Salernitana in silenzio stampa “provvisorio”, nessuno parla al termine della partita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Bari_Salernitana_6_TorrenteLa Salernitana è in silenzio stampa, almeno solo nel dopo partita. Al termine della cocente sconfitta subita al San Nicola di Bari nessuno dei tesserati granata si è soffermato in sala stampa. Si tratta di un “no comment” provvisorio stando alle dichiarazioni del team manager Sasà Avallone: “Avete visto tutti la partita. Preferiamo non parlare per non rilasciare dichiarazioni pesanti per quanto concerne eventuali squalifiche”.

La decisione è stata assunta direttamente dalla proprietà granata tanto che quando mister Torrente è passato dinanzi l’area dei giornalisti non si è fermato raggiungendo di corsa il pullman granata. Il club ha preferito cucire la bocca ai suoi tesserati per evitare dichiarazioni e commenti a caldo sulla direzione di gara che avrebbero potuto cagionare ben altri provvedimenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. E’ una vergogna, si sta ripetendo lo stesso scenario sinistro di quando partecipammo alla serie A. Questo arbitro e il suo collaboratore di porta meritano 10 giornata di sospensione . Ci hanno tolto almeno 6 punti. Si dovrebbe vergognare anche il Designatore di avere questa gente in organico.Mi viene un dubbio , foRSE NON SOLI CALCIATORI FANNO MANOVRE STRANE . ALA GIUSTIZIA SPORTIVA ADESSO DEVE INDAGARE , NON è POSSIBILE NON DARE QUEL RIGORE.

  2. ADESSO LA GIUSTIZIA SPORTIVA DEVE INDAGARE VQUESTO ARBITRO ,NON è POSSIBILE CHE NON ABBIA VISTO QUEL CALCIO DI RIGORE Nè LUI E Nè IL SUO COLLABORATORE DI PORTA PER POI INFIERIRE SULL’ ATTACANTE . dEVONO FINIRLA , SPERO CHE VENGA INDAGATO ALTRIMENTI DEVE ESSERE NON PIù ABILE AD ARBITRARE PER SOPRAVVENUTA CECITAì.

  3. ADESSO LA GIUSTIZIA SPORTIVA DEVE INDAGARE VQUESTO ARBITRO ,NON è POSSIBILE CHE NON ABBIA VISTO QUEL CALCIO DI RIGORE Nè LUI E Nè IL SUO COLLABORATORE DI PORTA PER POI INFIERIRE SULL\’ ATTACANTE . dEVONO FINIRLA , SPERO CHE VENGA INDAGATO ALTRIMENTI DEVE ESSERE NON PIù ABILE AD ARBITRARE PER SOPRAVVENUTA CECITAì.

  4. il solo responsabile di questo DISASTRO è Fabiani, autentico incompetente di calcio unitamente ai diversi …commentatori i quali dovrebbero proprio stare zitti a cominciare da De Maio che è la …brutta copia di Fabiani in quanto a competenza. Per quanto riguarda quelli che criticano in continuazione Lotito una sola risposta : ma capite almeno che, senza Lotito, la Salernitana sarebbe ancora in Eccellenza????? Si pregi non censurare….

  5. Il tecnico del Bari ha ragione, l’attacco tutto sommato il gol lo fà, il problema è difendere il risultato qui c’è responsabilità anche del tecnico, prima o poi pagherà l’allenatore perchè la squadra gioca bene ma senza convinzione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.