Un pensiero ‘ardito’ ma non troppo… Caro amico ti scrivo… (di Tony Ardito)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
tony_ardito_foto_2“… L’anno che sta arrivando, tra un anno passerà ed io mi sto preparando, è questa la novità”, così intonava l’indimenticato Lucio Dalla nella sua celeberrima “L’anno che verrà”.

Una miriade di buoni propositi e di scambi d’auguri hanno cadenzato lo scorrere di queste festività, ma da oggi tutto, tutto torna ai suoi ritmi, alla routine e molte delle buone intenzioni e dei desiderata riposti nei cin cin della notte di San Silvestro, pian piano svaniscono. Come se, infondo, a dover cambiare o a mutare gli eventi fossero le cose e non le persone.

Tuttavia, non bisogna demordere, ma affrontare le tante difficoltà con determinazione, coraggio e senso di responsabilità. Gli imprenditori, i professionisti, i commercianti, i lavoratori, i dipendenti, quelli che son purtroppo costretti a mordere il freno, tutti coloro i quali, talvolta inconsapevolmente, concorrono significativamente a determinare condizioni di crescita collettiva e sorreggono, nei fatti, gli equilibri di questa Società un po’ malconcia, riprendono il loro cimento quotidiano. Lo fanno, soprattutto, per i propri figli, per sfidare la incertezza, per individuare un’altra possibilità.

La Ferrari, il marchio italiano più apprezzato ed invidiato al mondo, stamane a Milano, alla presenza del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, fa il suo debutto ufficiale in borsa. Sia questo un messaggio positivo per un Paese rallentato e sfiduciato che oltre ad una potente ed affascinante auto, degna dei fasti del suo storico prestigio, ha bisogno di piloti capaci e competenti che sappiano accelerare e cogliere il momento favorevole, come scegliere il tempo giusto, pure per effettuare un opportuno pit stop.

Né scavezzacollo né lumache, l’Italia ed i suoi Territori necessitano di guide capaci e sicure, di uomini preparati e competenti che sappiano trasmettere, con l’estro, anche un pizzico di quell’utile entusiasmo ed i quali, con il loro lavoro, riescano a motivare chi confida, prima ancora che in loro, nella squadra di cui ogni singolo cittadino è e si sente, legittimamente, parte.

C’è un dovere, uno scopo precipuo che la politica ha ed è quello di costruire la Speranza; ogni sua azione dovrebbe essere proiettata, non certo alla strumentale e bieca conquista del consenso, ma innanzitutto a tale fine ed al bene comune.

Sia il 2016 l’anno in cui possa la Nazione correre in pista al meglio delle sue potenzialità ed esprimere a pieno il tanto di cui, nonostante tutto, è ancora capace.

editoriale a cura di Tony Ardito, giornalista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.