Questa volta si!!! LA SALERNITANA TORNA IN SERIE B!

Stampa
salernitana_foto_festaE’ finita!!!!La Salernitana torna in serie B dopo 5 anni grazie alla vittoria sul Barletta e il concomitante pareggio del Benevento in casa con il Messina che stacca matematicamente il biglietto alla serie cadetta per i granata a due turni dal termine. La città al 90’ è impazzita e con essa tutta la squadra che ha fatto una cavalcata impressionante nel girone C di Lega pro.

Salernitana_Barletta_festa_promozione_32Con la promozione in Serie B della Salernitana “si celebra l’apertura di una nuova era. Quando nel 2011 rilevai la Salernitana lo feci con l’obiettivo di avviare un progetto ambizioso e lungimirante, nella profonda convinzione di restituire ad una città come Salerno quanto perduto a causa degli errori commessi dalle precedenti gestioni.

Oggi l’impegno profuso è stato premiato: le mie congratulazioni alla squadra, allo staff tecnico e a tutti coloro che hanno dato il meglio affinche’ ci potesse essere il salto di categoria in Serie B”: così il patron della salernitana, Claudio Lotito commenta la promozione nella serie cadetta della compagine campana.

Si tratta, spiega in una nota, di “un risultato importante, che premia una piazza importante e chiude in un cassetto i tristi ricordi del passato, quando dopo una serie di inadempienze finanziarie il club venne dapprima radiato dal professionismo e poi messo in liquidazione fallimentare.

Oggi si celebra l’apertura di una nuova era, si volta pagina definitivamente, godiamoci questa giornata straordinaria. Un ringraziamento particolare va ai tifosi e al pubblico che sicuramente accorrera’ numerosissimo per presenziare all’ultima partita e festeggiare tutti insieme il meritato traguardo”.

 

LA GARA COL BARLETTA E LE NOTIZIE CHE ARRIVAVANO DA BENEVENTO. Primo tempo scoppiettante all’Arechi tra Salernitana e Barletta in un match che può valere tanto per i granata ad un passo dalla promozione in serie B. Padroni di casa che partono a testa bassa ma è il Barletta con Turchetta a gelare l’Arechi al 10’ con un a ripartenza micidiale che brucia difesa locale con Gori in uscita. I granata si rimboccano le maniche e dopo un minuto ristabiliscono la parità con Negro che ribadisce in girata un cross di Franco dalla sinistra. La partita sembra calare anche per il risultato che da Benevento dice male ai granata con i sanniti in vantaggio. Ma la spinta dei tifosi non si ferma e Colombo con un incursione da destra si procura un rigore per un fallo di mano di Cortellini: Calil dal dischetto con freddezza realizza il suo 16° gol stagionale mandando in visibilio i ventimila. Nella ripresa si giochicchia, girandola di cambi e testa e orecchie a Benevento dove il pareggio del Messina suona come il tris granata. Stadio in visibilio e granata che al 42’ chiudono la pratica con Mendicino. Lo stadio esplode, il Benevento non ce la fa e la serie B torna a Salerno.

IL REMAKE. Salernitana che si presenta già alla vigilia ad un passo dalla Serie B. I granata contro il Barletta davanti ad oltre 20 mila spettatori si giocano il primo match-point e stasera potrebbero anche brindare alla promozione diretta in serie B. Per farlo i padroni di casa dovranno battere il Barletta e attendere l’esito della gara tra Benevento e Messina. Se i sanniti non vincono e vince la Salernitana è promozione aritmetica in serie B. Alla gara con il Barletta Menichini arriva senza lo squalificato Pestrin e gli infortunati Nalini e Bianchi (per entrambi stagione finita). Il mister granata torna al 4-2-3-1 con Colombo che recupera e sarà sull’out di destra mentre il suo dirimpettaio sarà Franco. A centro della difesa Tuia e Lanzaro. In mediana Moro e Favasuli. Alle spalle di Calil ci saranno Gabionetta, Negro e Perrulli.

Cauto il tecnico di Ponsacco alla vigilia che vuole festeggiare solo a matematica raggiunta e non si fida della tranquillità degli ospiti. Barletta accompagnato a Salerno da un centinaio di tifosi che prima del match rinnovano il gemellaggio con la tifoseria granata. Pugliesi all’Arechi con la salvezza già in tasca e con Mister Corda che lancia in campo tante seconde linee vogliose di mettersi in mostra dinanzi ad una cornice di serie superiore. Il mister ospite oltre ai giovanissimi non rinuncia all’attaccante Fall (giustiziere granata all’andata) e all’esperto ex Stendardo oltre che al portiere Liverani e a Danti che guiderà il centrocampo.

