Lite Sarri-Mancini, i tifosi italiani si dividono in due

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
24
Stampa
sarri-mancini#SarriMancini, scritto così, in una sola parola e con l’hashtag, è il primo trend su Twitter in Italia anche il mattino dopo la lite. È l’argomento di cui parlano tutti al bar, a scuola e in ufficio, è l’argomento che divide ilPaese, come accade spesso, in due fazioni. “Sarri è un razzista”, ha urlato Mancini riportando gli insulti omofobi del collega. “Chiedo scusa, ma sono cose di campo e lì dovevano restare”, ha replicato l’allenatore del Napoli. E i “partiti” replicano più o meno le stesse cose. E in pochissimi non si schierano…

Mancini è una furia, ai microfoni della Rai appare persino scosso: l’Inter non fa parlare nessuno dei suoi giocatori, meglio uscire di scena in silenzio. E, Sarri? Il grande accusato conferma, di fatto, le offese, il suo momento di follia. «Sono cose che capitano nel calcio. A me – racconta l’allenatore del Napoli – i vecchi hanno sempre insegnato che queste cose finiscono in campo. Sarà stata colpa dell’adrenalina, non so: gli avrei potuto dare del democristiano, gli ho detto la prima cosa che pensavo…»..

Sarri chiede scusa «..a tutti. Al mondo omosessuale, la mia storia insegna che non ho mai assunto atteggiamenti razzisti di nessun genere…». Il finale alla rovescia del San Paolo sarebbe nato da un equivoco perché, a tempo scaduto, sul tabellone del quarto uomo compaiono ben nove minuti di recupero: un errore che porta Mancini a chiedere spiegazioni e, poi, alla rissa verbale. «Mancini ha accettato le mie scuse? No, mi ha detto sei un vecchio caz..», spiega Sarri. Cosa accadrà adesso? Il tecnico del Napoli rischia una lunga squalifica, almeno quattro mesi: molto dipenderà dal referto arbitrale che finirà sul tavolo del giudice sportivo Tosel.

Ma il primo ad apprezzare l’atteggiamento del tecnico dell’Inter è Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli.

“Basta omertà! Bisogna che la gente sappia, soprattutto se certe offese partono da chi ricopre un ruolo di responsabilità pubblica. L’esperienza inglese ha sicuramente contribuito a rendere più forte e decisa la reazione giustissima di Mancini. Arrivano sanzioni e squalifiche se vi è un coro razzista, ma nessun provvedimento viene preso se arriva un insulto omofobo.

 Il Coni e la FIGC devono introdurre nei loro statuti e nei loro regolamenti norme chiare che contrastino le discriminazioni, il bullismo, le offese e la violenza ai danni delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali. Da responsabile nazionale per lo sport di Arcigay ho lavorato in questa direzione e spero che questa vicenda possa finalmente cambiare le cose nel mondo del calcio e dello sport.

 Sarri, come ogni persona che è nel suo ruolo pubblico, prima ancora che sportivo, ha una responsabilità enorme nei confronti di quei ragazzi e di quelle ragazze vittime quotidiane di bullismo soprattutto su quei “campi” dove non arrivano spesso le luci dei riflettori della stampa e delle Tv”.

 

Sannino auspica per il futuro un confronto pubblico sul tema e invita Maurizio Sarri al corteo per l’Uguaglianza e per le Unioni civili di sabato 23 gennaio, SVEGLIATI NAPOLI – È ora di essere civili #SvegliatiItalia.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

24 COMMENTI

  1. Io personalmente al solo pensiero non ho dormito mi giravo e mi voltavo chiedendomi,da che parte mi schiero??

  2. Sicuramente il mister avrà sbagliato a definirlo frocio,forse era meglio figlio di p….forse ora non si discuterebbe nemmeno…ma la cosa che mi indispettisce è che quando si gioca in un campo e gioca il Napoli per la serie A e altre squadre di serie inferiore che sono del sud,si usano epiteti orribili e s’inneggia spesso al Vesuvio eccetera,per non fare i nomi di certi allenatori scaligeri che hanno il vizio di offendere,ma questa è un’altra storia,poichè il Napoli domina ultimamente e a molti da enormemente fastidio questo episodio è perfetto per buttare fango.Immagino già i titoli dei giornali,le trasmissioni televisive,la D’Urso…oh my God.Caro Mancini perchè prendersela tanto,dalle mie parti si dice” chi si offende è fetente ” 🙂 smile,smile,smile :-)))))
    Se dovessi educare i miei figli prendendo esempio dallo sport,ora sarebbero….e non aggiungo altro.
    W lo sport quello vero.

  3. Una considerazione semplice e non sessita e/o razzista, credo che Mister Sarri abbia proferito quelle parole in un momento di forte emozione e non per offendere, peraltro da ragazzino si usavano epiteti molto pesanti nei confronti delle madrio o delle sorelle quando si giocava e questo rimaneva all’interno del campo, a fine partita si andava a mangiare una pizza, per questo credo che non bisogna esagerare nei commenti negativi nei confronti del mister, Può essere depecrabile dal punto di vista del personaggio pubblico, ma occorre buon senso e coraggio nel dire la verità, quindi non si può dare del razzista sol perchè una persona presa dal momento anche concitato dice una parola sbagliata e poi strumetalizzare la cosa per altri motivi che non rientrano nel contesto in cui si è verificato. Parafrasando “e come il bue che dice cornuto all’asino”. Grazie

  4. Degno allenatore e massimo rappresentate di quella squadra, di quella gente, di quella città di Giggin o’ conpless

  5. Tutto normale: l”omofobo” e il “finocchio” sono solo un po nervoso perché la Juve sta tornando…e glie le suona ad entrambi!

