I fatti del giorno: giovedì 29 gennaio 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiQUIRINALE: PRESSING RENZI PER MATTARELLA, BERLUSCONI FRENA
OGGI PRIMO SCRUTINIO: PD-FI SCHEDA BIANCA, LEGA-FDI FELTRI

Oggi alle 15 a Montecitorio si comincia a votare per il
presidente della Repubblica. Ieri Renzi ha visto Bersani e
Berlusconi. Il premier spinge Sergio Mattarella, la minoranza Pd
è d’accordo, ma Berlusconi dice no e spiega “il candidato ancora
non c’è”. Pd e Forza Italia al primo scrutinio voteranno scheda
bianca, Lega e Fratelli d’Italia Vittorio Feltri. I Cinquestelle
sceglieranno su internet il loro candidato su una rosa di 9: fra
loro anche Prodi e Bersani.
—.

ULTIMATUM ISIS, SAJIDA LIBERA O PILOTA GIORDANO MUORE
AUDIO OSTAGGIO GIAPPONESE, SCAMBIO CON ME ENTRO GIOVEDI’

L’Isis ha diffuso nella notte fra mercoledì e giovedì un nuovo
audiomessaggio dell’ostaggio giapponese Kenji Goto, in cui si dà
tempo alle autorità di Amman fino al tramonto di giovedì per
liberare la terrorista Sajida al Rishawi e portarla al confine
con la Turchia, per scambiarla con il giornalista nipponico. Se
questo non avverrà – afferma ancora Goto – sarà ucciso il pilota
giordano Muath al Kaseasbeh, anch’egli nelle mani dei jiadisti.
—.

TSIPRAS BLOCCA LE PRIVATIZZAZIONI, MA APRE ALLA UE
“NON VADO A ROTTURA SU DEBITO”. KATAINEN, RISPETTI IMPEGNI

Alexis Tsipras ha tenuto ieri la sua prima riunione con i
ministri. Bloccate due privatizzazioni chiave chieste dalla
troika (il porto del Pireo e la società elettrica Dei),
annunciati l’aumento del salario minimo e le riassunzioni nel
settore pubblico. Il premier però ha teso la mano alla Ue: “Non
andremo a una rottura distruttiva per entrambi sul debito: il
governo di Atene è pronto a negoziare per il taglio”. Ma il
vicepresidente della Commissione Ue Jyrki Katainen ha ribadito
“restano gli stessi impegni, che vanno rispettati”.
—.

CONFINDUSTRIA: 2015 ANNO SVOLTA, CON PETROLIO E QE +2,1% PIL
RAPPORTO: RIPRESA OLTRE LE ATTESE, CRESCERA’ OCCUPAZIONE.

Il quadro internazionale spinge l’economia italiana, con il 2015
che farà da “spartiacque” tra la fine della recessione ed il
ritorno al segno più per il Pil e l’occupazione oltre le attese.
A delineare il quadro positivo è l’ultima analisi mensile del
Centro studi di Confindustria: il crollo del prezzo del
petrolio, l’euro più debole ed il calo dei tassi legato al
Quantitative easing varatO la scorsa settimana dalla Bce,
insieme al “più vivace” commercio mondiale, “tendono ad alzare
il Pil del 2,1% quest’anno e di un altro 2,5% il prossimo”.
—.

ANZIANI UCCISI NEL VARESOTTO, CONFESSA FIGLIO VICINI DI CASA
LI HA AMMAZZATI IN UN TENTATIVO DI RAPINA

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Martino Ferro e Graziella
Campiello, i due anziani coniugi uccisi martedì nella loro
villetta a Venegono Inferiore, in provincia di Varese. Nel tardo
pomeriggio è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di
duplice omicidio un 28enne, figlio di vicini di casa delle
vittime, che ha confessato. Il giovane, Alessandro Lorena, un
disoccupato con alcuni problemi economici, avrebbe ucciso la
coppia in un tentativo di rapina, per sottrarre una piccola
somma di denaro custodita nella casa.
—.

DELITTO MUSY, FURCHI’ CONDANNATO ALL’ERGASTOLO.
IMPUTATO, SONO INNOCENTE. ACCUSA, UCCISE CHI LO CONTRASTAVA

Francesco Furchì è il misterioso ‘uomo con il casco’ che il 21
marzo 2012 sparò al consigliere comunale torinese dell’Udc
Alberto Musy, che morì dopo 19 mesi di coma. Lo ha stabilito la
Corte d’assise di Torino, che ieri ha condannato l’imputato
all’ergastolo. “Non è giusto, sono innocente”, ha detto Furchì,
che farà appello. Secondo l’accusa l’imputato è un faccendiere
rancoroso e violento, che ha ucciso Musy perché questo per tre
volte aveva rifiutato di assecondare i suoi maneggi.
—.

COPPA ITALIA: QUARTI, PARMA-JUVENTUS 0-1
HA DECISO UNA RETE ALL’89’ DELL’ATTACCANTE SPAGNOLO MORATA

La Juventus ha battuto il Parma al Tardini e si è qualificato
per la semifinale della Coppa Italia. Ha deciso il confronto un
gol a un minuto dal 90′ realizzato dall’attaccante spagnolo
Alvaro Morata. Il compito dei bianconeri, che hanno rinunciato
ad alcuni titolari, è stato più difficile del previsto, perché
gli emiliani si sono battuti alla pari, con orgoglio e grande
determinazione. In semifinale, i campioni d’Italia in carica
affronteranno la vincente di Roma-Fiorentina.

(Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.