Salerno: Sindaco De Luca scopre lapide commemorativa alluvione 1954

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
de_luca_salerno_ricaricataDomenica 28 dicembre, alle ore 11.30, il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca parteciperà alla cerimonia di scoprimento di una lapide commemorativa in onore delle vittime dell’alluvione del 1954. La lapide è collocata in via Raffaele Mauri, nel quartiere Mariconda, a poca distanza dalla rotatoria del Parco Arbostella.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. ha bisogno forse di accattivarsi quella zona a livello politico ????
    Caro Sindaco è come se per la commemorazione dei morti dell’AQUILA si espone una targa a Roma !!! Tutto un progetto politico e nulla più.

  2. concordo con i commenti precedenti, si vergognasse, solo propaganda politica.
    ha coperto e deviato il fusandola che fu l’artefice della morte di centinaia di persone, senza alcun rispetto della tutela del territorio e del dissesto idrogeologico e ora mette la lapide in commemorazione.
    Vergognati!!!!!!!!!!!!!!!!! Sei un bugiardo oppurtunista, il peggiore dei politicanti!
    Per chi non lo sapesse ha anche messo in vendita blonchetti di biglietti da Euro 5,00 ciascuno, per finanziare la sua campagna politica, ma so che sta andando piuttosto male………

  3. Cara Rita il Fudandola è coperto da prima dell’alluvione. Con la sistemazione di Santa Teresa è stato solo deviato di pochi metri.
    Informati e non ripetere le parole dei cafoni.

  4. Lascia perdere i prepotenti e scostumati, la puzza viene dalla testa. Il megalomane, pur di fare ciò che voleva, ha stuprato paesaggio, natura e pure la memoria di quei morti per l’alluvione, che con quel pericolosissimo mostro nel cuore della città, vuole cancellare il loro sacrificio che deve essere sempre da monito per noi.

  5. Siete ormai diventati patetici, pochi frustrati, sempre gli stessi, che scavano nelle notizie per criticare chi ha dato la svolta a una città divenuta ormai decadente

  6. La colpa non é stata del sindaco o di qualche assessore..loro hanno fatto il loro lavoro perché sono stati invitata ad “inaugurare” un monumento….il problema é che questi “facinorosi”,pur facendo bene, non hanno chiesto niente a nessuno….infatti ora é molto pacchiana..bastava solo ripristinarla…

  7. Rita come al solito è in preda a delirio e pur di dar sfogo alle sue pulsioni dice cose senza riflettere: Ma se il Fusandola è coperto da almeno quarant’ anni! E quale sarebbe questo dissesto idrogeologico? Adesso è diventata esperta in materia!

  8. Cari lettori la terra di mariconda fu donata da un signore per costruire case per gli alluvionati del centro storico cosa che non sapete. Questa zona abitano tutti i veraci salernitani. Il sindaco per chiudere non ha bisigno di comprarsi nessun voto anzi siamo noi che dovremmo ringraziarlo per come ci fa vivere.

  9. Strianese, il Fusandola fu deviato una prima volta negli anni ’70 per fare posto ai fabbricati che deturparono il primo tratto di via Francesco di Paola prima di aggiungervi lo scempio di via Madonna del Monte. E curiosamente in uno di quei palazzi è proprietaria di un appartamento proprio una delle più acese nullafacenti sostenitrice dell’abbattimento del Crescent. Capito, come funziona? Mica si può svegliare tutte le mattine e trovarsi col “tuosseco” davanti agli occhi! Strianese … Strianese ma dove sei nato?

  10. Se salernonotie domani mettesse 6 artico su De Luca , Rita ( abitante del palazzo INAIL) dovrebbe mettersi in malattia o prendere ferie per scrivere puttanate contro De Luca in tutti gli articoli.

  11. Rita mi pare molto documentata puo’ spiegare ai deluchiani il corso del Fusandola dalla sorgente alla foce??? cosi’ si capisce il pericolo che rappresenta.

  12. X Maurizio Ma La prendi per c**o a Rita? Documentata? Quella e’ come il toro quando vede il rosso , lei vede scritto De Luca ed inizia a sparare tante di quelle stronzate La sig.ra o ina voleva vedere il mare spendendo 4 soldi per comprare la casa nel palazzo INAIL e non se ne fotteva che noi salernitani dovevamo avere quel degrado ( amianto,olezzi nauseabondi,animali di qualche specie particolare, prostitute e chi piu’ ne ha piu’ ne metta in quanto c’era tutto il degrado possibile ed immaginabile.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.