Salernitana, tanti dubbi per la trasferta in Liguria

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Salernitana_Bari_12_allenamentoC’è da smaltire ancora l’amarezza e la delusione per la seconda batosta interna della stagione da da parte del gruppo granata che intanto ieri si è rimesso all’opera per prepararsi alla trasferta ligure. La Salernitana ha ripreso la preparazione al campo Volpe e mister Torrente, messe momentaneamente da parte le polemiche post – Trapani, sta già lavorando alle modifiche da mettere in pratica contro l’Entella. C’è innanzitutto da fare i conti con la squalifica di Gabionetta che, a questo punto, però, potrà approfittare della settimana di stop forzato per curare la fastidiosa tallonite che già da tempo lo tormenta. Il brasiliano lamenta anche un dolore al costato, rimediato nel corso della gara col Trapani.

Adesso avrà l’opportunità di recuperare, dal momento che non dovrà partire per la Liguria. Oltre a Gabionetta, Torrente dovrà fare sempre a meno in difesa di Colombo ed in attacco di Eusepi, alle prese con i rispettivi infortuni. Aspettando il rientro di Nalini, che per fine ottobre, potrebbe fare la sua apparizione quantomeno in panchina, il tecnico fa di nuovo l’appello dei superstiti e medita sui cambiamenti da operare. In porta difficilmente verrà messa in discussione la presenza di Terracciano, anche dopo le sibilline dichiarazioni di Lotito, che sosteneva di essersi fatto un’idea della questione portiere ma preferiva non esprimerla. Un nuovo cambio tra i pali in questo delicato momento risulterebbe poco opportuno. Il reparto arretrato intanto recupera qualche pezzo.

Rientra infatti Franco che riprende il suo posto sull’out mancino, dopo aver scontato il turno di squalifica. A destra invece è ballottaggio tra Pollace e Lanzaro, che potrebbe essere di nuovo adattato nel ruolo di terzino. Al centro conferma in vista per Schiavi, mentre la presenza di Trevisan è in dubbio. Tutto dipende dal ruolo occupato da Lanzaro. Torrente è chiamato a sciogliere i dubbi relativi al sistema di gioco al quale affidarsi in Liguria e dal quale dipende l’inserimento di un centrocampista in più. Se la Salernitana si affidasse al 4-3-1-2, giocherebbe anche Sciaudone avanzato sulla trequarti, mentre Bovo, Pestrin e Moro sarebbero impiegati in mediana. In caso di tridente verrebbe chiamato in causa l’under Milinkovic, nel reparto completato da Coda e Donnarumma. Non è da escludere anche l’ipotesi del 3-5-2, con l’impiego dei tre centrali in difesa, con Franco e Perrulli esterni alti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.