Camorrismo giornalistico, la RAI vuol querelare De Luca che tenta di ricucire strappo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa

de_luca_regione_campania_2015-(3)Ieri sera il vicesegretario nazionale del Pd, Lorenzo Guerini, si è aggiunto al lunghissimo coro di censura che è andato via via formandosi, dai 5 stelle fino a Sel, per stigmatizzare le parole del presidente della Campania sul “camorrismo  giornalistico” in riferimento ad alcuni servizi di attacco di Rai Tre a De Luca.  La Rai sta valutando seriamente la possibilità di adire le vie legali per tutelare la propria immagine. «L’attacco del governatore Vincenzo De Luca è offensivo e ingiustificato — spiegano da viale Mazzini —. La definizione di “camorrismo giornalistico” usata nei confronti di una rete del servizio pubblico è intollerabile per l’azienda e i tanti professionisti che vi lavorano». Guerini non ha fatto giri di parole: «Solidarietà a Raitre — ha commentato -.

Non condivido le parole del governatore De Luca e, anzi, le reputo sbagliate. L’eventuale dialettica che può nascere tra informazione e politica non deve trasformarsi in affermazioni che oltrepassano il confronto, anche aspro, per scadere nell’offesa». Anche il capogruppo dem in Commissione parlamentare di vigilanza, Vinicio Peluffo, ha tentato di spegnere il fuoco delle polemiche: «Abbiamo già chiesto le sue scuse a Rai3 e al direttore Vianello».

Vincenzo De Luca ha tentato di diluire la tensione con un post su facebook:  “Ho profondo rispetto per il ruolo dell’informazione nelle società democratiche, e sono anche convinto che la libertà si difenda con la libertà (di tutti).

Da uomo libero, senza padrini né padroni, ho però il pieno diritto di contestare modi di agire che puntano a distruggere – con un titolo ad effetto – la dignità delle persone e delle loro famiglie: definire truffatore una persona prima di una condanna definitiva, registrare trenta minuti di intervista e mandarne in onda strumentalmente solo trenta secondi, considerare a priori criminale chi apre il cantiere di un’opera pubblica, puntare a ridicolizzare e ridurre a caricatura i propri interlocutori è inaccettabile.

Ho usato la categoria di “camorrismo” per indicare metaforicamente una diffusa propensione ad esercitare – anche con la parola – forme di violenza sulle persone, e a calpestare con disinvoltura la dignità degli individui in maniera irrecuperabile con gli atti successivi. Sono stato vittima in prima persona di questi comportamenti denunciati, e sono certo che anche il direttore di RaiTre Andrea Vianello non potrà che condividere la mia amarezza e la mia denuncia.

Allo stesso tempo desidero esprimere al direttore l’apprezzamento per i tanti giornalisti – di RaiTre e di ogni altra testata di informazione – che parlano un linguaggio di verità e analizzano con rigore i fatti senza dare vita ad iniziative che appaiono, piuttosto che giornalistiche, fortemente politiche e in sedi improprie”- ha scritto il Governatore della Campania.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Spesso i giornalisti nei loro articoli ci mettono molto del loro, trasformano volutamente la realtà delle cose oppure preferiscono trattare la parte sotto osservazione in modo da manipolarla a prioprio piacimento.

  2. Toh ma guarda. La macchina italiana del fango é ben conosciuta in tutto il mondo e il m5s chiama ció censura?
    Con questo hanno perso tutto il mio rispetto. Ennesima prova che in Italia al governo ci possiamo anche mettere scimmie senza problemi.

  3. questo infame fascista, ci sta sempre più facendo vergognare con i suoi comportamenti da malato di mente,in pieno delirio di onnipotenza.Neanche berlusconi era arrivato a tanto.Solo il popolino ignorante ,narcotizzato da luci cinesi ,che non varca le porte di Giuliano e non capisce di vivere in un cesso di città, incivile,con una qualità della vita penosa ,senza servizi, offerte culturali e strutture,può passivamente accettare, dementi invasati del genere.Ritorni nelle sue salubri campagne ,lui e la sua famiglia.

  4. Poichè è abituato ad essere arrogante, prepotente e poco educato con i suoi yes men e i tanti lacchè che lo votano e lo circondano, non gli va
    bene che c’è chi rileva le sue tante malefatte e lo stato in cui ha ridotto Salerno. Per chi non l’avesse ancora visto, c’è un servizio del Corriere della Sera, edizione on line, al seguente link:
    http://video.corriere.it/grandi-opere-incompiute-lasciate-eredita-de-luca-salerno/a33110d4-5e3d-11e5-9dfc-2c0d272590d9

  5. Comunque anche questa litania dell’uomo libero senza padrini né padroni stride non poco con le alleanze dell’ultima tornata elettorale. Mi chiedo per quale motivo De Mita, quando appoggiava Caldoro, era considerato un padrino ed oggi non debba essere più considerato tale. Lo stesso dicasi per la lunga schiera di cosentiniani che hanno appoggiato De Luca. La verità è che De Luca ha vinto le elezioni per soli 80.000 voti, il che significa che le centinaia di migliaia di voti, raccattati da De Mita e Campania in Rete, pesano. Eccome se pesano. Suvvia, siamo seri.

