Nuovi sequestri nel Cilento: abbattimento specie particolarmente protette e richiami acustici

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
richiami acustici_ENPA_salernoQuesto week end le guardie dell’Enpa di Salerno si sono recate ai confini con la Basilicata per verificare alcune segnalazioni inerenti il bracconaggio. Prima tappa Montesano sulla Marcellana, le squadre si dispongono su più punti strategici e dopo alcuni controlli regolari, vengono intercettati 3 cacciatori.

Spari continui e veloci insospettiscono la Protezione Animali che in breve giunge sul posto per l’attività di controllo. Autorizzazioni in regola ma le guardie di vedetta informano il restante personale sui movimenti fatti pocanzi da uno dei 3 cacciatori.

Il soggetto aveva girato intorno ad una siepe gettandovi qualcosa. Comincia la ricerca e dopo pochi minuti saltano fuori due pispole, fauna particolarmente protetta non cacciabile.

Il cacciatore, un soggetto del posto, dichiara di averle confuse con allodole. Allertata la stazione locale del Corpo Forestale dello Stato e sentite le inutili le giustificazioni del cacciatore, si procede con il sequestro dell’arma, delle munizioni e dell’avifauna abbattuta. Cala il silenzio delle doppiette nella vallata e si prosegue sul territorio di Polla. L’alternarsi di campi con coltivazioni in atto e campi incolti, è un ottimo posto per le allodole e di fatto vengono subito notati alcuni cacciatori seminascosti tra la vegetazione.

Un rapido avvicinamento alle spalle, permette di sorprendere due cacciatori con due richiami acustici vietati. Grazie agli stessi avevano abbattuto circa 20 allodole. Poco dopo giunge sul posto una pattuglia di Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina e si procede alla denuncia all’A.G. dei due soggetti.

Nonostante le festività, la nostra attività di controllo non si riduce – commenta Alfonso Albero, vice Capo Nucleo dell’Enpa di Salerno – è stata un’ottima occasione per conoscere il Comandante della Compagnia di Sala Consilina. Da parte del nucleo Enpa di Salerno, un ringraziamento a loro ed al Corpo Forestale della stazione  di Montesano sulla Marcellana per la tempestività e la professionalità dimostrata. Durante le operazioni, una telefonata segnala alle guardie una Poiana rimasta incastrata in un filo di ferro ed ormai priva di forze. Mentre le operazioni a carico dei soggetti proseguono, alcune guardie procedono al recupero del rapace e al suo trasporto al CRAS di Napoli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.