Marzo crocevia del destino granata: in un mese 5 partite come 5 finali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Foggia_32_applauso_delusioneIl big match con il Benevento ed il polverone sollevato dalla compagine sannita rischiano di produrre due risultati: uno positivo ma l’altro negativo. L’aspetto positivo delle fuorvianti affermazioni di Brini prima e del difensore Scognamiglio poi hanno compattato l’ambiente granata che si era spaccato in due dopo il pari col il Foggia. Da un lato la fronda anti – mister. Dall’altro quelli che non vedevano di buon occhio un eventuale ribaltone tecnico a 12 giornate dal termine. Il “baffo” di Benevento è risuscito, in un sol colpo, a cementare il pubblico granata, il gruppo e la società che ora attendono i sanniti il prossimo 7 marzo per dimostrare sul campo di essere più forti, anche delle malelingue.

Il risultato negativo di tutta questa storia, invece, è rappresentato dal fatto che le polemiche pre derby con il Benevento rischiano di far passare in secondo piano la sfida con il Savoia. Tra Salernitana e Benevento ci sono 4 punti di distacco ma anche un turno che vede i giallorossi affrontare il Barletta al Vigorito nella secondo gara interna consecutiva mente i granata saranno di scena al Giraud di Torre Annunziata in quella che non sarà affatto una passeggiata. Gli oplontini sono terz’ultimi con 20 punti in classifica davanti a Reggina ed Aversa Normanna e con l’Ischia nel mirino. Nelle ultime 5 partite hanno perso 4 volte e vinto in una sola occasione, contro l’Aversa. Una squadra in grande crisi con stipendi non pagati e polemiche infinite.

Eppure, l’arrivo della Salernitana ha di fatto sancito una tregua tra società, squadra e tifoseria. La tifoseria locale, gemellata con quella di Benevento si attende una super prestazione per battere la seconda forza del campionato. Sarà una partita durissima dove bisognerà conquistare l’intera posta in palio senza farsi male e rimediare cartellini gialli inutili in vista del derby. Insomma una gara da non sottovalutare assolutamente e che arriva, probabilmente nel momento più delicato della stagione. Nelle prossime cinque partite, a cominciare da domenica con il Savoia, poi il derby con il Benevento, il turno infrasettimanale a Lecce, la sfida all’Arechi con il Matera e la trasferta al Ceravolo contro il Catanzaro la Salernitana si gioca un’intera stagione. Il mese di marzo deciderà il destino della squadra granata, in un senso o nell’altro. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.