Banda Ultralarga e Sviluppo digitale in Campania al 60% degli interventi nei 119 comuni previsti dal progetto 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Banda_Larga_CaldoroCon un forte impulso sui lavori di realizzazione della rete in fibra ottica, la Campania si conferma prima Regione per realizzazione della retedi nuova generazione in fibra ottica, per fornire labanda ultralargae favorire il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea. Dall’avvio dei lavori avvenuto a metà novembre, ad oggi, è stato già realizzato il 60% degli interventi previsti dal progetto, con oltre 3.600 armadi stradali già collegati alla fibra ottica. Lo stato di avanzamento del piano è stato illustrato oggi da Giuseppe Recchi, presidente di Telecom Italia, da Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, da Guido Trombetti, vicepresidente della Regione Campania e assessore regionale alla Ricerca scientifica e da Gaetano Manfredi, rettore dell’Università Federico II nel corso di uno dei panel del convegno “La Campania che ricerca e innova” realizzato nell’ambito del Piano di Comunicazione del POR CAMPANIA FESR 2007/2013 e dedicato agli assi V e II del Programma.

Telecom Italia si è aggiudicata il Bando emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso Infratel Italia, la società del Gruppo Invitalia incaricata di attuare il Piano nazionale Banda Larga e il Progetto strategico Banda Ultra Larga e approvato dalla Commissione europea. Il programma, relativo alla concessione di un contributo per la realizzazione di nuove infrastrutture ottiche passive abilitanti alle reti NGAN in 119 nuovi comuni, prevede un investimento complessivo di oltre 175 milioni di Euro così ripartito: 118 milioni di finanziamento pubblico tramite l’utilizzo dei fondi europei FESR e 57 milioni stanziati da Telecom Italia. Entro il 2015 circa 1 milione di unità immobiliari saranno abilitate alla fornitura di servizi digitali innovativi con connessioni da 30 a 100 Megabit al secondo per circa 3 milioni di abitanti

Per raggiungere questo risultato verranno adeguate 173 centrali, che consentiranno così di abilitare circa 1 milione di unità immobiliari a 30 Megabit al secondo e più di 166mila edifici – tra cui 403 sedi della Pubblica Amministrazione centrale e locale e 183 delle Forze Armate, oltre 562 istituti scolastici e uffici della Pubblica Istruzione, circa 275 ospedali e strutture sanitarie – a 100 Megabit al secondo. 

“‘Siamo la Regione che ha investito di più in Italia per infrastrutture immateriali”. Lo ha detto Stefano Caldoro, Presidente della Regione Campania, in merito alla copertura del 60% territorio regionale con la banda ultralarga, realizzata da Telecom Italia. ”Il grande primato è aver capito l’importanza di un simile investimento – ha affermato Caldoro – Abbiamo lavorato molto in questi mesi anche con il Mise”. ”Sono circa 170 i milioni di investimenti in Campania – ha aggiunto Caldoro – la più alta percentuale in Italia per investimenti in banda larga, che significa Internet veloce, e più di 30 milioni destinati alla Digital divide”. ”Investiamo con fondi pubblici in zone dove non si investe – ha sottolineato – Sono investimenti che portano lavoro, competitività per le imprese”. ”Noi vogliamo essere primi in Italia, lo siamo per investimenti – ha concluso – speriamo di poter essere a breve anche per i servizi che diamo a tutti i cittadini, alle scuole”.

LA CAMPANIA CHE RICERCA E INNOVA


Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. fesserie su fesserie: in cilento gli stranieri non vanno perchè tra agropoli e castellabate non esiste adsl: per la telecom non è conveniente!!! telecom… ex azienda di stato che come tutte è scadente come management!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.