L’Ordinario Militare per l’Italia Marcianò al Sacrario di Cava de’Tirreni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sacrato_Militare_Cava“Una visita ricca di emozioni”. Così il presidente del Sacrario militare di Cava de’ Tirreni Daniele Fasano ha commentato l’arrivo, in queste ore dell’Arcivescovo Ordinario Militare per l’Italia, S.E.R. Mons. Santo Marcianò che  ha visitato il Sacrario Militare di Cava de’ Tirreni fermandosi per un momento di preghiera nel centenario della Grande Guerra. Dapprima il suono del Silenzio quindi, un momento di raccoglimento, un omaggio ed il saluto ai presenti.

“Oggi si rischia di perdere la memoria – ha sottolineato S.E.R. Mons. Santo Marcianò –  Spesso ci sentiamo assoluti e paradossalmente non riusciamo a guadare in avanti. Il blocco esistenziale fa in modo  che il futuro diventi precario indebolendo l’umano. Bisogna ripartire dall’uomo che deve sempre avere davanti a sé la propria dignità. I luoghi come il sacrario sono lezioni di vita perché regalano un messaggio educativo fondamentale.  C’è sempre bisogno di esempi e di educatori”.

All’evento hanno partecipato il Comandante del 2°FOD, Gen. C.A. Luigi Francesco De Leverano, il Comandante del Comando Interregionale Forze Difesa Sud,  Gen. B. Antonio Raffaele, il Comandante della Brigata Bersaglieri Garibaldi, Gen. B. Claudio Minghetti, i Comandanti degli enti militari interforze e di pubblica sicurezza delle province di Salerno ed Avellino con le autorità civili e militari di ogni ordine e grado della Città di Cava e della Provincia di Salerno, le Associazioni Combattentistiche e d’arma, la Croce Rossa Italiana.

In particolare, all’evento erano presenti il sindaco di Cava Vincenzo Servalli, il commissario straordinario dell’azienda di soggiorno Carmine Salsano, la famiglia Randino, l’Associazione Bersaglieri “Marcello Garzia” di Cava de’ Tirreni con il presidente Antonio Proto, una rappresentativa dell’A.N.F.I., Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, Sezione Generale Ferdinando De Filippis di Salerno con Livio Trapanese, il Comitato per il Sacrario Militare con il dottor Daniele Fasano, il Presidente Emerito Salvatore Fasano, il Vicepresidente Gerardo Canora, i componenti Vincenzo Consalvo, Roberto Catozzi, Maddalena Annarumma, Angelo Canora.

E’ seguita nella Basilica-Santuario di San Francesco la solenne Messa Pontificale di affidamento del personale militare e di pubblica sicurezza operante nell’area salernitano-avellinese, a San Francesco d’Assisi, Patrono d’Italia. Hanno concelebrato l’Arcivescovo di Amalfi-Cava S.E.R. Mons. Orazio Soricelli ed i cappellani militari. Mons. Marcianò ha incontrato anche i familiari dei caduti nelle missioni internazionale di pace all’estero ed ha incoraggiato l’opera svolta dai militari a favore della pace e della sicurezza con particolare riferimento all’impegno del Reggimento Cavalleggeri Guide 19°. L’intervento della Fanfara della Brigata Bersaglieri Garibaldi ha concorso a rendere solenne la commemorazione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.