Salernitana_Barletta_festa_promozione_87LA PARTITA. Alle 17.30 Prontera di Bologna, fischia l’inizio delle ostilità in una bolgia granata di altri tempi. E’ subito Salernitana che parte con le marce alte e Negro sulla sinistra crossa immediatamente un pallone invitante che Calil sfiora solo di testa. Al 4’ ancora Negro dopo una punizione si porta sull’esterno sinistro e crossa nuovamente al centro dove nessuno dei granata arriva all’impatto. Buono l’avvio dei padroni di casa con i pugliesi tutti dietro la linea della palla. Al 10’ il Barletta si affaccia in area locale conquistando il primo calcio d’angolo senza sfruttarlo. Al 12’ clamorosa indecisione a centrocampo della Salernitana che favorisce la ripartenza di Fall che sul filo del fuorigioco lancia Tuchetta che tutto solo trafigge Gori per lo 0-1 che gela l’Arechi. Ma la paura dura poco, immediata la reazione granata, Franco dalla sinistra crossa al bacio a centro area dove Negro con una girata di sinistro batte Liverani per l’1-1.

Salernitana_Barletta_festa_promozione_14Ritorna il sorriso ai ventimila che iniziano a spingere la squadra par il raddoppio. Ci prova subito Gabionetta, ma il suo slalom ubriacante è fermato dalla difesa ospite. Ma il Barletta non è vittima sacrificale e Danti al 18’ lo testimonia con un sinistro che impegna Gori in un difficile intervento a terra sul suo palo. La partita sembra rallentare causa anche la giornata afosa. Al 25’ punizione granata con Perrulli che di destro manda alto. Al 28’ Negro ancora sciupa il raddoppio: Gabionetta lavora un buon pallone a sinistra dove subisce anche fallo, ma per il vantaggio si prosegue e la palla termina all’ex nocerino che spara alto da buona posizione. Ma il 2-1 è solo rinviato: Colombo lavora un buon pallone a destra entra in area saltando Cortellini che ferma il cross del terzino con la mano: calcio di rigore che Calil con freddezza realizza spiazzando Liverani e timbrando il 16° centro stagionale. L’Arechi ritorna ad esultare ma tende l’orecchio a Benevento dove i sanniti sono in vantaggio con Eusepi su rigore sul Messina. Il Barletta non ci sta e si rende pericoloso con Fall al 40’ ma la sua conclusione si perde fuori. Salernitana che conclude in attacco la prima frazione con Colombo che taglia l’area con un cross dove nessuno riesce ad intervenire. Finisce qui, tutti a bere qualcosa di fresco negli spogliatoi con i granata in vantaggio.

Salernitana_Barletta_festa_promozione_3SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia con gli stessi schieramenti in campo e Salernitana come nel primo tempo subito in avanti. Un buon cross di Franco trova al 5’ Lanzaro ostacolato in area al momento dell’impatto. Gabionetta diverte l’Arechi con un colpo di tacco volante alla Ibrahimovic, poi Perrulli fa fallo su Sokoli. Ma è ancora la formazione di Menichini a menare le danze: ci prova Moro dai 30 metri al 10’ ma la sfera termina alta. Al 12’ ancora un cross di Colombo trova Perrulli tutto solo che si divora il tris neutralizzato in corner da Liverani. L’attenzione dell’Arechi si sposta tutta sul Vigorito dove il Benevento ancora in vantaggio tiene accesa ancora la fiammella del campionato. Corda inserisce Giannarelli e Rizzitelli per Danti e Palazzolo mentre Menichini risponde inserendo Mendicino per Perrulli con Calil che gioca da sottopunta come ad inizio stagione. Colombo sfiora il gol di testa dopo un bel cross di Franco.

