Termovalorizzatore, De Luca: «Aperti al dialogo ma prima capire le necessità»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Termovalorizzatore“Sul termovalorizzatore siamo aperti al dialogo ma dobbiamo prima capire
se serve”. Lo ha detto il sindaco Vincenzo De Luca nel corso della trasmissione “S come Salerno” come ogni martedì su Radio Alfa, facendo riferimento alle dichiarazioni del presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, sull’intenzione di realizzare l’impianto. Secondo De Luca l’annuncio di Canfora è in realtà solo una valutazione di principio, un rifiuto al veto: “Perchè per costruire il termovalorizzatore vi vogliono 300milioni di euro, soldi che non ha né un privato né il pubblico”.

Necessario poi valutare cosa accadrà nei prossimi tre o quattro anni in base alle percentuali di raccolta differenziata. Con piccoli investimenti allo Stir di Battipaglia è possibile – ha detto De Luca dopo un colloquio con l’Assessore all’ambiente Calabrese -avere un rifiuto trattato che può andare anche nelle cave. Questo ci permette di superare il deliberato del Consiglio di Stato che impedisce di portare fuori i rifiuti della Campania. Piccole soluzioni tecniche che sono efficaci e che servono per evitare una nuova emergenza rifiuti.

ASCOLTA DE LUCA A RADIO ALFA

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Anche questo è un regalo di De Luca, che pur di cavalcare l’onda del malcontento durante la crisi dei rifiuti a Napoli, ebbe la felice idea di proporre Salerno come sede di un nuovo termovalorizzatore. Ricordo bene che arrivò a dire che avrebbe spostato addirittura il suo ufficio nello stabile che avrebbe ospitato la futura struttura.

  2. Spiegò anche quanti soldi spendevamo non avendo un termovalorizzatore, perchè le eco-balle dovevano andare altrove. Poi improvvisamente, si tirò indietro e con lui, sparirono tutte le belle intenzioni. Adesso? Cosa è cambiato?

  3. De Luca durante la crisi fu nominato Commissario Straordinario dal Governo per la necessaria ( a suo dire) costruzione del Termovalorizzatore. Poi, gli fu revocata la nomina ed il tutto passò alla Provincia di centro-destra.
    Quindi, improvvisamente, il Termovalorizzatore non serviva più e ci si mise di traverso cambiando la destinazione d’uso dei terreni che erano stati individuati per la sua costruzione.
    Semplicemente opportunismo meglio conosciuto come politica politicante

  4. Per gli ambientalisti e quelli che predicano che inquina andate a rompere il termovalorizzatore va fatto io non lavoro almeno diamo un po di posti e si puo anche risparmiare sullenergia tcaproni e finti…ta to inquina tutto ik porto con le navi gli aerei con le scieeeee le macchine i camion le fabbriche i finti perbenisti

  5. Improvvisamente. ..si da il caso che nel frattempo era partita la differenziata e poi il compostaggio. Per di più se lo avesse gestito lui avrebbe tutelato i salernitani, un piccolo sacrificio e avrebbe creato lavoro, strade, Infrastrutture. Gli altri, Cirielli e compagnia cantando, se ne sarebbero fregati.

  6. ma sei come la bandiera…prima è buono, poi non è buono, poi è buono un’altra volta…ma vuò fa pac cu cerviell… sei il classico opportunista del ca..o non hai una tua idea…ora che Canfora, presidente non eletto dai cittadini, ha detto che serve tu apri al dialogo??? Ma sei andato proprio a male!!!Conoscevo un’altro De Luca 20 anni fa….mi fai quasi pena….

  7. Vedi che anche con la differenziata e il compostaggio, l’indifferenziato, si deve smaltire comunque. E poi cosa c’entra il fatto delle strade? Perchè senza di lui le strade non si possono fare? Sul lavoro, il termovalorizzatore lo può sempre portare, senza il sindaco però, i municipalizzati non avranno altri incarichi.

  8. Tranquilli,state tranquilli,questo è l’ultimo mandato di De Luca sindaco,potrete quindi votare i vostri Celano e Zitarosa come sindaco e vice e finalmente Salerno diventerà una città mondiale come lo è stata la provincia di Cirielli e Iannone… auguri!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.