A giudizio compagna De Luca. Avv. Lentini: “Sistema giudiziario non ha altro da valutare”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
Giustizia_Avvocati_TribunaleIl gup del tribunale di Salerno, Donatella Mancini, ha rinviato a giudizio per abuso di ufficio Maddalena Cantisani, dirigente del servizio Trasformazioni edilizie del Comune di Salerno e attuale compagna del neo governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Il processo per la vicenda – di cui riferisce Il Mattino – inizierà il 14 marzo prossimo davanti ai giudici della prima sezione penale del tribunale di Salerno. Secondo il suo legale Felice Lentini, ”stiamo parlando di una presunta illegittimità, o meglio illiceità di due titoli edilizi rilasciati dalla dottoressa Cantisani. Si contesta che non si poteva autorizzare un ampliamento di venti, trenta centimetri rispetto ad un piccolo fabbricato rurale. Roba da ridere.
Evidentemente il sistema giudiziario salernitano non ha null’altro da valutare”. L’abuso d’ufficio è lo stesso reato per il quale – ma per tutt’altra vicenda – è stato condannato Vincenzo De Luca. Secondo l’ipotesi formulata di cui parla il quotidiano, la donna – avrebbe permesso un illegittimo intervento edilizio consentendo la demolizione di una baracca e la successiva ricostruzione di un box auto interrato realizzato attraverso un notevole aumento dell’originaria planimetria. A processo anche anche Gabriella Landi, responsabile del procedimento S.U.E. – ufficio permessi di costruire presso il Comune di Salerno, l’ingegnere Domenico Puglia progettista e direttore dei lavori, accusato anche di falso e i proprietari dell’immobile Maria Mastrullo e Massimo Pierro.
Fonte ANSA
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Lotta alla mafia e alla camorra???? Macchè!!!! Con questa magistratura che speranze abbiamo…. Ridicoli

  2. GRAZIE LEI PENSA IN GRANDE MA QUA’ CIVUOLE L’OLANDDA
    X ME IL CRESCENT E’ DI PROPRIETA’ DI CHI SA PRA FARE QUELLO CHE CE DA FARE FORSE ARMANI CHE E’ ITALIALIANO LO SA’ MA POERCHE’ A IBIZA E AMSTERDA MM SONO MEGLIO DI NOI
    VADA AVANTI E ………………………………………………..

  3. ok, ma vi rendete conto che state facendo gli stessi discorsi di berlusconi? e lui di “attacchi” ne ha ricevuti una trentina..

    adesso io penso semplicemente: o la magistratura è politicizzata, e quindi B. aveva ragione! oppure non lo è, e quindi anche De Luca come qualunque cittadino è “incappato nelle maglie della giustizia”!..

    o forse pensate che è politicizzata quando attacca De Luca e non lo è quando attacca gli altri???

  4. da più parti leggo che la compagna del “presidente” fino a 5 anni fa era titolare di una agenzia di viaggio, poi puff, tutto all’improvviso è diventata dirigente del settore edilizia, come? e chi lo sa, anche questo è reato di abuso di ufficio commesso dal vostro presidente.
    Inoltre se in tribunale è in corso un procedimento nei confronti della signora è perché qualcuno ha verificato l’abuso commesso a suo danno, autorizzato da una dirigente del settore urbanistica del comune, poteva essere chiunque, guarda caso la compagna di emerito e ha denunciato il fatto. Ditemi dove non c’è lo zampino della famiglia De Luca a danno della collettività, altro che perseguitati.
    Forse se si mettesse mano a tutti gli atti fatti ed emanati durante il ventennio ne verranno fuori delle belle.
    L’Avv.l Lentini spiegasse come mai se un comune cittadino commette un abuso edilizio senza rispetto della concessione edilizia e delle norme che regolano la materia di edificazione, l’immobile viene sottoposto a sequestro e il proprietario indagato penalmente, mentre i suoi clienti, con incarichi di responsabilità non dovrebbero essere sottoposti a processo, anzi la magistratura quando si tratta di loro sta perdendo tempo.
    Vorrei ricordare all’Avv. Lentini che i De Luca sono dei cittadini come tutti gli altri e se commettono degli abusi o reati, soprattutto se hanno incarichi istituzionali o dirigenziali, di fronte alla legge sono uguali agli altri cittadini e devono rispettare la legge come tutti gli altri cittadini, piaccia o no!

  5. certamente,se un comune cittadino deve pagare per un’irregolarità,anche se ritenuta”minima”,non vedo perchè la legge non debba valere anche per coloro sono nominati ad occupare incarichi rappresentativi.

  6. x l’immancabile Rita ti consiglio meno rancore nei tuoi commenti, che ti piaccia o no in Italia come in tutte le democrazie occidentali vige la separazione dei poteri esecutivo e giudiziario per cui un pubblico amministratore o un dirigente è responsabile degli atti che compie, la magistratura è libera d’indagare chi vuole, gli avvocati di rilasciare interviste ove minimizzano i capi d’imputazione dei loro assistiti…………….è il gioco delle parti please, è democrazia, poi come sempre il tempo galantuomo stabilirà le verità!

  7. d’accordissimo con i sigg. rita e luigi il problema in questo paese che la tracotanza del potere non ha limiti…

  8. il problema di questo paese è che è un paese estremamente ingiusto dove le leggi funzionano a discrezione dei sig.ri magistrati che sono superpagati ed emettono sentenze a come viene viene per cui ci ritroviamo assassini liberi per strada dopo pochi anni di carcere che si beffano delle vittime e poi vediamo magari un povero cristo condannato a fare anni e anni di galera per reati molto meno gravi un esempio clamoroso è quelli di Fabrizio Corona. A quando la responsabilità civile dei giudici!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.