Trasporti liberalizzati, Caldoro: «Rivoluzione prima In Italia. Da 150 aziende a 10»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
caldoro_vetrellaPer la prima volta in Campania partono le gare per la gestione del trasporto pubblico locale. Saranno al massimo dieci le aziende che si occuperanno di trasportare i cittadini campani. Si passa così da una situazionedi default alla modernizzazione del sistema. Le novità sul trasporto pubblico locale sono state presentate questa mattina nel corso di una conferenza stampa nella sede della Regione. Sul nostro server sono disponibili le immagini della conferenza e le dichiarazioni di Caldoro e Vetrella. “Una giornata storica per la Campania – ha detto Governatore – una vera e propria rivoluzione. Si parla di liberalizzare il sistema del TPL, migliorando la mobilità dei cittadini”. 

“Un atto fondamentale che cambia il sistema dei trasporti. Siamo l’unica regione ad affrontare le liberalizzazioni su gomma, terra e mare. Una rivoluzione pari solo al piano di risanamento della sanità”. “Abbiamo avuto necessità di risanare alcune aziende. Quindi lo sforzo è stato doppio. Passeremo – ha aggiunto – da 150 aziende impegnate a massimo 10 società contraenti con questo nuovo sistema. Investiamo sul ferro 1 miliardo e 600 milioni per gare pluriennali. Daremo risposte concrete, più modernizzazione, più efficienza. Servizia ai cittadini, con mezzi nuovi, più sicurezza. Maggiore puntalità”. “Ci sarà grande interesse delle imprese per investire. Potranno partecipare aziende di livello internazionale. Entro il 10 dicembre le aziende interessate a partecipare alle gare dovranno rispondere alle lettere di invito prevista dalla procedura ristretta basata sulla cd per qualifica. È questa la prima tappa prevista dal nuovo sistema di trasporti regionale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Che faccia tosta ha il coraggio pure di vantarsi sui danni che ha fatto e che gli sono stati riconosciuti qualche giorno fa dalla UE … Secondo uno studio della Direzione generale per la politica urbana della Commissione Europea.Ultima in Europa. Sul podio in “maglia nera” sgomitando con un’area depressa della Romania e una provincia interna della Bulgaria. Così la Commissione europea fotografa la Campania, definendola la peggiore dal punto di vista istituzionale in uno studio della Direzione generale per la politica urbana. Lo studio divide le regioni in quattro fasce e in quella peggiore c’è una sola regione italiana. Un dossier che colloca la Campania all’ultimo posto nell’Unione europea per indice di qualità dell’azione istituzionale delle sue amministrazioni locali e regionali incrociando dati che vanno dalla corruzione ai trasporti, dall’istruzione alla sanità.

    http://napoli.repubblica.it/cronaca/2014/10/23/news/campania_ultima_in_europa-98782419/

  2. Attilio quello che dici è vero, ma non dimenticare chi ha creato lo sfascio di questa regione. Non voglio giustificare Caldoro, io sono per annullare tutte le regioni che sono lo sperpero del paese, ma dobbiamo dare un nome e un cognome ha chi distrugge.

  3. X PIC . Che la regione e’ allo sfascio questo si sa e non e’ da adesso e neanche dai 10 anni Bassoliniani ma bensi’ da sempre e se leggi la guida politica ti accorgi che e’ stata sempre DC o di destra . Ma quello che ho scritto nel mio post precedente si riferisce prettamente all’azione politica di adesso di come viene amministrata la regione in materia di sanita’- trasporti- istruzione e tutta l’azione istituzionale .

  4. E no caro mio…non dire fandonie xkè la regione campania, è vero che è stata sempre della DC (che all’epoca rappresentava il centro non la destra) ma la sinistra ha governato, con Losco e Bassolino, per 11 anni, mentre la destra, rappresentata da Rastrelli e Caldoro, ha governato per nove anni. Quindi non diamo sempre la colpa alla destra perchè guarda che la sinistra ne ha molte di più…
    Oggi chi governa è Renzi e le cose non mi sembra stiano migliorando, addirittura si prevede, nel 2016, un aumento dell’iva dall 22 al 25,5…Il problema vero è che non esiste nessuno che fa gli interessi del popolo…Purtroppo questa è la verità…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.