Salernitana_Barletta_festa_promozione_9Intanto il pareggio del Messina a Benevento fa esplodere l’Arechi: Gabionetta avverte il momento e in discesa personale salta anche Liverani con un pallonetto ma Sokoli sulla linea salva i suoi. La partita perde di interesse, il Barletta sembra non averne più e la Salernitana difende provando a mantenere un possesso palla più di attesa che di ripartenza. Menichini rinforza il centrocampo rilevando Calil e inserendo Bovo. Ci prova Rizzitelli nel Barletta a nove dal termine, palla fuori. Si attede solo il fischio finale all’Arechi dove la tensione si taglia a fette. Mendicino al 42’ chiude la pratica Barletta calando il tris e mentre il Messina pareggia ancora all’Arechi si da il via alla festa. Finisce qui e Lotito e ragazzi possono stappare lo spumante.

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1° TEMPO

1’ – Inizia la partita all’Arechi a battere il calcio d’inizio è il Barletta in maglia bianca;

2’ – Negro sulla sinistra crossa subito un pallone invitante che Calil sfiora solo di testa;

4’ – Ancora Negro sull’out sinistro, il suo cross non trova nessuno;

12’ – BARLETTA IN VANTAGGIO: Fall lancia Turchetta sul filo del fuorigioco e il numero 10 brucia in uscita Gori per lo 0-1.

13’ – PAREGGIO NEGRO!!!! Immediata reazione granata, Franco dalla sinistra crossa al bacio a centro area dove Negro con una girata di sinistro batte Liverani per l’1-1. L’Arechi riesplode;

18’ – Danti di sinistro chiama, Gori risponde bloccando a terra;

25’ – Punizione granata con Perrulli che di destro manda alto;

28’ – Negro ancora sciupa il raddoppio mandando alto incredibilmente da buona posizione;

30’ – Colombo sulla destra crossa e Cortellini di mano ferma la sfera: rigore!!!

31’ – GOOOL,  Calil spiazza Liverani e sigla il 2-1;

38′ – Ammonito De Rose per un brutto fallo su Favasuli;

40’ – Ci prova Fall che trova il varco ma la sua conclusione è fuori;

45′ – Gabionetta allarga per Colombo, sul cross basso tempestivo l’intervento di Liverani;

46’ – Termina il primo tempo 2-1 per la Salernitana;

Salernitana_Barletta_festa_promozione_392° TEMPO

1’ – Squadre in campo con gli stessi schieramenti della prima frazione;

3’ – Cross di Franco, Lanzaro strattonato in area non ci arriva;

6′ – Gabionetta diverte l’Arechi con un colpo di tacco volante alla Ibrahimovic, poi Perrulli fa fallo su Sokoli;

8’ – Ci prova Moro dalla distanza, palla alta;

10’ – Perrulli riceve palla in area da Colombo e tutto solo si divora il tris, facendosi respingere la conclusione da Liverani in corner;

14′ – Primo cambio per il Barletta, entra Giannarelli per Palazzolo;

18′ – Ammonito Legras, ha trattenuto Negro;

20’ – Entra Rizzitelli per Danti nel Barletta;

22’ – Mendicino nella Salernitana al posto di Perrulli;

23’ – Colombo di testa sfiora il gol, palla fuori;

24’ – Esplode l’Arechi, arriva la notizia del pareggio del Messina a Benevento;

25’ – Gabionetta in slalom sulla sinistra entra in area salta il portiere con un pallonetto, ma Sokoli sulla linea salva i pugliesi;

30’ – Possesso palla granata;

38’ – Esce Calil ed entra Bovo nella Salernitana;

42’ – GOOOL Mendicino 3-1, gira in rete un cross di Franco;

45’ – Quattro di recupero

48’ – SALERNITANA IN SERIE B!  Il Benevento pareggia 1-1 e stacca il visto per la B ai granata.

Salernitana_Barletta_festa_promozione_74TABELLINO   –   SALERNITANA-BARLETTA 3-1

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Colombo, Tuia, Lanzaro, Franco; Moro (45’st Bocchetti), Favasuli; Gabionetta, Negro, Perrulli (21’st Mendicino); Calil (34’st Bovo). A disp: Russo, Trevisan, Pezzella, Cristea. All: Menichini.

BARLETTA (4-3-3):  Liverani, Sokoli, Cortellini, Kiakis (26’st Perpignano), Stendardo, Legras, Danti (20’st Rizzitelli), De Rose, Fall, Turchetta, Palazzolo (14’st Giannarelli). A disp: Buiatti, Zammuto, Quadri, Ingretolli. All: Corda.

