Famiglie Arcobaleno ha dieci anni: cammina, parla ed ha tutta la vita davanti!

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
famiglie arcobaleno-6756Si svolgerà questo fine settimana in Toscana l’assemblea di Famiglie Arcobaleno, associazione nazionale dei genitori omosessuali e transessuali. In occasione del decimo anniversario dell’associazione, la presidente Giuseppina La Delfa lascerà l’incarico ad una nuova generazione di genitori.

Sono stati dieci anni fondamentali per l’affermazione dei diritti civili e di cittadinanza delle persone omosessuali e transessuali e dei loro figli nel nostro Paese. Famiglie Arcobaleno, nata da un esiguo numero di socie e soci, con il tempo è cresciuta in modo esponenziale, di pari passo con l’acquisizione della consapevolezza che quella omogenitoriale pure è una famiglia e soprattutto con il “baby boom” che ha contrassegnato le famiglie omogenitoriali e con genitori transessuali in Italia in questi ultimi anni, grazie alla procreazione medicalmente assistita.

«Non ci stancheremo mai di ripetere che la capacità genitoriale prescinde dall’orientamento sessuale delle persone e che per le famiglie omogenitoriali le tecniche mediche procreative sono un diritto tanto quanto per le famiglie etero. L’unica differenza è che le famiglie same-sex non le possono nascondere, magari dietro ad un ex-voto», afferma Giuseppina.

Carattere distintivo di Famiglie Arcobaleno è la condivisione dello stesso progetto politico da parte di tante donne e uomini che hanno deciso di dire basta alla discriminazione ed all’assoggettamento delle persone al volere altrui in fatto di genitorialità e di costituzione di una famiglia. È una battaglia che passa per il rifiuto categorico della subalternità della donna all’uomo in tutta la società, a cominciare proprio dalla famiglia.

E che rigetta anche tutti quegli atti e fatti che fanno sentire autorizzate alcune persone a trattarne altre come subalterne, siano esse di sesso maschile o femminile, per il solo fatto che il loro amare è originale, unico ed irripetibile e non corrisponde a stereotipi o imposizioni sociali, religiose o ideologiche.

«Crediamo che la nostra battaglia, che per noi e per i nostri figli è necessaria», conclude Giuseppina, «sia una battaglia di libertà per tutte e tutti i cittadini e le cittadine del nostro Paese. Per questo invitiamo tutti gli Italiani e le Italiane a non abbassare la guardia sui temi che ci vedono impegnati perché i nostri diritti sono i diritti di tutti. Negare i nostri significa rinunciare alla propria libertà ed a quella dei propri figli».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.