persona del prof. Aurelio Tommasetti, nato a Napoli il 2 maggio 1966, nella qualità di Rettore, domiciliato per la carica presso la sede dell’Università in Via Giovanni Paolo II, 132 – 84084 Fisciano (SA);

l’Università degli Studi del Sannio, nella persona del prof. Filippo de Rossi, nato a Napoli l’11 luglio 1955, nella qualità di Rettore, domiciliato per la carica presso la sede dell’Università in Piazza Guerrazzi 1 – 82100 Benevento;

l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, nella persona del prof. Claudio Quintano, nato a Castellammare di Stabia (NA) il 13 maggio 1944, nella qualità di Rettore, domiciliato per la carica presso la sede dell’Università in Via Ammiraglio Ferdinando Acton,38 – 80133 Napoli;

l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, nella persona della prof.ssa Lida Viganoni,  nata  a Napoli  il 18 gennaio1950, nella qualità di Rettore, domiciliata per la carica presso la sede dell’Università in Via Chiatamone, 61/62 – 80121 Napoli;

l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”, nella persona del prof. Lucio d’Alessandro, nato a Napoli il 4 aprile 1951, nella qualità di Rettore, domiciliato per la carica presso la sede dell’Università in Via Suor Orsola 10 – 80125 Napoli;

il Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.), nella persona del prof. Luigi Nicolais, nato a Sant’Anastasia (NA) il 9 febbraio 1942, nella qualità di Presidente del CNR, domiciliato per la carica presso la sede dell’Ente in Piazzale Aldo Moro, 7 – 00185 Roma;

l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia  (I.N.G.V.) nella persona del prof. Stefano Gresta, nato a Senigallia il 19 settembre1956 nella qualità di Presidente dell’INGV, domiciliato per la carica presso la sede dell’Ente in Via di Vigna Murata, 605 – 00143 Roma;

l’Istituto Nazionale di Astrofisica (I.N.A.F.), nella persona del dott. Massimo Della Valle, nato a Bari il 22 ottobre 1957, nella qualità di Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, autorizzato alla firma del presente atto con decreto di delega del Presidente dell’I.N.A.F. prof. Giovanni Fabrizio Bignami n. 67/2014 del 21/10/2014 e domiciliato per la carica presso la sede dell’Ente in Salita Moiariello, 16 – 80131 – Napoli;

l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (I.N.F.N.), nella persona del dott. Giovanni La Rana, nato a Napoli il 27 aprile 1952, nella qualità di Direttore della Sezione INFN di Napoli, autorizzato alla firma del presente atto con delega del Presidente dell’INFN prof. Fernando Ferroni n. 3132/1240 del 29/07/2014 e domiciliato per la carica presso la sede dell’Ente Complesso Universitario di Monte S.Angelo – Via Cintia – 80126 Napoli ;

la Stazione Zoologica “A. Dohrn”, nella persona del prof. Roberto Danovaro, nato a Genova il 22 febbraio 1966, nella qualità di Presidente, domiciliato per la carica presso la sede dell’Ente in Villa Comunale – 80121 Napoli

(d’ora in avanti anche le Parti),

PREMESSO CHE

  1. La Regione Campania ha avviato percorsi per potenziare e riqualificare il sistema della infrastrutture nel settore dell’istruzione, della formazione e della ricerca a valere sul POR Campania FESR 2007 2013;
  2. nell’ambito della strategia dell’Asse 2 del POR Campania FESR 2007 – 2013 è previsto il potenziamento del sistema della ricerca nonché lo sfruttamento delle continue evoluzioni tecnologiche al fine di innalzarne il livello degli standard operativi;
  3. i criteri di selezione delle operazioni da finanziare nell’ambito del POR Campania FESR 2007-2013, approvati con DGR n. 879/2008 e s.m.i., stabiliscono, relativamente all’ Asse 2 – Obiettivo Operativo 2.1 del POR Campania FESR 2007-2013, di dare priorità agli interventi che favoriscono la diffusione e sfruttamento dei risultati e delle ricadute delle attività di ricerca;
  4. a fronte dell’attuale sfavorevole contesto economico di riferimento la Giunta regionale ha approvato la DGR n. 148 del 27/05/2013, nell’intento di fornire un impulso all’accelerazione della spesa del POR FESR, individuando come ambiti prioritari di intervento l’ambiente, il sostegno al tessuto produttivo, l’efficientamento energetico, i trasporti sostenibili, la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo urbano, nonché la messa in sicurezza degli edifici scolastici;
  5. il POR Campania FESR 2007-2013, cap. 5.3.1 “Selezione delle operazioni”, punto 4), prevede tra le modalità di individuazione del beneficiario e delle operazioni da finanziare le “Procedure concertative/negoziali”;
  6. la DGR n. 378 del 24/09/2013, di attuazione della DGR n. 148/2013, ha ritenuto selezionabili, in prevalenza con procedura negoziale, progetti di immediata attuazione, con crono-programmi coerenti con i termini di ammissibilità della spesa e con gli orientamenti di chiusura di cui alla Decisione C (2013) 1573 del 20/03/2013;
  7. la Regione Campania intende rendere ancor più competitiva l’offerta didattica universitaria e la capacità di ricerca del territorio, prevedendo, per gli Enti pubblici di ricerca campani, la dotazione di strumentazioni per laboratori didattici, sperimentali e per la diagnostica, nonché di attrezzature elettromedicali ed ausili tecnici per disabili;
  8. il Presidente della Giunta regionale della Campania e l’Assessore all’Università e alla Ricerca Scientifica, con nota prot n. 12070/UDCP/GAB/CG del 2 luglio 2014 hanno richiesto ai Rettori delle Università “Federico II”, Seconda Università di Napoli, Università di Salerno, Università del Sannio, Università “Parthenope”, Università “l’Orientale”, Università “Suor Orsola Benincasa”, e ai Presidenti del C.N.R., I.N.G.V., I.N.A.F., I.N.F.N e Stazione Zoologica “A. Dohrn” una dettagliata quantificazione dei fabbisogni delle dotazioni di cui al punto precedente in modo da consentire la piena attuazione entro il termine del 31/12/2014;
  9. in relazione alle citate attrezzature, ausili e sistemi di sicurezza:

