A Tramonti le celebrazioni del “Palio e Corteo Storico Rievocativo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Palio_TramontiTramonti si appresta a vivere le celebrazioni del Palio e Corteo Storico Rievocativo “Citta di Tramonti”. Le manifestazioni si terranno il 17-18-19 luglio 2015. Il 17 luglio, nella suggestiva bellezza della cappella rupestre di Gete avrà luogo il Convegno, su Ferrante d’Aragona e il suo tempo, tenuto dall’Università Federico II di Napoli. Il 18 luglio, nella struttura sportiva delle Pietre, avrà luogo l’aggiudicazione del Palio Città di Tramonti, tramite la gara agonistica, tra squadre, del tiro alla fune. Il 19 luglio, partendo dal chiostro del convento di san Francesco di Polvica sfilerà il Corteo Storico Rievocativo.

Con queste manifestazioni, il Comitato “Palio e Corteo Storico Città di Tramonti”, unitamente all’’Associazione Gete di Tramonti rievocano gli avvenimenti storici dell’antica e operosa Terra di Tramonti. In particolar modo si rivive la concessione storica del “Privilegium”, concesso da re Ferrante d’Aragona alla Terra di Tramonti nell’Anno del Signore 1461. La manifestazione del Corteo Storico si svolge nella frazione Polvica, e i figuranti sfilano lungo un percorso centralizzato, intorno all’antica sede del Sedile del Popolo di Tramonti, ubicato nei pressi della parrocchiale chiesa di san Giovanni Battista.

Il corteo storico intende rivivere, attraverso una ricostruzione verosimile e quanto più fedele agli usi e ai costumi dell’epoca, l’avvenimento dell’insigne riconoscimento che Ferrante I d’Aragona volle attribuire ai Tramontani nel 1461, per la fedeltà prestata alla Casa d’Aragona, per averlo ospitato, ed aiutato, dopo la disfatta subita nella battaglia di Sarno il 7 luglio del 1460. Questo episodio è impresso nell’immaginario collettivo di una popolazione, legata fortemente ai valori della sua Tradizione Storica. Nel Settecento i Tramontani applicarono una lapide commemorativa sulla parete della parrocchiale chiesa di san Giovanni Battista di Polvica, sulla quale è possibile leggere, tuttora, la seguente iscrizione:

A Dio Ottimo Massimo

Qui i Nobili Uomini di Tramonti,

Come re Ferdinando li dichiarò e Decorò

Si Radunano e Siedono per gli Affari della Patria.

Anno Domini 1461.

Il Palio consiste in un Gonfalone, con la rappresentazione dell’insegna araldica della città di Tramonti, contornata dalle insegne delle frazioni che compongono l’Università di Tramonti. L’aggiudicazione del Palio avviene mediante una gara di abilità: TIRO ALLA FUNE, da squadre formate dalle frazioni. La gara è ad eliminazione diretta dopo tre tiri consecutivi. Si aggiudica il Palio, la squadra che riuscirà a eliminare tutte le altre. Il Palio, poi, sarà custodito e conservato per un anno nella frazione aggiudicante, e lo consegnerà, all’organizzazione del Palio e del Corteo Storico, all’inizio della nuova edizione.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.