EXPO: partiti per Palazzo Coldiretti 5000 kg di prodotti campani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
MelannurcaUna valanga di sapori campani è partita alla volta di Expo Milano. “Per il secondo appuntamento dedicato alla Campania presso Palazzo Coldiretti dal 14 al 18 ottobre – spiega Simone Ciampoli, direttore di Coldiretti Campania – la federazione regionale e le federazioni provinciali hanno voluto affrontare adeguatamente il grande afflusso di visitatori che sta caratterizzando le ultime settimane dell’Esposizione universale”. Sono stati spediti oltre 5.000 chilogrammi di eccellenze agroalimentari della Campania. Presso i tre spazi espositivi dentro e intorno il padiglione “No Farmers No Party” sarà possibile degustare per cinque giorni il meglio di una terra straordinaria, unica al mondo. Le migliaia di visitatori che sosteranno a Palazzo Coldiretti potranno toccare, sentire ed assaggiare i veri prodotti della terra. Coldiretti vuole rappresentare in maniera autentica il tema di Expo “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”.
“L’agricoltura della Campania rappresentata da Coldiretti – continua Ciampoli – è già impegnata nella nuova sfida dell’alimentazione sostenibile, che è la vera sfida del futuro. Nel nostro documento programmatico 2015-2020 il sottotitolo infatti recita: ambiente, filiere, qualità della vita. La Campania che faremo “assaggiare” ad Expo sarà la terra delle unicità: cibo, cultura, territorio, accoglienza, bellezza, tradizione, innovazione, ricerca, reti. L’agroalimentare campano è già proiettato verso questo e dovrà farlo sempre di più”.
Tra i numerosi prodotti spediti (dop, doc, docg, igt, stg e pat), rappresentativi delle province di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno, vanno annotati in particolare: 900 kg di mozzarella di bufala; 25.000 castagne; 400 kg di formaggi; 1.000 kg di mela annurca; 100 litri di limoncello; 300 kg di pasta; 300 kg di salumi; 250 kg di sfogliatelle; 150 kg di taralli “sugna e pepe”; 3.000 torroncini; oltre 1 tonnellata di vini bianchi e rossi. Inoltre ci saranno i piennoli vesuviani, i pomodori, la cipolla ramata, i fagioli, il farro, i “friarielli” e un allestimento di fiori.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.