i.1.    il Rettore dell’Università l’Università Federico II con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto universitario;

i.2.    il Rettore della Seconda Università di Napoli con note agli atti della Regione Campania  ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto universitario;

i.3.    il Rettore dell’Università di Salerno con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto universitario;

i.4.    il Rettore dell’ Università del Sannio con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto universitario;

i.5.    il Rettore dell’Università “Parthenope” con note agli atti della Regione Campania  ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto universitario;

i.6.    il Rettore dell’Università “l’Orientale” con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto universitario;

i.7.    il Rettore dell’Università “Suor Orsola Benincasa” con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto universitario;

i.8.    il Presidente del C.N.R. con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni del Centro;

i.9.    il Presidente dell’ I.N.G.V. con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto;

i.10.il Presidente dell’ I.N.A.F. con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto;

i.11.il Presidente dell’ I.N.F.N. con note agli atti della Regione Campania ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto;

i.12.il Presidente della Stazione Zoologica “A. Dohrn” con note agli atti della Regione Campania  ha rappresentato i fabbisogni dell’Istituto;

per le motivazioni sopra esposte, tra le parti come sopra costituite, si ritiene opportuno e necessario stipulare il presente Protocollo di Intesa:

 

tutto ciò premesso si concorda quanto segue:

 

Art. 1

La premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto.

 

Art. 2

(Oggetto del Protocollo di Intesa)

La Regione Campania e gli Organismi di Ricerca (Università “Federico II”, Seconda Università di Napoli, Università di Salerno, Università del Sannio, Università “Parthenope”, Università “l’Orientale”, Università “Suor Orsola Benincasa”, il C.N.R., l’I.N.G.V., l’I.N.A.F., l’I.N.F.N. e la Stazione Zoologica “A. Dohrn”) riconoscono l’esigenza di dover potenziare e riqualificare il sistema delle infrastrutture dell’istruzione, della formazione e della ricerca attraverso la fornitura di strumentazioni per laboratori didattici, sperimentali e per la diagnostica, nonché di attrezzature elettromedicali ed ausili tecnici per disabili;

Art.3

(Impegno delle parti )

La Regione Campania si impegna ad acquisire le attrezzature di cui al precedente articolo 2 ed a fornire le medesime agli Organismi di Ricerca come sopra descritti

Gli  Organismi di Ricerca si impegnano ad utilizzare le succitate attrezzature nel migliore dei modi e nel rispetto dei propri programmi di didattica e di ricerca.

Art.4

(Reciprocità d’informazione)

Le Parti si impegnano reciprocamente ad assicurare ogni utile scambio di informazioni finalizzate alla realizzazione dell’oggetto del presente Protocollo di Intesa.

Art.5

(Procedure)

Ciascun Soggetto sottoscrittore, nello svolgimento delle attività di propria competenza, si impegna ad utilizzare tutti gli strumenti di semplificazione e di snellimento dell’attività amministrativa previsti dalla vigente normativa e ad utilizzare appieno e in tempi rapidi tutte le risorse finanziarie destinate agli interventi connessi al presente Protocollo di Intesa.

Articolo 6

(Disposizioni generali)

Il presente Protocollo  di Intesa è vincolante per tutti i soggetti sottoscrittori.

Il presente Protocollo di Intesa entra in vigore dalla data di sottoscrizione delle parti e sarà vigente fino alla data di completa realizzazione delle operazioni.

 

Per la Regione Campania

il Presidente on. Stefano Caldoro ……………………………………………………………………

 

Per l’Università degli Studi Di Napoli “Federico II

il Rettore prof. Massimo Marrelli ……………………………………………………………………..

          

Per l’Università degli  Studi di Napoli “L’Orientale”

il Rettore prof.ssa Lida Viganoni  …………………………………………………………………….

 

Per l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”

il Rettore prof. Claudio Quintano  ……………………………………………………………………

 

Per l’Università degli Studi di Salerno

il Rettore prof. Aurelio Tommasetti ………………………………………………………………….

 

Per la Seconda Università degli Studi di Napoli

il Rettore prof. Francesco Rossi………………………………………………………………………..

 

Per l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”

il Rettore prof. Lucio d’Alessandro  ………………………………………………………………….

 

Per l’Università degli Studi del Sannio

il Rettore prof. Filippo de Rossi ……………………………………………………………………….

 

Per il C.N.R.

Il Presidente prof. Luigi Nicolais ………………………………………………………………………

 

Per l’ I.N.G.V.

il Presidente prof. Stefano Gresta  ……………………………………………………………………

 

Per l’I.N.A.F.

il Direttore dott. Massimo Della Valle  ………………………………………………………………

 

Per l’I.N.F.N.

il Direttore dott. Giovanni La Rana  ………………………………………………………………….

 

Per la Stazione Zoologica “A. Dohrn”

il Presidente prof. Roberto Danovaro  ………………………………………………………………

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.