Eboli: intenso lavoro per la lotta ai rifiuti abbandonati e decoro urbano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Eboli_PanoramaUn intenso lavoro di raccordo e verifica contro le illegalità in tema di abbandono dei rifiuti per strada e degli escrementi di cani, non raccolti dai proprietari. La stretta collaborazione tra l’assessorato all’ambiente, guidato da Ennio Ginetti, e gli ispettori ambientali sta garantendo importanti risultati in termini di vigilanza ambientale, per il recupero del decoro cittadino, anche con il supporto di nuove “telecamere ambientali” sistemate in luoghi sensibili. «I quindici ispettori stanno lavorando alacremente e con ottimi risultati – commenta l’assessore Ginetti -. Ora, attraverso le videosorveglianza, potremo ottenere i riscontri fotografici di chi commette le irregolarità, danneggiando l’ambiente ed il decoro cittadino».

Novità anche nel campo dello spazzamento. «Abbiamo tirato fuori dai depositi un’aspiratrice da strada, che utilizziamo nel centro storico. Inoltre, stiamo garantendo il taglio dell’erba, sia nel centro storico, sia in periferia, come nel caso di Santa Cecilia. Si tratta di interventi che garantiscono pulizia, oltre che decoro: iniziative importanti, così come importante è anche avere tenuto sotto controllo il fastidioso e pericoloso fenomeno delle mosche dello scorso anno. Sempre nel centro storico, elimineremo i classici paletti per la raccolta degli indumenti, fino ad oggi trasformati solo in nuove mini discariche. In ogni caso, l’attenzione sul territorio rimane alta, a cominciare dalle spiagge, oggi finalmente pulite, e dai canali di scolo, che grazie agi ispettori ambientali sono monitorati tutti i giorni».

Capitolo canile. Questa mattina il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, insieme con l’assessore Ginetti, ha effettuato un sopralluogo nel canile, di proprietà del Comune di Salerno, che si trova nel territorio di Eboli. «Abbiamo verificato una gestione soddisfacente – spiega Ginetti -. Nella stessa area ci sono suoli comunali, potremmo guardare con fiducia anche ad una diversa ipotesi di organizzazione e di gestione del servizio per i cani randagi».

Sulla vicenda, la chiosa del sindaco di Eboli, Massimo Cariello: «La cura dell’ambiente è qualificante per un’amministrazione che voglia dare risposte immediate ai cittadini, garantendo il decoro della città e la salute della comunità. L’impegno dell’assessore Ginetti e la collaborazione delle guardie ambientali stanno producendo importanti risultati. Ma voglio sottolineare un nuovo clima di fiducia che c’è nella città, perché tantissimi cittadini stanno segnalando situazioni anomale, specie nel campo dell’abbandono dei rifiuti, a testimonianza di come sia stata ritrovata la fiducia verso una macchina comunale che finalmente si mostra efficiente e tempestiva negli interventi».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.