  6. oltre che tra i giornalisti di RAI-3 e RAINEWS-24 con la lettura dei quotidiani tutti della destra più becera e le opinioni tutte filoNORDISTE o filo “REGINA ELISABETTA” la quale ancora governa il mondo (gli USA sono il braccio armato della regina)

    Salerno è una bella città e se c’è qualche opera incompiuta è colpa del M5S e dei soldi che sono sempre di meno.

    Gli amici di cui sopra vogliono vincere le elezioni con l’aiuto dei giornalisti RAI, della carta stampata (vedi quotidiani locali tutti schierati) e con le dichiarazioni dei politici TOP ma prendono bastonate a non finire da oltre 20 anni e ancora non si sono capacitati.

    CIUCCISMO

  7. I servizi di Presa Diretta e Report su Salerno sono pieni di inesattezze, lacune e false accuse. Chi andrebbe querelato sarebbero gli autori di queste trasmissioni, non De Luca.

  8. Cara Rai vai avanti nella querela! Il personaggetto non ha affatto cambiato il suo pensiero, anzi nelle sue scuse forzate trapela pienamente la sua arroganza!
    Avanti al giornalismo di inchiesta che correttamente informa i cittadini, visto che i politici, che dovrebbero farlo, omettono volutamente!

  9. Non a caso più del 40% (quaranta per cento),non si reca più alle urna,giochi politici,che hanno portato questo paese sempre più nella povertà,fra non molto non piaceranno alla maggioranza degli Italiani.Fortuna vuole che vi è qualcuno che la speranza nella Democrazia non c’è la fatta ancora perdere e che si possa sovvertire il sistema di votare come se andassimo al supermercato a comprare il detersivo,si fà vincere il più pubblicizzato che poi si crede essere investito da onnipotenza.Prima il Berlusconismo ora il Renzismo e localmente il De Luconismo,a quanto qualche forma seria di Democrazia?

  10. RIBADISCO A CHI NON SENTE E NON VEDE CHE IL SERVIZIO MANDATO IN ONDA DA IACONA CON I SUOI INVIATI IN MODO PARZIALE UNILATERALE E DEMAGOGICO OFFENDE I PIU ELEMENTARI DIRITTI DI REPLICA DEMOCRATICA E DIVENTANO ATTI PERSECUTORI ED INFIMI SOLO PER FARE ASCOLTI CHE VERGOGNA

  11. Come brucia il terreno sotto i piedi a tutti i deluchiani con capo in testa!
    In ogni caso sono convinta che dietro alcuni commenti anonimi si nasconde De Luca o qualcuno molto vicino a lui, il tono è lo stesso!

  12. Rita cara ma ti pare che VDL si mette a replicare a te e a gente come te su questo sito? Sei proprio fuori.RIDICOLAAAA

  13. Che la rai eserciti anche un potere politico e un fatto assodato, non a caso le commissioni che la politica ha voluto all’interno(con la scusa della democrazia) sono innumerevoli (e io pago) quindi la faccia “pulita” di azienda al servizio del cittadino che propinano e pura utopia lo dimostra anche il fatto che proprio rai 3 definita tv regionale alla fine tratta principalmente fatti e cronache napoletane alla stessa stregua delle tv locali (che non paghiamo) alla faccia delle altre provincie campane che hanno spazi limitati e filtrati. Alla fine diventa facile capire il perché di un certo tipo di giornalismo che assolutamente si deve distaccare da i continui disastri della politica se vuole avere una parvenza di indipendenza culturale e sociale.

  14. Dai che c’è la fai ……… adesso scleri pure su chi scrive????’
    Rita santa subito!!!! (spero che la vera SANTA RITA mi perdoni!!)

  15. chi parla contro de luca e quello che non ha potuto fare i propri comodi la rovina dell italia sono il mov 5 stelle quando litalia era governata da berlusconi e de mita tutti potevamo fare i propri comodi altro che de luca per certa gente ci vuole la chigliottina

  16. per essere i primi nel mondo ci dovrebbero essere 10 persone come de luca nonostante ha tanti fannulloni che ci sono in italia come quello che e successo al ruggi da ragona

  17. rita mi fa proprio piacere che hai in corpo tanto veleno. devi continuare a schiattare come hai fatto per oltre vent’anni!

  18. Il membro Pd della Vigilanza Anzaldi attacca. La redazione di Rai Tre: “Non subiremo in silenzio” (leggi)
    Lontani i tempi in cui il sindaco di Firenze prometteva un servizio Pubblico senza partiti (di G. Pipitone)

  19. Il nuovo aereo, a quanto risulta al Fatto, debutterà nella seconda metà di ottobre in un viaggio in via di definizione verso il Sudamerica. Purtroppo però, visti i ritardi nella stipula del contratto di leasing, per quella data l’aereo non potrà essere ancora accessoriato secondo le disposizioni di Renzi. Per ora, insomma, ci si accontenterà dell’assetto “di linea”, poi si faranno gli aggiustamenti necessari a un più comodo e produttivo viaggiare: wi-fi e sala riunioni, ovviamente, e la zona relax per i passeggeri di rango, forse un’infermeria (la Merkel, dicono, ne ha quattro, mentre sull’Air Force One di Obama c’è persino una sala operatoria).

    Un milione a settimana e senza alcuna trasparenza

  20. Tu non immagini proprio come si confezionano quei servizi giornalistici. Taci che sei solo spocchia e ignoranza.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.