Regionali, Caldoro: “Con Renzi forte collaborazione. Qui rottamatore sono io”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
caldoro_renzi_wirpol_1Con il premier Matteo Renzi “c’è un forte livello di collaborazione e non posso negare l’esistenza di un rapporto istituzionale di grande cordialità e correttezza. Se la valutazione del premier sul mio operato è favorevole, perché non dovrebbe farmi piacere?”. A dirlo, intervistato dalla Stampa, è Stefano Caldoro, governatore uscente ricandidato dal centrodestra alla presidenza della Regione Campania. Se sono affascinato dal partito della nazione?

“Io penso che serva il bipolarismo e che occorra tararci sul sistema americano. Per farlo però non basta cambiare la legge elettorale, servirebbero delle riforme costituzionali che vadano in quella direzione. Il punto è la selezione della classe dirigente”.

Caldoro afferma di essere il rottamatore della Campania: “ho sbloccato le assunzioni nella sanità, inaugurato ospedali. Ho ereditato la Concordia sugli scogli e l’ho fatta ripartire: non siamo ancora con i motori al massimo, ma il percorso è ancora lungo. E ho un giudizio etico e morale verso coloro che hanno distrutto la Campania”, sottolinea il governatore, “a mio parere non dovrebbero ricandidarsi. Non basta dare la colpa di tutto a Bassolino”. “Quella classe dirigente, di cui ha fatto parte anche De Luca, va rottamata”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Secondo voi , puo Caldorodire queste stronzate?…. dopo una vita a fare il saltimbanco ed il maggiordomo tra un partito e un’altro si deve cambiare non puo’ un’ uomo con questo curriculum politico stare piu’ nelle istituzioni.
    1)È figlio dell’ex sottosegretario e deputato socialista Antonio Caldoro portaborse di Craxi e Conte PSI
    2) nel 1985, eletto nel Consiglio regionale della Campania,
    3) deputato nel 1992 sempre tra le file del PSI.
    4) nel 1994 PSI sciolto diventa PDL
    5) nel 1999 candidato alla provincia di Napoli ( sconfitto)
    6) nel 2001 e tra i fondatori del nuovo PSI
    7) nel 2004 viceministro di Letizia Moratti
    8) nel 2005 un ministero per attuazione del programma Berlusconiano
    (Maggiordomo del Nano)
    9) Nel 2010 presidente della regione campania.
    Ora mi chiedo : la classe politica diventa vecchia per anagrafica o per quanti anni uno ne fa parte? tenendo presente che oltre ai 30 anni di cui e’ in politica ci sono gli anni precedenti di portaborse oltre che un nepotismo di cui sopra ho annotato. Quindi in breve a questo soggetto lo teniamo sulle nostre spalle a lui e alla tua famiglia da oltre 50 anni

  2. Il risanamento che passa esclusivamente da tagli orizzontali induce un diminuzione drastica delle prestazioni sanitarie sia in termini qualitativi che quantitativi. Sarebbe interessante andare a verificare il report sanitario sui numeri degli interventi effettivamente fatti e la trasposizione sui numeri del resti della nazione. Senza contare la caotica gestione del policlinico universitario napoletano che nato sotto gli auspici di stella di prima grandezza nel panorama medico italiano presenta invece cattedre di primaria importanza senza dirigenza da anni…senza capirne il motivo. Se andiamo a scorrere le classifiche nazionali di ospedali e policlinico il risultato dei nosocomio campani è sconfortante ed umiliante per tutti i medici e operatori sanitari in genere che tutti i giorni assolvono ai loro incarichi nonostante le miriadi carenza. E QUESTA SAREBBE UNA BUONA GESTIONE DELLA SANITA?

  3. ma vatte a curca!…. ci hai dissanguato, hai abbandonato tutto e hai solo intascato…400 consiglieri e che è!? Non hai fatto niente per 5 anni e tieni pure il coraggio di ricandidarti, il potere fa comodo, nessuno vuole mollare

  4. Renzi piu vicino a Caldoro che a De Luca.
    L’ha fatto capire giá da tempo, le parole e i comportamenti degli ultimi giorni ne sono la conferma.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.