La morte di Simone, l’ultras granata dal cuore d’oro, fa il giro del web

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
23
Stampa
Carabinieri_Humanitas_cadavere_1Sembrava una ordinaria storia di droga, almeno inizialmente. Ed invece la morte di Simone C. il 39enne tifoso della Salernitana trovato morto in una stradina antistante la spiaggia di Torrione nella domenica delle Palme ha lasciato senza parole quanti conoscevano questo ragazzo apprezzato e ben voluto da tutti. Migliaia i commenti sul web ed i messaggi di cordoglio per Simone sul cui decesso è in corso una indagine.
Il ragazzo era molto conosciuto nella zona orientale ed in particolare nel quartiere Torrione.  Nella notte tra sabato e domenica la morte ha stroncato una vita ancora giovane. Ora si procede con le indagini: l’intento è di scoprire le cause del decesso e se si è trattato di una overdose fatale come inizialmente ipotizzato. Con il passare delle ore sembra però che stia prendendo corpo l’ipotesi che ad uccidere Simone possa essere stato un arresto cardiaco e non l’assunzione di droghe. Le indagini a largo raggio sono affidate ai carabinieri di Salerno agli ordini del maggiore Gennaro Iervolino. All’arrivo dei soccorsi per il 39enne non c’era già più nulla da fare: i medici del 118 hanno provato a rianimarlo ma inutilmente in quanto al loro arrivo l’uomo era già cianotico e privo di battito cardiaco.
Su facebook in tanti lo ricordano con il soprannome “biondo”. Tra i messaggi sul social network ce ne è uno particolarmente toccante che riproponiamo: “Ogni volta che ti facevo un piacere mi dicevi sempre: ‘un giorno ricambierò’. Quando stavamo quasi sotto casa tua dicevi sempre ‘metti la freccia’. Oggi ti dico grazie per tutte le cose giuste che mi hai detto. Chi ti conosce bene sa Simone chi era Simone. Bió sei la STORIA.  Credimi,  non vederti più mi fa stare male.  Tvb bió nn riesco a nn pensarti forse perché eri sempre in mezzo alle mie giornate  o forse perchè più di un amico eri un fratellone”. 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

23 COMMENTI

  1. Che senso ha mettere solo il nome e come veniva chiamato…per caso è il solito che andava in giro per Salerno a chiedere “20 centesimi” o è sempre vivo quello??

  2. Non conoscevo personalmente il povero ragazzo ma una cosa mi lascia perplesso.
    In tanti si sono “scomodati” per ricordarlo, sui social e su queste pagine, tanti amici e conoscenti; ma quello che mi chiedo è perchè nessuno lo ha aiutato ad uscire dalla droga?
    Aveva tanti amici ma è morto da solo su una spiaggia…?
    Pace all’anima sua, condoglianze alla famiglia.

  3. Caro Otello,ma conoscevi questo ragazzo?Dai già per scontato che è morto per droga…vuoi sapere perchè nel 2015 si muore ancora per questo?Ma tu sicuramente hai una vita dignitosa,sai vado per scontato perchè la tua vita non la conosco e non sto nemmeno a chiedermi come te la passi,quando una persona sceglie di farsi del male,nessuno gli è vicino,anzi lo lasciano libero di scegliere,e la strada più semplice da seguire è quella buia,quella che ti fa sbagliare perchè è facile stare vicino a chi è pulito,a chi non è sporco o malato è facile giudicare chi sta peggio…ormai oggi si campa così…se sei fortunato…e non cedi al male,riuscirai a vivere…Lui Simone C.non è riuscito a sconfiggere il male e non perchè la sua famiglia non gli è stato vicino,non ha avuto la forza,ha perso la fede,ha perso la speranza che ogni giorno tocca tante persone,visto i momenti difficili che stiamo attraversando…Caro Otello ti auguro di non perderla mai,la fede,la speranza…ti auguro la fortuna che non ha avuto questo povero ragazzo lasciato solo alla sua triste esistenza e ti ricordo che morire di droga non è mai una scelta propria ma dell’intera comunità!!!
    Caro Simone ora sei in pace,nessuno ti farà più del male…porterò con me i ricordi delle nostre meravigliose partite a pallone da ragazzini….infinite e uniche e il tuo caschetto biondo da angelo…le passeggiate sulla collinetta di Torrione…Il tuo amico Cosimo…condoglianze alla famiglia…

  4. Amicizia è stare vicino a chi ami quando ne ha bisogno, nei momenti più tristi e bui. Spesso è una parola che viene usata con superficialità. Un amico vero e sincero cerca di farti risalire dall’abisso della droga, di rendere la tua vita migliore, di farti capire la bellezza della vita invece di stare a guardare che ti lasci andare, che ti rovini la vita, che ti annulli. Facile definirsi amici ora che Simone non c’è più ed esaltare l’amicizia. Ma quando lui si distruggeva la vita, quando lui si annullava dove’eravate voi amici? Ad aiutarlo o a spingerlo nella fossa?

