La Salernitana pareggia 1-1 a Perugia ma il veleno è nella…Coda

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
perugia_salernitana6Termina con un pareggio per 1-1 il delicato match a Perugia della Salernitana. Un punto che fa poca classifica ma che ridà morale dopo il tonfo interno di sabato scorso all’Arechi contro il Lanciano. Il 3-5-2 di Menichini non paga nella prima frazione con gli umbri che trovano il vantaggio con Aguirre al 16’. Granata incapaci di costruire azioni pericolose con il solo Bus che prova sortite offensive personali. Nella ripresa il tecnico di Ponsacco ritorna al 4-4-2 di Lega Pro memoria inserendo prima Nalini e poi Gatto che ridanno brio e vivacità sulle fasce. Alla mezz’ora entra Coda per Donnarumma e proprio da un cross di Nalini un tocco di mano di Milos viene punito dall’arbitro con il rigore che l’attaccante ex Parma realizza con freddezza.

Partita che termina con un’ opportunità per parte, prima Gatto nei granata e poi Zapata e Ardemagni nel finale per i padroni di casa. Nel recupero Franco la mette dentro di testa per il 2-1 che l’arbitro convalida prima e annulla poi per segnalazione del guardalinee che ravvede un offside millimetrico. Finisce 1-1 con la panchina granata che viene decimata dalle espulsioni per protesta. Contro uno spento Perugia però sembrano altri due punti persi per i campani.

Salernitana a Perugia dunque per dimenticare la beffa Lanciano e per rilanciarsi e riagganciare il treno salvezza. Granata che cercano la vittoria al Curi ma consapevoli che bisogna soprattutto non perdere. In questo momento per la troupe di Lotito forse l’avversario peggiore. Gli umbri vivono un ottimo momento di forma e vengono dalla prestigiosa vittoria di Cagliari.

L’indiscrezione dell’immediata vigilia si trasforma a pochi minuti del match in realtà. Menichini rivoluziona la squadra granata passando al 3-5-2 con Donnarumma e Bus in attacco e con Coda che a sorpresa scivola in panchina. E’ questa la grande novità nell’undici titolare. In difesa i tre della linea Maginòt dinanzi a Strakosha, (schierato a sorpresa al posto di Terracciano, dato nella distinta delle formazioni ufficiali)  sono Tuia, Bernardini ed Empereur con Ceccarelli e Franco sulle corsie esterne in fase di non possesso. In mezzo al campo Moro, Odjer e il rientrante Zito con Bus e Donnarumma in attacco. Niente ballottaggio Nalini-Gatto come era stato pensato alla vigilia. Entrambi partono come riserve.

Emergenza infortuni invece in casa Perugia, con Bisoli costretto a convocarne solo 19. Difatti, mancano i vari Del Prete, Belmonte, Drolè, Spinazzola e Parigini. Assenza importanti che però non preoccupano il tecnico, il quale s’affida all’ottimo Rosati tra i pali con Milos, Volta, Mancini (fresco di convocazione in under 20) e Rossi in difesa. A centrocampo confermato l’ottimo Prcic in cabina di regia, che farà coppia con Rizzo in un reparto completato da Molina e Guberti. Bomber Ardemagni, invece, guiderà l’attacco e sarà supportato dall’aitante Aguirre. In panchina il temutissimo ex, il brasiliano Fabinho. Arbitra Aureliano di Bologna.

LA PARTITA

In una giornata dal tipico sapore primaverile e dinanzi ad una cornice discreta di pubblico alle 15 inizia il match. Parte senza timori reverenziali la Salernitana e al 7’ una bella incursione di Bus provoca solo un corner in area umbra. Al quarto d’ora fiammata perugina: cross al bacio dalla sinistra di Guberti e Aguirre lasciato smarcato in area colpisce al volo e batte Strakosha per l’1-0 dei padroni di casa. Si complica la situazione in casa salernitana, costretta nuovamente a rincorrere.

