Aumentano sigarette e tabacco: ecco marca per marca chi ha scaricato sui fumatori l’incremento delle tasse

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
contrabbando_sigaretteL’anno nuovo ha portato in dote al settore dei tabacchi la riorganizzazione delle accise e gli effetti si vedono a meno di un mese di distanza con il rincaro dei pacchetti di sigarette, che in alcuni casi superano la soglia ‘psicologica’ di 5 euro. Le novità si evincono dalla pubblicazione, da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, di due determine accompagnate da lunghe tabelle: l’elenco delle case produttrici e dei relativi marchi di sigarette, tabacchi trinciati, sigari, sigaretti e “altri prodotti da fumo” che hanno richiesto l’aggiornamento delle tariffe di vendita. In questo modo, dunque, hanno deciso di scaricare sui fumatori l’incremento della tassazione.

Un pacchetto di Marlboro Gold, ad esempio, passerà al costo di 5 euro e 20 centesimi, a fronte di un prezzo al kilogrammo convenzionale in crescita da 250 a 260 euro. La versione Touch è indicata ora a un prezzo di 4,8 euro, dai 4,6 euro attuali. Allo stesso livello si pongono le Lucky Strike red. Si torna sopra i 5 euro (5,2 euro) con le Merit, le Philip Morris blu multifilter, le Muratti Ambassador (anche Super Slim), le Rothmans. Si sale a 5,3 euro con le Natural American Spirit Orange, con le Peer Export. A 5 euro e 50 centesimi si issano le St. Moritz Menthol.

Sigarette e tabacco trinciato: i nuovi prezzi

Cambiano le cose anche per il tabacco trinciato, quello che si usa per arrotolare le sigarette che sta avendo sempre maggiore diffusione. Il caso del Golden Virginia da 25 grammi è rilevante, visto che il nuovo prezzo indicato è di 4,9 euro e rappresenta un incremento di 40 centesimi. Anche il Pueblo, tabacco piuttosto diffuso, è indicato tra gli aumenti.

Sigari e sigaretti. Con la nuova normativa è cambiato sia il calcolo che il peso dell’accisa. Il riferimento non è più la “classe di vendita più richiesta”, come in passato, ma “il prezzo medio ponderato” delle sigarette. Lo schema prevede un “onere fiscale minimo”, l’accisa più Iva, da 170 euro il chilogrammo. L’aliquota viene elevata dal 58,6 al 58,7%, e non può essere inferiore a 90 euro per chilogrammo convenzionale (mille sigarette). L’obiettivo dichiarato è di incidere maggiormente sui prezzi molto bassi, con un Fisco che si attenua proporzionalmente via via che cresce il prezzo delle sigarette: sull’esempio di quanto fatto in Germania nel 2010, è considerato il percorso migliore per far aumentare il gettito e preservare gli obiettivi di salute pubblica.

Fonte LaRepubblica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. TANTO FUMANO PIU’ DI PRIMA … FUMANO TUTTI MA NON LO VEDETE ??? MANCO FOSSE UN COMANDAMENTO …

  2. Ma lo stato perché ha venduto ai privati un mercato cosi ricco ed ha permesso loro di chiudere? Solidale con i ragazzi della Filtrona

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.