  6. secondo me mancini l’ha fatto apposta per destabilizzare l’ambiente del Napoli; fermo restando che Sarri ha sbagliato

  7. Non vedeva l’ora di appropriarsi della ribalta, visto che la sua squadra è un flop.
    Diciamo che il “Macio” ha premeditato tutto questo per discreditare il primato del Napoli e il lavoro del suo allenatore e per tentare di rientrare nel giro scudetto.

    Ora vedremo tutte le tv iniziare a parlare di omofobia, intolleranza, ecc.ecc. Porta a porta, Gilletti, la d’Urso, Ballarò e in ultimo, di sicuro, qualche interpellanza parlamentare.

    Ma gli arbitri che dovrebbero dire, allora, quando ogni domenica vengono chiamati cornuti e venduti.

    Questo è il mondo del calcio e mancini che lo ha praticato, sa bene quello che si dice in campo e ciò che avviene.

    Poi, se in Inghilterra sono tutti gentleman, allora doveva rinunciare ad allenare in Italia, altrimenti cambiasse lavoro e andasse a Firenze a fare le sfilate di Pitti donna o uomo.

  8. beh, per me punire Sarri per aver detto gay a qualcuno vuol dire ammettere che gay è un’offesa! e al contrario, se “essere gay” è normale e non è un’offesa allora Sarri non è da punire. Semplice! Come se avesse detto “biondo”, “alto” etc

    Quindi coloro che puniranno Sarri per aver detto gay sono omofobi. Semplice e sintetico.

    Se io sono salernitano e qualcuno mi chiama salernitano perchè dovrei offendermi visto che in sé non è e non la ritengo un’offesa?!? nel momento in cui un terzo punisce colui che mi ha detto “salernitano” .. in quel momento sta LUI affermando che “salernitano” è un’offesa, e quindi è un omofobo, razzista e via dicendo!
    Quindi per essere alcora più esplicito, nel momento in cui la figc o chi per loro (non ne capisco molto di calcio) decideranno di punire.. dovrebbero essere accusati di discriminazione, omofobia e tutte queste belle parole che tanto vanno di moda.

  9. Mancini ipocrita ! ! ! Chi ha giocato a calcio sa benissimo che nel rettangolo di gioco si sente molto di peggio, compreso le bestemmie che reputo sicuramente più gravi. Mancini ha voluto solo destabilizzare l’ambiente Napoli che evidentemente in questo momento dà fastidio. In ogni caso la lotta al razzismo la si fa non solo contro gli avversari ma contro tutti, compreso i tifosi dell’Inter che si distinguono sempre per cori e striscioni di stampo razzista. Secondo regolamento l’arbitro dovrebbe sospendere la partita ogniqualvolta questo accade ed invece …

  10. Ma la società Napoli calcio non prende nessun provvedimento nei confronti di questo personaggio di MERDA

  11. ONO CONVINTISSIMO CHE MANCINI LO ABBIA FATTO APPOSTA PER DESTABILIZZARE L’AMBIENTE… QUANDO GIOVAVA SI SARA’ DIMENTICATO DI TUTTI GLI INSULTI E LE OFFESE CHE RICEVEVAO DISPENSAVA IN CAMPO.????
    SARRI AVRA’ ANCHE SBAGLIATO MA MANCINI HA ESAGERATO NEL FARE QUELLA FANTOMIMA… CHI HA GIOCATO AL CALCIO SA CHE SUI CAMPI SI E’ DETTO ANCHE DI PEGGIO PER FAR INNERVOSIRE L’AVVERSARIO O IN FASE DI NERVOSISMO DI SBAGLIARE A PARLARE… SARRI PAGA LA POCA ESPERIENZA A CERTI LIVELLI….

  12. Mancini e’ un grande paraculo, e Sarri un povero sfigato.
    Il primo sta strumentalizzando tutta la vicenda, il secondo ancora con queste offese da capra.

  13. hai ragione,oggi nessuno puo’ giudicare o altrettando inveire per un battibbecco,dicendo aggettivi colorati e offensivi…e lo dici tu che in 3 righe hai messo insieme “MERDA,VERGOGNATI PARASSITA,SEI SOLO MONNEZZA,TI DOVREBBERO SQUALIFICARE A VITA,SEI SOLO UN’ESCREMENTO DEMENZIALE DI UNA ZOCCOLA DI FOGNA”, ma ti rendi conto che sei ridicolo? comunque stai sereno,non è colpa tua se loro sono primi e noi quasi in serie C…perché questo è il tuo problema non Sarri. P.S. battibecco si scrive con una B

  14. Rispecchia l’ambiente dove lavora e poi a origini napoletane (e miett nu vstit che mm par nu pezzent)

  15. Sarri….la stessa spocchia di quel popolo di presuntosi e arroganti targato NA……20 giornate di squalifica e 1 mese di frequentazione obbligatoria in un club per gay….poi vediamo se lo educhiamo….vergogna!!!

  16. i mister voleva offendere solo i tifosi del U SALIERN tipo peto,ciccio,ios
    che tutti sappiamo essere GRANDISSIMI RIC……ONI

  17. Mancini sarà gay, ma chi lo prenderà in quel posto sono Sarri e tutti i napoletani

  18. ed ecco la conferma al mio commento precedente, pre-sentenza! adesso abbiamo la prova: il giudice ha stabilito per sentenza che i gay sono una classe a parte, che dire gay è un’offesa ed essere gay è qualcosa di negativo ! adesso è la Legge che lo ha stabilito ! (e tutti i maggiori giornalai di regime)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.