Multe, cambia tutto per la regolamentazione delle strisce blu

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
multe patente multaLa sosta sulle strisce blu oltre il tempo costituisce un danno erariale per la pubblica amministrazione.

E pertanto giustifica una multa.

A stabilirlo è la sentenza 16258 della sez II della Corte di Cassazione del 3 agosto 2016, scrive Italia Oggi. Gli ermellini hanno così respinto il ricorso di un automobilista sanzionato per aver lasciato il proprio veicolo in sosta sulle strisce blu per un’ora oltre il tempo concesso dal pagamento del ticket.

L’automobilista in particolare contestava l’applicazione degli articoli 157 e 7 del Codice della strada, relativi alla sosta di veicoli e alla regolazione della circolazione nei centri abitati. La mancata esposizione di un ticket valido per tutto il tempo di sosta costituiva, a suo dire, un “semplice” inadempimento dell’obbligazione contrattuale conclusa con l’acquisto del biglietto.

Tuttavia, nella sentenza estesa al Palazzaccio, “l’assoggettamento al pagamento della sosta è un atto di regolamentazione della sosta stessa” e quindi un’eventualeinfrazione costituisce illecito amministrativo,trattandosi di “evasione tariffaria in violazione della disciplina della sosta a pagamento su suolo pubblico.” Quindi, multa per tutti: non c’è nulla da fare.

Fonte Ilgiornale.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. … pubblica amministrazione ?

    La sanzione è un furto autorizzato perché il danno provocato dall’automobilista alla P.A. è al massimo di Euro 1,00 x 12 ore meno quello già pagato ed esposto sul grattino se c’è, altrimenti è di Euro 1,00 x 12 ore e stop.

    Dopodiché l’automobilista deve poter saldare il conto entro 48 ore senza ulteriori aggravi di spesa (accertamenti, sanzioni, agi, spese postali, notifiche ecc.) oltre 48h la P.A. provvederà alla notifica con le relative spese della violazione.

    Meglio fermarsi in doppia fila senza la prima fila così le striscie rimangono vuote e non si paga niente visto che i VVUU sono ormai protagonisti su “Chi l’ha visto” alla RAI.

  2. si potrebbe anche essere d’accordo con la sentenza della cassazione se le regole venissero rispettate da ambedue le parti , automobilisti e Comune. Dove sono le percentuali di aree di parcheggio non a pagamento come previsto dal codice? E se ci sono cosa impossibile sono rispettate dette percentuali?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.