Non basta il colpo di Coda, Spal…lata di Antenucci alla Salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
29
Stampa
spal_salernitana13Partita dai mille volti quella della Salernitana a Ferrara dove contro la Spal esce con le ossa rotte e tre gol sul groppone. Eppure l’inizio era stato promettente con il gol al 4’ del ritrovato Donnarumma. Ma un errore di Schiavi dopo tre minuti rimette in gioco di nuovo gli emiliani che pareggiano con Schiattarella. Gli uomini di Sannino smettono di giocare e subiscono il raddoppio di Mora al 37’ su un calcio d’angolo da belle statuine. Nella ripresa dopo 50 secondi Coda pesca un gran gol che sembra il preludio ad un secondo tempo diverso ma l’infortunio di Tuia complica i piani: entra Mantovani che si perde subito Antenucci che trova il tris. I granata si innervosiscono e un pessimo Schiavi si becca il doppio giallo lasciando i campani in dieci. Inutili gli innesti di Joao Silva e Improta, con un Rosina in netto calo e con una Salernitana nuovamente rimandata.

Salernitana alla prova del nove, anzi quella del sette come il numero delle giornate giocate sino ad ora. Una partita, quella che si gioca oggi al Mazza di Ferrara contro la neopromossa Spal, che dovrà dire tanto in termini di valore e prospettive della squadra granata, ritornata in luce dopo la convincente vittoria di sette giorni fa contro il quotato Trapani di Cosmi. Con la Spal apre un tour de force che ad ottobre costringerà la truppa di Sannino agli straordinari con 6 partite in meno di un mese.

 Contro gli emiliani scendono in campo i dieci undicesimi che hanno sconfitto il Trapani. Davanti a Terracciano ci sono ancora una volta Tuia sul centro destra, Bernardini sul centro sinistra e Schiavi in mezzo, con i giovanissimi Luiz Felipe e Mantovani come prime alternative in panchina. Sulle corsie laterali del centrocampo confermatissimi Laverone a destra e Vitale a sinistra. In mezzo, fuori Busellato, dentro Della Rocca, che vince il ballottaggio su Ronaldo per il posto accanto ad Odjer. In avanti spazio al trio a Rosina alle spalle di Coda-Donnarumma.

Per i padroni di casa 3-5-2 voluto da mister Semplici, ex trainer della formazione Primavera della Fiorentina. Tra i pali Branduani, mentre in difesa ci sono Giani, Vicari e Cremonesi. Centrocampo formato da Lazzari, Del Grosso, Castagnetti, Schiattarella e Mora. In avanti Antenucci-Zigoni con l’assenza del talentuoso Cerri, baby scuola Juventus.  L’ex granata Gigi Grassi parte dalla panchina.

 Ultimo precedente tra Spal e Salernitana sei anni fa, 2010/2011. Finì 2 a 1 per i granata in prima divisione Lega Pro. Negli altri 4 precedenti solo vittorie estensi, tra cui quella del 19 giugno 1949, 8-1 per i padroni di casa. Presenti circa 7000 spettatori con 450 supporters provenienti da Salerno e dal nord Italia. Arbitra Davide Ghersini della sezione di Genova.

LA PARTITA

Giornata di sole e caldo estivo fuori stagione a Ferrara. Prima del match premiazione per una delle vecchie glorie della Spal: per Edy Reja una targa ricordo della sua ex formazione. Estensi in completo a righe verticali bianco-azzurre, mentre Salernitana con la consueta casacca granata che attaccarà da destra a sinistra nella prima frazione. Parte senza timori reverenziali la formazione di Sannino che si riversa nell’area locale trovando subito un corner. Al 4’ ospiti già in vantaggio.

Punizione dalla sinistra, cross di Rosina in area dove Coda svetta più in alto di tutti e serve a centro area Donnarumma che sempre di testa deposita in rete. Festa per il settore granata che abbraccia i propri beniamini. Ma la gioia dura poco: al 7’ errore di Schiavi in fase di appoggio, ruba la sfera Castagnetti che conclude ma viene chiuso da Vitale, palla che termina all’accorrente Schiattarella che deposita in gol l’1-1. Al 12’ ancora pericolosa la Spal con un azione avvolgente chiusa con affanno dalla difesa ospite. La Salernitana pare accusare il colpo con i padroni di casa che iniziano a macinare gioco. Dopo un azione insistita dei granata con un incomprensione tra Coda e Rosina, Antenucci in ripartenza con un tiro a giro mette i brividi a Terracciano. Al 35’ gli uomini di Sannino protestano per un fallo di mano di Giani in area ferrarese, per l’arbitro tutto regolare. Primo giallo per i granata dopo quello di Schiattarella è per Odjer che abbatte Antenucci.