  5. Ciao Simone sei stato un grande non per come è finita la tua esistenza ma per quello che hai lasciato tutti ti ricordano e ti ricorderanno e ti vorranno sempre un casino di bene. Sei sempre stato pronto a comprare guai che non ti appartenevano. Buono ed educato con i buoni e arrabbiato con i cattivi pronto a metterti dalla parte dei più deboli anche se non li conoscevi. Riposa in pace.

  6. Diceva la mia nonna nun sputa in cielo ca nfacc t car ………come è Bello a giudicare ma che ne sapete voi della famiglia degli amici se gli sono stati vicino …. ma fatevi i stracaz……vostri e lasciate in pace Simone

  7. We bio’ so totore vir sti sciem quand’fesserie scrivan tuu o sapiv chi t vulev bene Cia’ cugi’ TVB per sempre cia fratmo’ ò bio’

  8. per gli amici : ricordate gli amici si vedono nel momento del bisogno quindi non siate ipocriti

  9. Pensate davvero sia così semplice aiutare una persona con queste difficoltà?
    Spero vivamente non capiti mai ad un vostro conoscente/amico o peggio ancora ad un vostro figlio o fratello.
    E’ facile dire o fare, da spettatori..
    Abbiate almeno la bontà di tenere queste cattiverie per voi e di fargli godere finalmente la sua pace, che l’inferno lo ha già vissuto in terra!
    Torrione era il tuo regno, Riposa in pace biondo!

  10. Quanta gente insulta una persona che non conosce e giudica la sua vita e le sue scelte. VERGOGNA!!!
    Simone ti sei unito a tutti gli altri angeli GRANATA

  11. Non lo conoscevo,ma posso solo dire che non c’è più odioso del giudizio degli altri….solo lui conosceva il suo dolore, le sue paure,nessuno di noi può permettersi di fare commenti o peggio fare i moralisti…ricordo ai più “fortunati” che prima di fare i professori, ed aprire la bocca,di ricordarsi quanto sono fortunati e soprattutto di chiedersi, ma se anche io avevo dentro di me il suo dolore,le sue difficoltà come si sarei comportato? Su sta terra è solo questione di fortuna, nessuno devi farsi masto! Simone,riposa in pace, ed anche se mancherai alle persone che ti amano, tu stai sicuro meglio di noi lassù, da sto inferno di cattiveria,moralismi ed ipocrisia!

  12. Prima di parlare di simone disinfettatatevi la bocca, non siete degni nemmeno di pensare…giudicate e non sapete un caxxo . Rip ò biò lasci un mondo di merda vai dagli angeli…ti somigliano di più…ti troverai bene

  13. Ma Dio mio è morto un ragazzo di 39 anni!!!! Io non lo conoscevo ma avendo un figlio non mi permetto di giudicare e mi limito a pregare per lui e per chi gli voleva bene!!!!

  14. Leggo questa notizia è mi rendo conto che un pezzo di torrione se ne va con malincuore. Ricordo quando camminavo per torrione da ragazzino e ti salutavo con quel caschetto biondo mi sembravi il cartone animato e man…..però eri sempre sorridente e protettivo con noi più piccoli e guai a chi ci toccava….negli ultimi anni sono stato poco a Salerno ma quelle poche volte che sono tornato sei stato uno dei pochi a chiedermi che fine avessi fatto…..!che ti posso dire buon viaggio e fai il bravo ora che sei tornato ad essere un angelo biondo….non giudicate

  15. E comunque prima di parlare informatevi dai giornali si legge che è morto per arresto cardiaco non per droga non capisco perché parlate senza azionare il cervello e sopratutto quando accadono qheste disgrazie si deve evitare di scrivere idiozie…. anche se non ti conoscevo riposa in pace e da lassù non ascoltare queste cattiverie ma veglia su i tuoi cari e salutami Francesco

  16. Cara Stella , non commento sul personaggio in questione in quanto non lo conosco, ma alcune giornalistiche in primi momenti avevano riferito di overdosi ed ecco quindi da dove é nato l argomento.Non é colpa loro se vi sono giornali che fanno disinformazione.

  17. Disinformazione o meno non si devono permettere di insultare una persona per giunta che non c’è’ più. la maleducazione ed il non portare rispetto ad un morto non sono frutto della disinformazione ma delll’ignoranza di alcune persone che non riescono a tacere con le loro fesserie neanche davanti ad un lutto se ci fosse un loro parente al posto di quel ragazzo? farebbe piacere leggere queste cose?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.