Guardia Costiera setaccia la costa del Cilento, in campo anche mezzi aerei

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Guardia_Costiera_AereoSono giorni di intenso lavoro per gli uomini della Capitaneria di porto – Guardia Costiera, presenti in mare e sulle spiagge con un compito preciso rendere fruibili le vacanze in sicurezza ai cittadini che frequentano il mare cilentano da Pisciotta, Palinuro, Marina di Camerota e a tutto il Golfo di Policastro fino a Sapri. La sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro è ai massimi giri e i mezzi navali sono tutti in mare, non solo, questa volta le segnalazioni sono partite dal cielo, da due velivoli Atr 42MP decollati uno dal secondo nucleo aereo della Guardia Costiera di Catania  e l‘altro  dal terzo nucleo aereo della Guardia Costiera di Pescara, in servizio di pattugliamento disposto dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto, nell’ambito delle normali attività a tutela e salvaguardia dell’ambiente marino ed a protezione della fascia costiera.

Per tali compiti la Guardia Costiera opera su precise direttive del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare dove è presente il Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di Porto. Gli aerei, in volo in due giorni differenti, comunicano con la sala operativa di Palinuro e sorvolano la costa cilentana fermandosi sull’Area Marina Protetta degli Infreschi, comunicano dei dati e a quel punto il sottufficiale di guardia dispone che i mezzi navali vengano dirottai sui punti segnalati, ove c’è la presenza irregolare di numerose unità in Area Marina Protetta. I Guardiacoste sui gommoni Mare Sicuro e sulle Motovedette raggiungono le unità, ben 24 unità contravvenzionate e fatte allontanare.

Il Comandate Palma spiega che la sinergia tra i  mezzi aerei e navali del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera è fondamentale sia per l’individuazione di illeciti di natura ambientali   che di operazioni di ricerca e soccorso in mare.  Nei prossimi giorni continueranno gli interventi e i controlli in mare, si ricorda il  numero blu di emergenza in mare 1530, raccomandando il rispetto delle regole e delle Ordinanze pubblicate sul sito internet www.guardiacostiera.it e di prendere sempre visione dei bollettini meteo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Quanti controlli inutili, quanti soldi, quanto miele scorre in queste veline.
    Intanto per trovare lavoro si va via dall’Italia.
    Cosa controlleranno fra qualche anno ?

  2. E meglio la presenza della Guardia Costiera e i controlli che la totale assenza. Piu controlli a terra e sulle spiagge. C’è bisogno di informazioni per i turisti e le norme comportamentali, ad esempio comquali precauzioni prendere x non morire per una congestione fatale.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.