Sulle Luci d’Artista è scontro tra De Magistris e De Luca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
de-magistri-de-luca”Può capitare che un politico, diventato presidente della Regione, si svegli e sia convinto di essere ancora il sindaco di Salerno. Può capitare, è umano”. Con queste parole il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, risponde ai giornalisti in merito alla polemica sui 3 milioni di euro destinati dalla Regione Campania alla città di Salerno per la manifestazione natalizia ‘Le luci d’artista’. “Qualcuno – ha aggiunto de Magistris – poi magari si accorge che forse 3 milioni sono un po’ tanti e lo sottolinea”. Rispetto alla querelle sulla ripartizione delle risorse per la promozione della cultura, il sindaco ha affermato che “se i fondi per Napoli arrivano, bene, altrimenti noi andremo avanti comunque e nel caso le risorse ce le andremo a prendere”.

Sulla querelle ha detto la sua anche il presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro che commentando i dati forniti dagli Uffici regionali sugli stanziamenti destinati al settore turistico-culturale dice:  «Il governatore Vincenzo De Luca abbia il coraggio di proporre Salerno capoluogo di Regione”. Lo afferma il presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, commentando i dati forniti dagli Uffici regionali sugli stanziamenti destinati al settore turistico-culturale.  Oggi, – spiega Cesaro – grazie all’analisi dei dati del Centro Regionale dei Beni Culturali della Campania, scopriamo che la città di Napoli, che vanta il 75% dei luoghi regionali di interesse turistico-culturale, si vede assegnare dalla Regione solo il 43% delle risorse: quasi la metà di quanto le spetterebbe”.




“A Salerno, che di siti ne detiene solo il 7%, – aggiunge – la Giunta dell’ex sindaco assegna invece il 15% delle risorse disponibili, cioè il doppio di quanto dovrebbe”. “Ma l’elenco dei privilegi che De Luca riserva ai suoi concittadini va ben oltre i tre milioni di euro elargiti per le Luci d’Artista. Basti pensare, giusto per fare un paio di esempi, ai quattro milioni di euro per il Teatro Verdi o alla vicenda dello scalo aeroportuale di Pontecagnano che, già finanziato con un milione e mezzo di euro, attende ora uno stanziamento di ben 40 milioni di euro”, prosegue Cesaro. “Comprendiamo anche i campanilismi ma non è accettabile che il sostegno alla città di Salerno danneggi gravemente le altre città campane”, conclude Cesaro.

LE RAGIONI DI DE LUCA. De Luca sul finanziamento per le luci ha dichiarato nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento: «Negli anni scorsi il Comune di Salerno non ha ricevuto alcun sostegno dalla Regione; quest’anno, invece, abbiamo deciso di finanziare tutto l’evento perché era giusto farlo. Non è quella di quest’anno l’anomalia ma quella del passato, quando non si ragionava sulla base del valore turistico della manifestazione. Abbiamo riaffermato una linea di correttezza e di equilibrio fra tutti i territori e soprattutto di valorizzazione di eventi che portano turismo, che si riversa positivamente sull’intero territorio provinciale e regionale».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Ha finanziato strutture ed eventi ( fisicamente presenti e tenute nel territorio salernitano) ma di strategica importanza per tutta la Regione.
    A sto’ giro, pretesti ed attacchi demagogici non tengono.
    Tutti con De Luca!!!

  2. COME GODO!!!!!!!!!!!!!

    PER ANNI A NAPOLI HANNO MANGIATO DI TUTTO E DI PIU’ . SI SPARTIVANO TUTTO LI .

    ORA CHE LE COSE VENGONO FATTE IN MANIERA GIUSTA E CIOE’ UN PO A TUTTE LE PROVINCE , NON VA BENE .
    NAPOLI VOLEVA TUTTO PER FAR FUNZIONARE TUTTO IL MECCANISMO DELLE CLIENTELE .

    BHE , MI DISPIACE , E’ FINITA A ZIZZINELL

    GRANDE DE LUCA !!!!!!!!

  3. de magistris sei troppo rosicone e poi di così culturale che tiene napoli a parte qualche chiesa antica e gli scavi di pompei e di turistico (sorrento e capri), dimmi cosa tenete, secondo me solo camorra e munnezza, ma che stai a dire tieni sta bocca chiusa che fai più bella figura

  4. Ma quanto brucia ai napoletani sta cosa???quando il San Carlo aveva i soldi e il Verdi niente era tutto pace…ora beh tocca un po alle altre province ricevere…..se Napoli non ha saputo sfruttare i soldi avuti non è colpa di De Luca….dare i soldi per le luci d’artista è giusto visto che euna manifestazione che è ormai conclamata in tutti Italia….. stavolta statv zitt

  5. Napoletani??? Solo gente spocchiosa specialmente i politici, ma che cazz…avete fatto per meritare questi fondi…altri lavorano per la Campania e voi vorreste i meriti?? Accontentavi, e gia troppo quello che De Luca vi ha dato. Grazie a voi la Campania ha preso un certo nome…e grazie a tutte le province con la differenziata nei primi posti che si sta migliorando tutta. Mettetevelo in testa ora parti uguali e per meriti e non perchè siete Napoli. E finora De Luca sta cercando di suddividere le risorse ….voi stavate bene forse negli anni passati…per voi era giusta la ripartizione..ora lavorate e create qualcosa come le luci d’artista e non campate di rendita pesando sulla Campania tutta.

  6. Si dovrebbe dividere la Campania, Benevento, Avellino e Salerno annessi alla Basilicata.

    Avrebbe senso economicamente, culturalmente e storicamente.

    Hanno scassato gli zebedei per decenni, ora basta.

    De Luca fatti promotore.

  7. Caro Nunù,
    Benedetto Croce scrivendo della tua Napoli diceva: «Un paradiso abitato dai diavoli». Da allora sono trascorsi tanti anni, e i diavoli hanno bruciato quelle terre da paradiso in terre dei fuochi. Il problema più grave sai qual è? Che in estate quei diavoli che hanno inquinato il loro mare e le loro terre, vengono qui nel salernitano, storditi dal numero di bandiere blu, che iniziano a Positano e terminano a Sapri. Non meritate di venire in vacanza nei nostri paradisi, vi meritate l’inferno di Rotonda Diaz e di Mondragone: quelli almeno li avete inquinati voi. Purtroppo a Natale quegli stessi diavoli, lasciano la loro città sporca, spenta e degradata per venire a vedere da noi le luci d’artista. Non ci sarebbe nulla di male, se non portassero con loro i tavolini con le sedie per mangiare sui marciapiedi. Siamo tutti con De Luca.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.