Non sarà estradato a Malta ristoratore salernitano accusato di spaccio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Tribunale_Salerno_1Niente estradizione per Raffaele Sica il 49enne ristoratore salernitano arrestato a ottobre su richiesta dell’autorità giudiziaria di Malta, che lo accusava di avere spacciato sull’isola oltre un chilo di marijuana quando gestiva un locale proprio sull’isola. Sica è stato scarcerato dai giudici della Corte di appello di Salerno, dove ieri mattina si discuteva la richiesta di consegnare l’indagato all’autorità giudiziaria maltese. Se fosse stato estradato Sica rischiava addirittura l’ergastolo a Malta in quanto questa è sull’isola la pena per chi spaccia sostanze stupefacenti. A sollevare dubbi sulla disparità tra il sistema sanzionatorio maltese e quello italiano erano stati gli avvocati difensori di Sica i legali  Giovanni Falci e Federico Cioffi. Ora Sica dovrà affrontare il processo in Italia e non a Malta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.