Truffe: assenteisti all’Ospedale Ruggi di Salerno, le reazioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Ospedale_Ruggi_infermieri_corsia850 comportamenti dubbi, 10 quelli accertati su circa 3mila dipendenti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno. Sono questi i dati sconcertanti emersi dall’operazione “Just in Time”eseguita dalla Guardia di Finanza di Salerno e della Procura della Repubblica che ha scoperto una maxi truffa sanitaria all’interno dell’Ospedale “Ruggi”. Le persone interessate da una sospensione di 12 mesi (infermieri e dipendenti) sono  accusate di assenteismo: timbravano il cartellino per poi lasciare il luogo di lavoro anche per 12 ore ottenendo a fine mese anche compensi di straordinario in busta paga. Sono stati seguiti e scoperti: andavano a fare la spesa, al mare, al bar o a giocare a carte con gli amici. Di seguito le reazioni sia dal mondo politico che sindacale.

“La giustizia farà il suo corso ed eventuali responsabili pagheranno, ma una domanda a questo punto sorge spontanea: cosa hanno fatto finora i direttori generali? Il loro è un incarico di nomina politica, questo è chiaro, ma come vengono scelti? Hanno tutti i requisiti in regola per tutelare il nostro diritto alla salute o sono amici e conoscenti di chi li sceglie? Fino a quando ci saranno questi casi, la risposta appare scontata perciò il M5S continuerà a chiedere che la politica resti fuori dalla sanità”. Questo il commento del deputato salernitano del Movimento 5 Stelle Silvia Giordano.

Vittorio_Cicalese_2VITTORIO CICALESE, SEGRETARIO CITTADINO FGS SALERNO
“Con l’operazione “Just In Time” la Guardia di Finanza di Salerno ha scovato molti dipendenti delle strutture sanitarie di Salerno, Mercato San Severino e Nocera Inferiore che “timbravano il cartellino” per poi andare altrove, pur risultando in servizio. Ciò attesta la necessità di controlli più rigidi e pene più severe, nonchè l’eventualità di rendere (come già dico da tempo) la sanità di competenza statale e non più concorrente (attualmente la potestà legislativa sulla sanità è concorrente tra Stato e Regioni). La sanità a Salerno ed in Campania non è stata solo soggetta a tagli surreali nell’ultimo quinquennio, ma subisce anche la negligenza di chi (e ce ne sono tantissimi, a scanso di quei pochissimi che si fanno in 4 pur di garantire un servizio di assistenza adeguato) ruba letteralmente lo stipendio per fare altro. Non è forse uno spreco anche questo? Nessuno ne parlerà, ovviamente: nessuno tra dirigenti, amministratori locali e direttori generali saprà nulla di questo scandalo indecoroso. Si parla di una caposala, infermieri, tecnici disinfettori, operatori sanitari solo qui a Salerno. Ma nessuno ne saprà nulla, o forse sì: quei tanti, troppi pazienti che aspettano ore ed ore in pronto soccorso o presso la Guardia Medica sicuramente ne sapranno di più. Ma forse il vero problema di questa città è dato dalle “incompiute” e dalle Luci d’Artista o dai gender, come tuonano le opposizioni. Già. Ridicoli, tutti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. i dipendenti sono del ruggi – sono una larga minoranza-al ruggi ci sono persone che lavorano sodo -alle altre amministrazioni si fa di peggio ma nessuno vede nulla…..

  2. ….e le luci d’artista tirate in ballo cosa c’entrano?!
    Che tristezza!!!
    Tanto non è una novità che ma maggior parte del popolo italiano è disonesto, dal Nord al Sud, senza esclusioni…..oltre la denuncia bisognerebbe licenziarli e fargli pagare i danni con gli interessi…e invece…..solita perdita di tempo da parte delle Forze dell’Ordine siccome poi la Magistratura si fa beffa del loro operato e dell’urlo di giustizia e onestà sollevato da quei pochi di cittadini onesti che in quest’Italia oramai sono già in via di estinzione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.