Ospedale di Ravello, Cirielli: “Renzi non chiuda presidio della Costiera”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Ospedale_Ravello“Ho presentato un’interrogazione parlamentare al Ministero della salute per chiedere quali iniziative, per quanto di competenza, intenda adottare per garantire il mantenimento dei presidi ospedalieri in aree logisticamente strategiche per la popolazione, come nel caso dell’ospedale Costa d’Amalfi di Castiglione di Ravello, attualmente al vaglio dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, salvaguardando così non solo i livelli essenziali di assistenza ma anche località economicamente strategiche per il sud Italia, sia dal punto di vista culturale che turistico”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato salernitano di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

“La previsione della soppressione dell’ospedale Costa d’Amalfi di Castiglione di Ravello, frutto delle scelte adottate a livello nazionale – aggiunge – non solo non tiene conto delle specifiche caratteristiche del territorio, ma contravviene anche alla elementare regola di buon senso secondo cui i servizi, soprattutto quelli essenziali, come l’assistenza sanitaria, vanno assicurati là dove ce n’è più bisogno. Un territorio dalla mobilità estremamente difficile come la costiera amalfitana non può sottostare agli ordinari canoni di valutazione in ordine alle possibilità di tempestivo intervento sulle emergenze sanitarie”.

“Tale scelta, se confermata – conclude Cirielli – sarebbe l’ennesima incomprensibile ed immotivata ferita inferta alla sicurezza e al benessere dei cittadini della costiera, in una zona in cui il flusso di persone, soprattutto nel periodo estivo, diventa incalcolabile e dove la mobilità difficile richiederebbe tutti i servizi di urgenza utili alla stabilizzazione del paziente”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Per gli stessi principi enunciati dall’on.Cirielli, ci chiediamo allora se tutto ciò vale per la Costiera Amalfitana perchè lo stesso non è stato fatto per l’ospedale di Agropoli, altra area del nostro territorio provinciale nel Cilento ove il flusso di persone, soprattutto nel periodo estivo, diventa incalcolabile e dove la mobilità difficile richiederebbe tutti i servizi di urgenza utili alla stabilizzazione del paziente”……….figli e figliastri!

  2. Caro Cirielli non perdete mai l’occasione di stare zitti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Che c’entra Renzi con l’ospedale della costiera? Caro lei che è dell’agro pensa di prendere x culo tutti gli altri cittadini? All’ospedale della costiera ci devono pensare i tuioi amici Caldoro e Squillante………. Ma visto che non sono in grado di farlo non ti preoccupare caro Cirielli che ci penserà il GRANDE DE LUCA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Caro Cirielli lei oiliticamente non è nemmeno 1/4 di DE LUCA. AVANTI GRANDE DE LUCA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.