Sud: Caldoro, petizione contro Governo per divario Nord-Sud

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
caldoro-referendum-no“Partiamo da Policastro, da Santa Marina, dal Sud per difenderci e costruire il progetto di governo per rilanciare il Mezzogiorno”. Così Stefano Caldoro, capo dell’opposizione di centrodestra in Consiglio regionale della Campania, intervenendo a Santa Marina Policastro (Salerno) a ‘Onda Buxentum, promosso dall’associazione ‘Il Sud per l’Italia’ ed organizzato da Gaetano Amatruda.
“Il Governo italiano va sanzionato perché non mette in campo politiche di riequilibrio Nord-Sud e non lavora per unire il Paese. L’Unione europea può intervenire e noi, con cittadini e associazioni stimoleremo interventi risolutivi” aggiunge Caldoro.
Dal Comune salernitano, nel Cilento, e’ partita ufficialmente la raccolta firme per la petizione-denuncia lanciata da Stefano Caldoro ”al fine di sollecitare la Commissione europea e le altre Istituzioni comunitarie ad adottare tutte le misure più opportune a sanzionare il Governo italiano per il boicottaggio delle politiche di coesione nel Mezzogiorno”.
“La sostanziale distribuzione delle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione e lo squilibrio tra le risorse destinate al Sud e quelle riservate al Nord del Paese per le politiche sanitarie e sociali (che continua a segnare un deficit di trasferimenti pari a 75 euro pro capite) provoca il fallimento degli obiettivi perseguiti per le aree del Mezzogiorno dalla programmazione dei fondi europei. Se poi consideriamo anche la mancanza di risorse aggiuntive nazionali, si viola lo spirito dei regolamenti europei e gli impegni presi dall’Italia con l’accordo di partenariato e si accentua il divario tra il Sud e le aree più ricche del Paese, anziché favorire la sua eliminazione.
È una situazione – sottolinea Caldoro – che non può essere più tollerata dai cittadini del Sud, stufi degli annunci di trasferimenti fittizi che il Presidente del Consiglio continua a proclamare”. “Per questo abbiamo scelto di intervenire – hanno sottolineato i promotori – presso l’Unione europea perché si attivi a difesa del reale e concreto rilancio della crescita al Sud, nell’interesse della stessa economia europea”.
“Da Caldoro, sul Sud, ragionamento condivisibile. Il Governo ha il dovere di intervenire per ridurre il divario Nord Sud”. Così Gianfranco Rotondi, parlamentare di Forza Italia e leader di Rivoluzione Cristiana, a Santa Marina Policastro (Salerno). “Il trasferimento di risorse penalizza il Sud, non unisce il Paese, e tutte le iniziative che denunciano questo meccanismo vanno nelle direzione giusta”, conclude Rotondi.
‘I socialisti riformisti in campo, per difendere il Sud e unire il Paese, dobbiamo alzare la voce contro un Governo che penalizza il mezzogiorno e non porta avanti nessuna riforma utile per l’Italia’. É quanto ha sottolineato Antonio Fasolino, segretario nazionale del Nuovo
Psi, in occasione della due giorni ‘Onda Buxentum’ promossa a Policastro (Salerno). Con lui i dirigenti del Nuovo Psi e
Gennaro Salvatore, coordinatore regionale della Campania, ‘È partita un’onda che vede i cittadini in prima linea per chiedere
che il sud sia protagonista’, conclude Fasolino.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. in pratica stanno raccogliendo firme per farci prendere una multa dall’UE….mi pare in perfetta linea con quanto fatto in passato, grazie…!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.