Salerno: al Porto arrivati 1050 migranti, 14esimo sbarco in città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
migranti-salerno-sbarco-settembre-2016-1Nuovi sbarchi di migranti salvati nel Mediterraneo sono previsti oggi sulle coste italiane, oltre 2.360: 1.050 a Salerno, 670 a Palermo e 643 a Reggio Calabria. Tredicimila quelli arrivati in 4 giorni. Ma L’Italia “non è al collasso”, assicura Renzi.  I 1050 migranti sono arrivati nel porto di Salerno a bordo della Reina Sofia la nave militare impegnata nell’operazione europea EunavforMed. Tra i 1048 migranti anche la salma di un uomo recuperato già cadavere. Quasi la metà dei migranti sbarcati oggi  saranno accolti dalle strutture della nostra provincia nonostante non ce ne siano molte a disposizione.




I centri di accoglienza straordinari (Cas) gestiti direttamente dalla Prefettura sono al collasso. In tutto, sono ospitati circa 2mila migranti tra le strutture di Bracigliano, Campagna, Capaccio, Eboli, Morigerati, Palinuro, Sanza, Sarno e Sicignano degli Alburni. Si tratta per lo più di minori non accompagnati arrivati durante gli sbarchi di Salerno e di altri porti italiani. Una cinquantina sono ospiti anche delle strutture che la Caritas della Diocesi di Teggiano-Policastro ha tra Atena Lucana, Montesano sulla Marcellana, Polla e Postiglione. In tutto dovrebbero essere 500 i migranti che resteranno tra Salerno e i centri della Campania. Gli altri 500 andranno

Il prefetto di Salerno, Malfi, ha dichiarato: “Bisogna essere solidali con chi è in difficoltà, ma è necessario pensare anche alla sicurezza dei nostri territori. Desidero chiedere a tutti, sindaci e cittadini, nel rispetto totale delle diversità di ognuno, di preoccuparci sia dell’accoglienza sia di mantenere sicuro il nostro territorio”. Secondo il prefetto ”l’unico sistema per farlo è quello di una distribuzione diffusa sul territorio, diversamente finiremo col creare una possibile criticità in alcune zone.

A me – aggiunge – rimane il rammarico di dover accogliere una bara al posto di una persona”. Il segretario Cgil di Salerno, Anselmo Botte dice: ”Sembra che cinquecento migranti rimarranno sul territorio salernitano. Le strutture di accoglienza sono attualmente al collasso per quanto riguarda il sud della città. Se non c’è uno spirito di collaborazione, si potrebbero avere problemi. Spero che questa situazione si superi e invitiamo i sindaci dell’Agro Nocerino a fare anche la loro parte perché se c’è una distribuzione equa, il problema non si presenterà”.

Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli esprime il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dal personale del Comune di Salerno in occasione dell’odierno sbarco di migranti in città. “Rinnovo l’apprezzamento – dichiara Napoli – per l’impegno incessante che il personale del Comune di Salerno, in sinergia con gli altri corpi, istituzioni e servizi dello Stato, sta manifestando in questi frangenti così delicati dal punto di vista operativo ed umanitario.

Dirigenti, personale, tecnici ed operai dei vari Settori e Servizi del Comune di Salerno hanno dato sempre prova di particolari capacità e professionalità contribuendo a rendere le operazioni più celeri alleviando i disagi degli sbarcanti senza interferire con le altre importanti attività portuali. A questi dipendenti del Comune di Salerno va la gratitudine riconoscente della Civica Amministrazione. Un ringraziamento speciale va poi ai generosi volontari del Servizio Comunale di Protezione Civile che, unitamente alle altre associazioni di volontariato, sono indispensabili per assicurare il successo dell’operazione”

VIDEO

 

LE FOTO

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. VERGOGNA E L’ITALIANO DORME PORTATELI NELLE CASE DEI POLITICI ED AL VATICANO SIAMO STUFI LA REALTA’ E ‘ GIA DIFFICILE AIUTATELI NEI LORO PAESI

    VERGOGNNNNNNNNNNNNNAAAAAAAAAAA

  2. il sig. Malfi dice: bisogna essere solidali con chi è in difficoltà; bene… Ok…. possiamo aiutare 10, 20 persone stop.. non tutta l’Africa!!!!!
    Bisogna integrarli..dicono gli esperti del “cz” a fare cosa?
    Mha!!! non si sa.

  3. rendetevi conto che i governi hanno studiato a tavolino la guerra tra i poveri:è tutto voluto, altrimenti non si continuerebbe.

  4. Caro Prefetto Prima di pensare alla distribuzione sul territorio pensi all’identificazione e al rimpatrio di chi non ha diritto a rimanere sul territorio Italiano.

  5. adesso tutti contro De Luca junior, ma come mai quando si vota queste persone godono di un plebiscito? MAH!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.