Punizione di Del Grosso che fa la barba al palo. Soffre la squadra campana negli ultimi dieci minuti della prima frazione: al 37’ il raddoppio emiliano. Calcio d’angolo dalla sinistra a centro area dove Tuia si perde Mora che di testa da due passi fa secco Terracciano. Ora è il Mazza ad esultare per il ribaltone della propria squadra. I campani faticano a ritrovarsi e si vedono solo con una discesa di Coda che peccando troppo di altruismo serve Donnarumma al centro chiuso dalla difesa locale. Finisce il primo tempo, con una Salernitana da rivedere ancora.

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia con la Spal che inserisce Gasparetto in luogo di Vicari. Granata con gli stessi undici, ma con molte riserve già in riscaldamento. Parte di nuovo a mille la Salernitana che pesca subito il pari: dopo un azione insistita di Rosina e Laverone Odjer recupera palla a centrocampo e lancia ottimamente per Coda che al volo di destro centra il sette alla destra di Branduani. Grande gol e granata di nuovo in partita. Ma dopo due minuti tegola per Sannino che perde Tuia per uno strappo muscolare e inserisce Mantovani. Dopo un giallo a Cremonesi azione insistita degli uomini di Semplici, palla persa da Vitale e cross al centro di Mora per Antenucci che stoppa di sinistro, si beve Mantovani e fa secco di destro Terracciano.

Estensi dunque nuovamente in vantaggio e match tutt’altro che noioso. Al 13’ proteste granata per un nuovo fallo di mano di Giani molto netto, per Ghersini si può proseguire. Antenucci prova il poker, questa volta dalla destra, ma gli dice male con la sfera che sfiora il palo. Nei granata fuori Laverone, dentro Improta per maggior spinta sulla destra. Semplici inserisce Arini per Del Grosso, intanto punizione di Vitale che sfiora il palo. Sannino gioca la carta Joao Silva per uno scomparso Donnarumma, mentre Silvestri rileva Lazzari per coprire la squadra. Ci prova la Salernitana con qualche slalom sterile di Rosina ben controllato. Intanto giallo anche per Schiavi nei campani. Ci prova Improta di testa ma senza la giusta convinzione. Nel finale Antenucci si invola, Bernardini lo falcia e Schiavi che protesta si becca il secondo giallo e finisce sotto la doccia. Giallo per Zigoni e Bernardini.

Granata che in dieci tentano il tutto per tutto, sempre con Improta ma Branduani vola in corner. Ci prova ancora l’esterno granata ma la difesa emiliana riesce a salvarsi. Dopo cinque minuti di recupero e qualche mischia in area estense finisce cosi: Spal batte Salernitana con impegno e decisione. Granata da rivedere, soprattutto in fase difensiva dove si sono viste le streghe. E proprio domenica arrivano le Streghe beneventane all’Arechi dove Sannino si giocherà già molto.

TABELLINO Spal – Salernitana: 3-2

SPAL (3-5-2): Branduani; Giani, Vicari (1′ st Gasparetto), Cremonesi; Lazzari (33′ st Silvestri), Mora, Castagnetti, Schiattarella, Del Grosso (21′ st Arini); Antenucci, Zigoni. A Disposizione: Marchegiani, Beghetto, Grassi, Finotto, Pontisso, Picchi. Allenatore: Leonardo Semplici.

SALERNITANA (3-4-1-2): Terracciano; Tuia (8′ st Mantovani), Bernardini, Schiavi; Laverone (18′ st Improta), Odjer, Della Rocca, Vitale; Rosina; Coda, Donnarumma (32′ st Joao Silva). A Disposizione: Iliadis, Luiz Felipe, Busellato, Ronaldo, Zito, Caccavallo. Allenatore: Giuseppe Sannino.

Arbitro: Davide Ghersini della sezione di Genova

Assistenti: Lorenzo Gori di Arezzo e Francesco Fiore di Barletta

Quarto uomo: Manuel Volpi di Arezzo

Reti: 5′ pt Donnarumma, 7′ pt Schiattarella, 38′ pt Mora, 1′ st Coda, 10′ st Antenucci.

