Capaccio, Fiume Sele: altri 80mila euro in arrivo dalla Regione per i lavori di somma urgenza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Foce_Fiume_SeleSi è aperto lunedì mattina, presso gli uffici dell’assessorato ai Lavori pubblici della Regione Campania a Napoli, il tavolo tecnico per analizzare nei dettagli il progetto definitivo di “Adeguamento e sistemazione degli argini del fiume Sele” del valore di 15 milioni di euro, al fine di sbloccarne al più presto i finanziamenti. Il Comune di Capaccio Paestum è stato rappresentato dal sindaco Italo Voza e dall’assessore alle Politiche ambientali Eustachio Voza. A Napoli era presente anche una delegazione di cittadini riuniti nell’associazione Hera, in rappresentanza delle persone che hanno subito danni dall’alluvione.

La riunione è stata preceduta da un incontro con l’assessore Cosenza, al quale il sindaco e l’assessore Voza hanno rappresentato nuovamente la criticità della situazione, ottenendo ogni rassicurazione circa l’assoluta priorità del progetto per il Sele a valere sui fondi RENDIS e/o fondi regionali che possano rendersi immediatamente disponibili. Intanto, l’assessorato LL.PP. della Regione ha stanziato ulteriori 80 mila euro per la messa in sicurezza in località Ponte Barizzo, che si vanno ad aggiungere ai 150 mila già stanziati per i lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza degli argini nei punti di rottura. «Siamo molto soddisfatti della sensibilità e dell’impegno istituzionale dimostrato da tutti gli attori al tavolo tecnico. Il Comune si è caricato di un impegno enorme per sollecitare finalmente risposte concrete per i propri cittadini, ora speriamo che si faccia lo stesso ad ogni livello, da Napoli a Roma» afferma il sindaco Italo Voza.

Riguardo al progetto “Adeguamento e sistemazione degli argini del fiume Sele”, prosegue a ritmo serrato l’iter per arrivare ad ottenere tutte le autorizzazioni necessarie. Hanno già dato parere positivo al progetto sia la Soprintendenza ai Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta che la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Salerno e Avellino e un nuovo tavolo tecnico si terrà mercoledì 11 febbraio presso gli uffici dell’Autorità di Bacino Campania Sud. Il progetto, realizzato dai tecnici del Consorzio di Bonifica di Paestum vede il Comune di Capaccio quale soggetto capofila ed attuatore ed è stato già inserito nel registro Nazionale degli Interventi per la Difesa del Suolo (RENDIS) e valutato con priorità alta da tutte le istituzioni competenti.

«Il calendario previsto per i prossimi incontri e la chiarezza di indicazioni venute fuori dal tavolo istituzionale è indicativo della priorità e dell’attenzione che tutti attribuiscono al “progetto Sele”: lavoreremo con ogni Ente preposto per arrivare al più presto al finanziamento e alla realizzazione» conclude l’assessore Eustachio Voza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.