Caso De Luca, de Magistris: “Severino tocca interessi costituzionali. Legge va cambiata”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
De_Luca_e_De_MagistrisIl sindaco di Napoli Luigi De Magistris torna sul caso De Luca e sulla legge Severino intervistato dai giornalisti a Napoli a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario: “La legge Severino va cambiata perché – dice il sindaco – ci sono degli eccessi che vanno a toccare degli interessi costituzionali che sono prevalenti”. De Magistris ha però ribadito che quella di De Luca è “analoga ma anche differente” alla vicenda che lo ha riguardato a settembre scorso. “Io ho pagato in prima persona per una vicenda che ha dell’incredibile”, ha aggiunto il sindaco di Napoli. “Io sono stato isolato dalle istituzioni – ha detto ancora – avendo però al mio fianco collaboratori fedeli e la popolazione locale che mi ha fatto sentire il suo sostegno”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Strano che giovedi sera il giornalista Marco Travaglio non ha fatto nessuno suo monologo su De Luca, forse gli è stato ordinato di non farlo quel giorno perchè c’era la partita del Napoli e molti campani seguivano la squadra e non la trasmissione in tv e quindi non sarebbe andato a buon fine la sua campagna elettorale contro De Luca…vuoi vedere che lo fa giovedi prossimo?? in Italia la libertà di stampa di espressione si fa su “i monologhi” e non con il confronto, ha sempre fatto questo Travaglio, Vespa, Emilio Fede…i veri politici italiani sono i giornalisti non chi stà dalla parte della gente, il giornalista decide chi deve essere il Capo dello Stato, il giornalista decide se avere un avviso di garanzia ha lo stesso significato di Condanna in Terzo grado di giudizio…uè uè cà nisciuno è fess dicono in città

  2. È vergognoso e disgustoso quello che è accaduto al nostro sindaco De Luca. Un uomo che ha sacrificato la sua vita per il bene di una città, che l’ha trasformata e migliorata, rendendola vivibile e dignitosa. Grazie Sindaco per averci dato la possibilità di essere fieri della nostra città e di poter dire finalmente con ORGOGLIO: “IO SONO DI SALERNO”. Non mollare mai!

  3. I salernitani sono capaci di riappropriarsi dellla sovranità politica e delle procedure democratiche che la sostanziano? o continueranno a “tifare” pro o contro, acriticamente?

  4. Perchè è verognoso e disgustoso? Forse chi commette un reato non deve essere condannato solo perchè si chiama De Luca?. Come vedi le attestazioni di solidarietà provengono da personaggi condannati penalmente e politicamente quantomeno discutibili (per usare un eufemismo) come Mastella e De Magistris .

  5. Monologhi certo! Ma de Luca non è il re dei monologhi fiume senza confronti e possibilità di replicare o di fare domande ?
    ma se uno di oi ha guai con la giustizia gli mettono lo striscione di solidarietà sotto casa,chiama alle armi i cittadini o deve sottoporsi ai procedimenti di legge? La giustizia e\’ uguale x tutti o no? Io la solidarietà la do alle vittime dei crimini. Ma vuoi vedere che il bue chiama cornuto l\’asino e la cacca diventa cioccolata!!!!

  6. Cara Tiziana, concordo pienamente con te perché in nella terra dei cachi per fare lo spazzino o il dipendente comunale devi presentare certificato del casellario giudiziario, carichi pendenti ed anche certificato antimafia, perché chi lavora nella Pubblica Amministrazione deve essere puro ed immacolato e non deve avere nemmeno un procedimento penale in corso.
    Ma se fai il Sindaco, il Parlamentare, il Ministro, il Presidente del Consiglio o di un’azienda partecipata (etc etc) sei sempre innocente fino a “sentenza definitiva”, cioè fino al III grado di giudizio (Corte di Cassazione).
    Si, Si.. è proprio giusto.
    Se hai un procedimento penale in corso, non puoi diventare dipendente comunale, ma puoi essere Capo del Governo.
    Perché la terra dei cachi è la terra dei cachi !!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.