Arbitro: Prontera di Bologna (Camillucci/Costantini)

 NOTE. Marcatori: 12’pt Turchetta (B), 14’pt Negro, 32’pt rig. Calil, 42’st Mendicino (S). Ammoniti: De Rose, Legras, Perpignano (B), Mendicino (S). Angoli: 4-2. Recuperi: 0’pt, 3’st; Spettatori totali: 19420.

24 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Più B..ella cosa non c’è! Oltre ai calciatori e la società, un ringraziamento particolare al mister che nonostante le critiche ha dimostrato di meritare di restare a salerno anche per la prossima stagione!

  • Serie B….finalmente : finisce un incubo ; abbiamo atteso 5 lunghi anni , Lotito ha ricostruito una grande squadra.Dallo spareggio perso con il Verona, alle polemiche di Mandorlini; La grande ricostruzione dei Patron , le vittorie in D e C2 ; grande grande grande; Forza Salernitana , da un salernitano che vive a Napoli.
    Salvo

  • IN QUESTO MOMENTO SONO CURIOSO SAPERE DOVE SONO TUTTI QUEI ……TIFOSI CHE DICEVANO : LOTITO VATTENE E’ CHE L’ALLENATORE ERA SCARSO!!!!! QUESTO LO CHIEDO ANCHE HA QUALCHE OPINIONISTA …CHE PER IL FUTURO GLI CONSIGLIO DI STARSENE HA CASA LA DOMENICA !!

    GRAZIE LOTITO E’HA TUTTA LA SQUADRA PER AVERCI REGALATO LA SERIE B !

  • Auguri da Parma grazie ragazzi per averci regalato questa gioia grazie ……grazie di cuore

  • Grazie Lotito per averci fatto vedere finalmente il calcio a Salerno. Grazie alla squadra davvero con i cosiddetti ed un bravo allenatore nonostante le aspre critiche della piazza…il nostro obiettivo ora è rimanere in B con qualche puntata in serie A senza drammi e tragedie, ma divertimento. Speriamo lo sia, i 4 ragazzi del 99 siano d’esempio come il bel striscione in curva. il Siberiano vive!

  • GHIBLI, io invece ti domado dov’ eri quando eravamo in serie D,io ero presente,ma eravamo in 4.000,nel calcio le tue domande non hanno valore,quelle sono opinioni soggettive,tutti siamo contenti della B,ai veri tifosi interessa la SALERNITANA,quella che dal 1919 ci ha regalato gioie e dolori,quindi oggi diciamo,, grazie LOtito, chi poi è contrario o non ha la tua stessa idea a noi che ce ne frega,come tu o io o altri non abbiamo nessun dirittodi sacrificarli, le ideee altrui vanno rispettate altrimenti in 4 anni in tanti se ne sono stati a casa

  • Grande festa per l’ultima di campionato.Econ la casertana niente sconti.Si deve vincere. Forza Salernitana

  • Auguri da Milano è stato un anno esaltante . Grazie ragazzi di averci dato tante emozioni

  • Da sempre, la cosa più bella di tutte in queste occasioni è vedere e leggere Cavaiuoli, Nocellini, Pivanesi, Zappatori irpini, munnezzari casertani e munnezzari napoletani, bufalari battipagliesi, complessati foggiani e roditori vari che rosicano e COME rosicano! E’ praticamente una gioia nella gioia, quindi, continuate pure che la nostra goduria aumenta esponenzialmente.

  • Casertana ti aspettiamo il 9 maggio…festeggiamo insieme ma la nostra promozione…

  • Tommaso..il detto \” Non sputare in aria che in faccia ti torna \” lo conosci ? Hai rosicato anche tu in passato..specialmente quando eri in D !

  • Devo essere ONESTO, in serie D sottoscrissi l’abbonamento perchè mi aspettavo un progetto forte da parte della società, cosi è stato. Precisando che i Granata vanno sostenuti in tutte le categorie, bisogna dire che difficilmente un ‘altra società avrebbe ottenuto lo stesso risultato. Quindi oggi mi sento di dire con il CUORE: GRAZIE LOTITO,GRAZIE MEZZAROMA, e da Adesso inzia il Bello.

  • C’è ancora una partita da vincere, quella con la casertana!
    Niente sconti, tutti all’ Arecchi.

  • grazie a lotito………. ma il pubblico e il tifo da serie AAAAAAAA…………anche in C abbimo dato dimostrazione di una piazza da serie AAAAA……………………………………………………..FORZA SALERNITANAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.