Note: Ammoniti: Schiattarella, Cremonesi, Schiavi, Bernardini, Zigoni, Schiavi.

Espulsioni: 39′ st Schiavi

Calci d’angolo: Spal: 8 – Salernitana: 7

Recupero: 1′ pt – 5′ st

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

29 COMMENTI

  1. Adesso andiamo tutti x la giornata granata , portiamo altri soldi al nostro patron.

  2. Abbiamo perso una gara incredibile, contro una squadra alla pari nostra di lega pro.
    Difesa inguardabile, squadra senza gioco, Rosina penoso, ci salvano momentaneamente i due davanti Coda e Donnarumma e quest’altro scienziato in panchina, con la squadra in svantaggio che lo sostituisce. Bilancio di Sannino dopo 7 gare.
    1 vittorie, 3 sconfitte e 3 pareggi. 8 gol fatti e 10 subiti.
    Sannino, se sei un uomo tutto d’un pezzo come dici, stasera rassegna le dimissioni. Uagliu’per il bene della maglia che adoriamo,
    questo se ne deve andare, prima che sia troppo tardi.

  3. IO VORREI SAPERE MA QUESTO SCHIAVI A COSA PENSA QUANDO SCENDE IN CAMPO SE HA PROBLEMI LO DICESSE E SI STESSE UN PO’ A RIPOSO PERCHE’ NON SI PUO’ COMPROMETTERE UNA PARTITA CON SIMILI ATTEGGIAMENTI E NON PARLO SOLO DI LUI MA ANCHE DI ALTRI NOSTRI CALCIATORI CHE SCENDONO IN CAMPO CON MOLTA SUPERFICIALITA’ E SENZA LA DOVUTA CONCENTRAZIONE

  4. Quando ha messo mantovani invece di zito al posto di tuia ho pensato che avrebbe perso. Mantovani non mi piace . Sannino doveva passare al 442 con zito e rosina esterni ma con donnarumma coda e zito in campo. Partita buttata !!! Schiavi dovrebbe essere multato

  5. ti fai intervistare senza contraddittorio, con la giacchettina e le luci giuste e dici sempre le solite frasi fatte… nel frattempo mugugni e lamenti negli spogliatoi. Zito e Caccavallo li ignori, invece Schiavi gioca sempre. Donnarumma lo cambi sempre, Rosina mai. Il tuo curriculum parla chiaro, più delle frasi ad effetto che ti prepari

  6. Nonostante lo sconfitta la salernitana oggi mi è piaciuta… dei 3 gol, il primo vabbè.. il secondo colpa del difensore e il terzo non ho capito perchè vitale si sia buttato….
    Insomma 3 gol presi da polli ma l’atteggiamento da odjer in su c’era, ed era buono.. Rosina era più in forma di tutti nonostante l’eta.. fiducia all’alenatore e alla squadra però per me schiavi indipendemente da oggi dovrebbe essere tenuto fuori.. e Joao silvia personalmente non può giocare in Serie B.
    L’unico rammarico, è non aver visto zito..

  7. Anche io ci sono Peto, scusa il ritardo… è che a differenza tua ho una vita che mi impedisce di stare attaccato al pc e gufare e godere delle sconfitte della squadra per la quale ho un complesso ed una forte invidia 😉 mi raccomando, settimana prox cerca di essere il primo commento, come da tradizione. Vedo che per l’occasione hai rispolverato anche Giggin’, devi essere veramente soddisfatto! Bravo 😉

  8. Chi ti dice che io sono Giggin? Io i napoletANI li schifo, non mi verrebbe nemmeno per sogno di fingermi uno di loro.
    Ti torno a ripetere che sono salernitano non illuso da lotirchio.
    Ti devi salvare ai play out 😉

  9. Dopo la prova di ieri che per l’ennesima volta ha dimostrato la pochezza deli nostri difensori e del portiere e gli errori dei cambi del mister e alla luce delle dichiarazioni di lotito nel post gara di trapani, ci vuole un segnale forte della tifoseria. Almeno una volta pur soffrendo DISERTIAMO TUTTI LO STADIO DOMENICA solo così il presidente della lazio può capire che MERITIAMO DI PIU’ che galleggiare in B nei bassi fondi della classifica non è quanto promesso e quanto questa tifoseria merità. Adesso Basta.

