Attacco Salernitana: dall’altare alla polvere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
salernitana-entella-2016-42-esultanza-codaNon c’è pace per il reparto offensivo della Salernitana. Nonostante la contemporanea presenza in campo di Rosina, Coda e Donnarumma, i granata non riescono ad incidere e a tener fede alle aspettative. Quello che potenzialmente rappresentava il trio delle meraviglie è diventato oggetto di discussione infinita. Nelle ultime partite la Salernitana ha dimostrato di aver ritrovato gli equilibri difensivi, ma ha perso brillantezza e lucidità in fase offensiva. Eppure contro il Pisa si è tornati alla formula di partenza che prevedeva il loro contemporaneo utilizzo. Nella sostanza, però, la Salernitana ha finito per produrre meno di quanto fatto nella precedenti occasioni.




L’unico ad aver creato qualche grattacapo in più è stato Donnarumma, che nelle ultime gare, ha trovato spazio a singhiozzo nell’undici di partenza e, com’era accaduto anche contro l’Entella, è stato sistematicamente sostituito attorno al 20′ della ripresa. L’ex del Teramo, sacrificato spesso in virtù dell’equilibrio tattico da salvaguardare, non si aspettava di uscire dopo aver sfiorato il vantaggio con il gol fantasma ed è apparso visibilmente contrariato al momento del cambio. Coda, invece, contro la squadra di Gattuso, è apparso sottotono, complice anche il tour de force che la Salernitana ha affrontato giocando le tre gare concentrate nell’arco di una settimana.

L’ex del Parma è l’unico dei tre ad averle disputate per intero e questo ha probabilmente influito sulla sua prestazione con il Pisa. Non è un buon momento anche per Alessandro Rosina, particolarmente bersagliato dalle critiche pure dopo la sfida coi toscani. Come sempre croce e delizia, l’ex del Bari rimane un lusso per la categoria ma per ora ha inciso meno di quanto ci si aspettava e sulla sua posizione in campo, quella più adeguata alle sue caratteristiche, si è aperto un altro fronte di discussione che, probabilmente si esaurirà solo alla 42^ giornata. Eppure, contro il Benevento e a Brescia, la Salernitana sembrava aver trovato la sua strada. Ora, ciò che conta è ritrovarla, superando le contraddizioni interne e compiere, quando necessario, qualche sacrificio. Il tempo delle prove è finito, adesso contano i risultati.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.