Luci d’Artista, Roscia (FI): Il Sindaco Napoli dà i numeri a “la sanfrasòn”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
rosciaIl problema è che nessuno si indigna. I salernitani sono abituati alle palle deluchiane affetti come sono da mitridatismo politico, ormai assuefatti a tutto. Anche al sindaco Napoli che, non pago delle palla dei 650.000 turisti a Salerno in un mese, ora aumenta la palla portandola a 800.000 turisti.
Numeri a “la sanfransòn” visto che quelli precedenti erano “ad minchiam” di scuola Scoglio.
Da questi numeri si deduce che abbiamo già incassato tra parcheggi di autobus ed auto, tassa di soggiorno e piccolezze varie, almeno un milione e trecentomila euro. Dunque, di questo passo, a fine manifestazione, tra Natale, Capodanno ed Epifania dovremmo incassare almeno altri 3 milioni e mezzo di euro per un importo complessivo finale di 5 milioni di euro.
Evviva: ma allora a Salerno ci sarà un ribasso delle tasse straordinario !
Poi però uno ci riflette: anche l’anno scorso i numeri sparati a “la sanfrasòn” dall’amministrazione erano gli stessi, anzi anche di più. Eppure le tasse di Salerno continuano  ad essere le più care d’Italia.
Qualcosa non torna. O dal Comune sparano solo palle o qualcuno non ha voluto abbassare le tasse. In entrambi i casi, andassero a casa subito.

Lo scrive in una nota Antonio Roscia coordinatore di Forza Italia Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. …commento proprio….. terra-terra, da basso popolino… Ma casomai dovesse presentarsi alle elezioni: ma chi lo vota a questo…? Mah…

  2. Carneade Roscia è come quel personaggio di un film di De Crescenzo che usciva dal torpore solo quando sentiva la parola “milioni”,lui si agita solo quando sente “De Luca”… ma imparare un mestiere e andare a lavorare proprio no,vero?

  3. Roscia nemico di De Luca e nemico di Salerno
    ma Salerno va avanti e sempre in meglio alla faccia sua e degli altri detrattori invidiosi

  4. Sono stato domenica a Salerno per vedere le luci d’artista,il fenomeno turistico sicuramente muove spiccioli popolani che diventano capitali
    di massa popolare,per le strade c’era tantissima gente e una gran puzza di fritto e fogna mi sembrava di essere a Calcutta.Il fenomeno luci d’artista è destinato a crescere ed in futuro aumenterà la ricchezza di Salerno,credo che sia il caso di abbassare le tasse anche perchè Salerno paga le tasse comunali più alte d’Italia.

    Mi e molto piaciuto il termine del sig.Roscia Sanfrasò,cosa è forse un termine francese? Cosa vuol dire? Sarò grado se qualche persona può spiegarmi il significato. Saluti.

  5. Una critica la si può fare!!! Vengono “dati i numeri” di Luci d’Artista a Salerno: bene per la città se sono veri!! Il fatto è che non viene spiegato come questi numeri sono stati registrati. Basta spiegarlo e mi pare che tale spiegazione non affiori da nessuna parte

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.