Bus e Zito cercano di costruire qualcosa di interessante ma la difesa biancorossa fa buona guardia. Al 35’ ci prova anche Odjer dalla distanza ma il destro del ghanese è fuori misura. Sulla sponda perugina è sempre Guberti a portare scompiglio in area granata: al 36’ l’ex barese si procura un buon calcio d’angolo dal quale cross poi tenta una botta deviata. Al 40’ è sempre Bus a creare pericoli: il rumeno dribbla Milo e tenta il destro potente che Rosati devia in corner. Nel finale ancora Bus ha sul destro il pallone del pari ma Mancini con il corpo si oppone al tiro dell’attaccante. Al 45’ esatto termina un sonnacchioso primo tempo con gli umbri avanti 1-0.

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia con Bisoli che rileva Mancini inserendo Alhassan, ma è il solito Bus che parte a mille con una buona incursione dalla sinistra con sfera che termina sull’esterno della rete. E’ la Salernitana che fa la partita anche perché costretta ad inseguire. Menichini prova a dare brio agli esterni inserendo Nalini per Tuia, ritornando alla difesa a 4 con Ceccarelli e Franco sulle fasce.

Proprio Ceccarelli termina sul taccuino dell’arbitro per fallo sul solito Guberti. Menichini si gioca anche la carta Gatto rilevando un opaco Zito. Proprio Gatto per un fallo da dietro su Aguirre si becca subito il giallo. Bisoli inserisce Della Rocca per un ottimo Guberti. Anche Alhassan al 20’ per fallo su Nalini termina sul taccuino di Aureliano.

Al 23’ grande opportunità per Nalini che imbeccato in area invece di crossare al centro al liberissimo Bus prova la conclusione personale che termina ad un soffio dal sette di Rosati. Il tecnico di Ponsacco si gioca l’ultima chance con Coda al posto di Donnarumma. Il Perugia rischia con un retropassaggio azzardato di Alhassan con Bus che non ne approfitta ma dopo un minuto la svolta: cross di Nalini dalla destra e Milo salta colpendo con una mano: rigore per i granata affidato allo specialista Coda che spiazza Rosati per l’1-1 meritato.

Dopo un minuto anche Gatto ha un buon pallone sul sinistro ma Rosati si oppone. Perugia stanco e impreciso in zona offensiva. Bisoli tenta la mossa Zapata per Aguirre ed è proprio il colombiano con un destro dalla distanza a far tremare Strakosha. Nel finale ci prova Ardemagni in girata a fare il gol della domenica, ma il suo tiro è fuori. Nel recupero Franco la mette dentro di testa per il 2-1 che l’arbitro convalida prima e annulla poi per segnalazione del guardalinee che ravvede un offside millimetrico. Finisce 1-1 con la panchina granata che viene decimata dalle espulsioni per protesta nel finale.

TABELLINO

PERUGIA (4-4-2): Rosati; Milos, Volta, Mancini (1’ st Alhassan), Rossi; Molina, Rizzo, Prcic, Guberti (18’ st Della Rocca); Aguirre (33’ st Zapata), Ardemagni. A disp. Zima, Monaco, Taddei, Fabinho, Bianchi. All: Bisoli.

SALERNITANA (3-5-2): Strakosha; Tuia (9’ st Nalini), Bernardini, Empereur; Ceccarelli, Moro, Odjer, Zito (14’ st Gatto), Franco; Bus, Donnarumma (27’ st Coda). A disp. Pestrin, Trevisan, Tounkara, Ronaldo, Bovo. All: Menichini.

ARBITRO: Sig. Gianluca Aureliano di Bologna (Bindoni/Oliveri) IV uomo: Piccinini

NOTE. Marcatori: 16’ pt Aguirre (P), 28’ st Coda (S) su rig. Ammoniti: Ceccarelli (S), Gatto (S), Alhassan (P), Bernardini (S), Milos (P), Molina (P). Espulsi Bonatti, Bianchi e Menichini (S) per proteste. Angoli: 3-8. Recupero: 0’ pt – 5’ st.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Anch’io avrei voluto vincere ma non creiamo polemiche senza motivo. Il fuorigioco è netto sul gol di Franco. Comunque buon secondo tempo dai.

  2. fuorigioco o meno…non cambia na ceppa se continuamo ad essere sotto squalifica per episodi cretini….a che cavolo serve protestare ?

  3. Vero. Il fuorigioco era netto. Ma magari un torto a qualche squadra avversaria ogni tanto andrebbe pure bene visto tutti i punti che ci hanno fatto perdere finora gli arbitri.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.