Chiusura sede Inps a Cava, Iannuzzi: “Ministero disponibile a conservare struttura leggera”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Tino_Iannuzzi_PDTino Iannuzzi, Deputato del PD, ha ricevuto – nella seduta del 13 novembre della Commissione Lavoro Pubblico e Privato- la risposta del Ministero del Lavoro e delle Politiche  Sociali alla sua Interrogazione dell’1 ottobre 2014 sulla chiusura della Sede INPS di Cava dei Tirreni.  Il SottoSegretario Bobba ha confermato la decisione dell’INPS di procedere alla chiusura di tale Sede, determinata dalla necessità’ di conseguire obiettivi di risparmio della spesa, previsti dalla legge. In particolare, secondo l’Istituto, l’Agenzia di Cava nel 2013 non avrebbe rispettato “il rapporto costi/benefici effettivi, considerando che ha gestito 920 pratiche pensionistiche e 1.190 prestazioni non pensionistiche a fronte di una spesa annuale pari a 610.000 euro circa- di cui 600.000 euro solo per spese di locazione”. Su tali dati la decisione dell’INPS, “anche in considerazione  della prossimità’ delle strutture di Salerno e Nocera Inferiore”.

Nella replica successiva, Iannuzzi ha contestato la scelta dell’INPS,  ritenendola fondata su una impostazione  freddamente aritmetica e contabile, che non tiene conto del bacino di utenza della sede di Cava; dei disagi per gli utenti, specialmente per le persone anziane ed inferme; del numero comunque rilevante di prestazioni e di attività’ che, in seguito alla disposta chiusura, andranno a gravare ed ingolfare la sede INPS di Nocera Inferiore.

Iannuzzi, invece, ha ritenuto importante e significativa la disponibilità’ dell’INPS, espressa dal Sottosegretario nella risposta, a prevedere “l’istituzione di una struttura leggera -c.d. Punto INPS- qualora il Comune di Cava de’ Tirreni metta a disposizione, senza oneri per l’Istituto, locali idonei ad ospitarlo”.

Occorre ora che l’Istituto traduca questa disponibilità in scelte rapide ed operative, con l’impegno concreto del Comune per assicurare locali idonei, riducendo, così’ i disagi per la cittadinanza con la conservazione di una struttura dell’INPS a Cava dei Tirreni.
Iannuzzi ha sollecitato il Ministero ad intervenire nel rapporto fra Comune ed INPS per addivenire, proprio per raggiungere questo obiettivo,  in tempi celeri  alla conservazione di questa struttura INPS più’ leggera, definendone un assetto organizzativo le funzioni da svolgere, in modo da garantire, una presenza attiva ed utile per i cittadini di Cava dei Tirreni. Pertanto Iannuzzi si attiverà’ presso il Ministero del Welfare e la Direzione Regionale INPS della Campania,  che sono chiamati ad operare in una positiva collaborazione istituzionale con il Comune di Cava dei Tirreni, nell’interesse della comunità cavese.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.