Sub: Vigili del Fuoco esaminano dati immersione di Cammardella e Tancredi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
palinuro-sub-guardia-costieraFinché non si recupererà il corpo di Silvio Anzola, il sub scomparso venerdì scorso insieme con Mauro Cammardella e Mauro Tancredi nelle acque di Palinuro, sarà più complesso stabilire la verità di quello che è accaduto.

A ribadirlo, dopo averlo fatto anche il procuratore Giancarlo Grippo, il direttore regionale dei vigili del fuoco, Giovanni Nanni il quale spiega: “La certezza documentata potrebbe essere a questo punto molto più improbabile. Noi non trascureremo, comunque, di esplorare anche altre ipotesi che vanno al di là di quelle finora ritenute le più probabili e che comunque si sono basate sulle indicazioni che ci hanno fornito le persone che erano con loro, gli istruttori della scuola e tutti coloro che in qualche modo hanno contribuito a fornire elementi di conoscenza”.

“Stiamo cercando di leggere – ribadisce – i dati a disposizione dell’immersione dei due istruttori (le attrezzature sono state sequestrate, ndr) che però non sono di Anzola. Se lui si fosse allontanato da loro o non fosse rimasto a ridosso della loro presenza, potrebbe aver operato tragitti e percorsi, anche distinti. Noi non possiamo far altro che ricostruire le varie ipotesi per poi verificarle”. Sulle ricerche aggiunge:

“All’interno della grotta abbiamo ispezionato quasi tutto, ci sono delle zone che giudichiamo inaccessibili. Crediamo sia impossibile che possa trovarsi in aree dove gli spazi stessi non consentano l’accesso perché le aperture sono più piccole della dimensione del corpo stesso. Ma anche in questi casi non trascuriamo nulla”. I tre sub potevano essere stati vicini al momento dell’immersione e poi il corpo di Anzola spostato dalle correnti oppure trovarsi già distante dagli altri due: ma queste sono solo ipotesi, al momento non suffragate da nessuna certezza. “Le ipotesi – aggiunge Nanni – sono tutte plausibili, non possiamo escludere nulla”. Malore, imprevisto, guasto nelle attrezzature, nulla viene per il momento escluso. Ma sembra affievolirsi l’idea secondo la quale le due bombole di Mauro Tancredi abbiano in un qualche modo ostruito il passaggio, costituendo un impedimento, dal momento che gli speleosub, durante le attività di soccorso, sono passati tranquillamente per il cunicolo, andando anche oltre le posizione dove erano adagiati i due corpi.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.