Mercato S.Severino: ravvedimento operoso per i tributi comunali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Mercato_San_Severino_Palazzo_Vanvitelliano“I contribuenti che, entro la scadenza prevista, non hanno effettuato o hanno effettuato solo parzialmente il pagamento dei tributi (I.M.U., TASI, TARI), hanno la possibilità di rimediare effettuando il pagamento del dovuto in ritardo, con l’aggiunta di sanzioni e interessi ridotti”.

Lo rende note il funzionario responsabile dell’Area Entrate Tributarie e patrimoniali/Patrimonio, rag. Vincenzo Ranisi, che spiega:”A partire dal 1° gennaio 2015 è possibile regolarizzare un pagamento o una dichiarazione, se non ancora formalmente contestati, secondo i termini previsti dall’art.13 del Decreto Legislativo 18.12.97 n. 472; modalità estesa, dalla Legge di Stabilità 2015, ai tributi locali”.

“Il ravvedimento operoso” – aggiunge l’Assessore al Bilancio Antonio del Regno –“ non può essere effettuato se è trascorso più di un anno dalla data di scadenza prevista per il versamento dell’imposta oppure nel caso in cui l’Ufficio Comunale Tributi abbia già accertato il mancato pagamento e notificato al contribuente il provvedimento con le sanzioni e gli interessi. Il contribuente deve calcolare l’imposta non versata alla scadenza e conteggiare la sanzione applicata tenendo conto dei giorni di ritardo. Il pagamento va effettuato utilizzando il bollettino postale dedicato nel caso della TARI e il modello F24 nel caso dell’IMU e della TASI”.

Per informazioni, il contribuente può rivolgersi all’Ufficio Tributi nei giorni stabiliti di apertura al pubblico o telefonando ai numeri: 089.826841 – 089.826828 (responsabile del procedimento amministrativo: dr. Giovanni de Giacomo).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. La verità è che molti non hanno pagato perchè la loro situazione economica non glielo ha permesso e oggi più di ieri non l’ho può fare, perciò se avete bisogno di soldi cercate di spendere meno e non caricare i cittadini di tasse al massimo delle aliquote

  2. Caro la verità parli a gente che non vuol sentire, loro delle difficoltà della gente importa solo in chiave elettorale. E poi , ….spendere meno, dovevano iniziare 15 anni fa. Adesso lasciamo che si romano le corna, e magari anche noi sanseverinesi che lo abbiamo eletto 5 volte.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.