  10. Si avvicina l’Inverno dai che si festeggia lo scudetto….i chiù fort d’Europa….Allez le Naples Allez le naples……parlo franceseee come il Borbone…..quanto mi è dispiaciuto quando su Rai1 fecere vedere la drammatica immagine del Borbone fuggito da Napoli nello stade de France piangere la sua “nazione France”….

  11. Forza Napoli simm ò Sud simm i migliori di tutta Europa, a noi ò Barcellona e ò Bayern Monaco ci fa nu baff….forza Sarri chist’ann vincimm Scudetto e Champions League, nessuno ci fermerà!! il resto tutti invidiosi…mo vado a mangiare una pizza bruciata con il cornicione bruciato e l’olio di semi di girasole sopra, meglio dire l’Uoglio

  12. E’ ora di cominciare a contestare, pretendere l’allontanamento IMMEDIATO di Fabiani, DISERTARE domenica lo stadio e andare un pò a lezione di tifo a Ferrara. e mandare un pò a quel paese tutti quei parassiti che vivono nelle televisioni che non hanno interesse e i cosidetti per raccontarci la verità.

  13. Iamm a vereau u neaple che simm fort u saliern nun u veramimm proprio nui tenaimm au milicc au paost i u guainn…peró u petagn c”e dat u castagn

  14. Avevo pronosticato a fine calcio mercato che questa squadra era peggio dell’anno scorso………UNA PREGHIERA PER TUTTI I SALERNITANI CHE AMANO LA MAGLIA:DOMENICA STADIO VUOTO OOOOOOOO. Che andasse Lotito(o lalota) a vedere sta squadra di m….,anzi mo che ci penso,il signore non ha tempo per venire nel principe degli stadi,noi siamo falliti,abbiamo fatto 100 anni di serie c,mai vinto niente e nessuno capisce niente e dobbiamo solo ringraziarlo perché ci riempe di merda SEMPRE. GRAZIE LOTITO(o lalota) ……..DOMENICA ARECHI —-V U O T O—

  15. Ma se i difensori si impappinano loro e il pallone che ci azzecca Lotito?
    Più concentrazione, più cattiveria, non abbiamo fenomeni, in B non ce ne sono, in B vince chi ha fame.
    E basta ! i giocatori ci sono, mister, tranne qualche caso umano, lei è il pilota, guidi la sua macchina e metta fuori chi non si impegna e va in trasferta in vacanza. Ma non vi brucia il…avere perso due volte 3-2, roba da mangiarsi il fegato. Col Benevento vogliamo la partita della vita. Ringhiare, questa settimana, in allenamento, e in partita, e poi continuare….chi non smette mai di lottare vince…perfino la Juve ci è di esempio in questo, sono bravissimi ma soprattutto…non si arrendono mai! e non cedono a centrocampo su nessun ca…o di pallone! anche quando dovrebbero perdere vincono …questa è una squadra !

  16. Lotito a questo punto ha fatto il massimo dei suoi interessi: Ha portato la squadra in serie B valorizzandola. Non può portarla in serie A per i noti motivi, Non lo si vede più a Salerno perchè a questo punto non gliene frega più nulla di Salerno e dei Salernitani e lascia tutto nelle mani di quell’ incapace di Fabiani che per il secondo anno fallisce la campagna acquisti. Ancora qualcuno, più competente di me, mi deve spiegare l’acquisto del grande campione Rosina, 32 anni con un contratto di 4 anni, cioè fino al 36 anno di età a 800.000 euro a stagione. Roba da deficienti o c’è ”qualcuno” che ci ”mangia”?

  17. Hai voglia che puo giocare fino a 36 anni….ha una corporatura minuta che glielo consente. Ma poi chi l’ha detto che prende 800.00. € ne prende poco meno di 300.000€ per 4 anni

  18. hai voglia a giocare fino a 36 anni! Col fisico minuto che si ritrova…soggetto a pochi infortuni puo giocare diversi altri anni ancora. Ma poi prende meno di 300.000€ l’anno e non 800.000

  19. azz la SPALlata è stata violenta…rosicamento livello massimo
    PS siamo 1 in Champions….vabbè,c n sapi vui cafun,at semp iucat ncopp e camp e turren contr l’Agropoli e o Maiori ababahhhhahah
    C1ao cafoni

  20. Cetarese, cos’è o camp i turren ? Ma se non sai manco scrivere in italiano. Il calcio da voi è rinomato per le amichevoli con Erchie e Vietri, che infiammano i campetti a picco sul mare. Fatevi il bagno, che è molto meglio. E mangiate le buonissime alici , mi raccomando.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.