Salernitana sprecona, la Pro Vercelli la beffa con Sprocati. Finisce 1-1

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
salernitana_pro_vercelli_28Solita beffa. Termina cosi l’ennesima serata amara in casa granata. Una partita in pugno quella contro la Pro Vercelli e dominata per tutto il primo tempo chiuso in vantaggio grazie al gol del ritrovato Donnarumma che al 36’ fa secco Provedel. Dopo innumerevoli occasioni sciupate per raddoppiare sia nella prima che nella seconda frazione, i granata dopo la mezz’ora della ripresa crollano fisicamente lasciando spazio al 4-2-4 piemontese che con gli inserimenti di La Mantia e Sprocati alzano il loro baricentro e proprio Sprocati a otto minuti dalla fine trova il pari approfittando della solita dormita della difesa granata. Inutile il forcing finale confuso dei padroni di casa che rischiano anche l’harakiri. Occasione sciupata per una squadra che non riesce a tirarsi fuori dalle sabbie mobili della classifica e che forse stasera ha dimostrato anche di meritarsi la posizione anonima in classifica.

Serviva dunque la migliore Salernitana per affrontare e battere la Pro Vercelli nel Monday night match delle 20.30 valevole per la sedicesima di serie B. Partita delicata per gli equilibri di classifica anche alla luce dei risultati che si sono registrati tra sabato e domenica. Una vittoria contro la Pro Vercelli infatti lancerebbe la Salernitana nella parte sinistra della classifica a 20 punti agganciando il Bari e riportandosi a – 4 dai play off (Carpi ed Entella in 7^ e 8^ posizione hanno 24 punti) ma soprattutto si allontanerebbe dalla zona rossa ora distante appena un punto. Confermato il modulo, il 3-4-1-2. In difesa, accanto agli inamovibili Perico e Bernardini ci sarà Schiavi. A centrocampo, intoccabili Improta e Vitale sulle fasce e Rosina sulla trequarti. Della Rocca vince il ballottaggio con Busellato ed affianca Ronaldo. In attacco nessun dubbio, con Coda e soprattutto Donnarumma (a digiuno da otto partite).

Sarà 3-5-2 puro, invece, per i ragazzi di mister Moreno Longo. Tra i pali ci sarà Provedel, difesa a tre composta da Bani, Legati e Luperto. In cabina di regia lo scuola Inter Palazzi, con Emmanuello ed Altobelli a guardargli spalle. Occhio al sinistro, sempre pericoloso, dell’ex Mammarella, che fungerà da quinto di centrocampo. Dal lato opposto, invece, ci sarà Germano, mentre la coppia d’attacco è composta da Ebagua e Mustacchio. Sugli spalti non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni. Non si toccheranno i soliti 10 mila spettatori, arbitra Abisso di Palermo.




LA PARTITA. Serata fredda all’Arechi con le temperature che in poche ore sono calate vistosamente. Squadre concentrate in campo nei primi minuti con la Salernitana che tenta subito un deciso pressing. Granata che provano conclusioni dalla distanza prima con Perico che spara alto poi con Della Rocca che viene murato in corner. La Pro Vercelli inizia a prendere le misure ai granata e con Mustacchio inizia a pungere sulla sua fascia.

Al 20’ ribaltamento di fronte, Altobelli scarica per Ardizzone che prova la botta, si oppone Terracciano che mette la palla in fallo laterale. Dopo un cartellino giallo per Improta dopo la mezz’ora un bel cross di Vitale trova la testa di Coda che non inquadra la porta. Ma il gol è maturo e sempre da Vitale al 36’ assist al bacio ancora per Coda che di testa viene contrato ma stavolta la sfera termina a Donnarumma che non fallisce e porta in vantaggio i granata rompendo un digiuno che durava da molte settimane. La Pro Vercelli non accusa il colpo e in due occasioni mette i brividi a Terracciano che si difende bene. Intanto sul capovolgimento di fronte è il solito duo Vitale-Coda a creare pericoli a Provedel e compagni. Tegola in casa piemontese con Germano che lascia il campo a favore di Berra. Nel finale di tempo i granata sfiorano il raddoppio con Perico che non è lesto in area a ribadire in rete un pallone vagante in area ospite mandandolo incredibilmente alto. Termina un vivace primo tempo con i padroni di casa in crescita.

SECONDO TEMPO

Comincia la ripresa con gli stessi schieramenti che hanno terminato la prima frazione. Un’entrata dura di Vitale viene subito sanzionata con il giallo per il terzino ex Ternana. Pericolosa la Pro Vercelli nelle battute iniziali, prima con Ardizzone e poi con Berra che termina di poco alto in area. Risponde la Salernitana con Rosina ma il suo tiro è debole. Pericolosa la Pro in ripartenza con Altobelli che serve Mustacchio. L’attaccante perde il tempo per la conclusione, consentendo a Terracciano di uscire a valanga e deviare in angolo. Intanto ammonito anche Palazzi nelle fila piemontesi.

Al quarto d’ora padroni di casa vicino il raddoppio: Corner guadagnato da Rosina. Sul pallone lo stesso capitano che serve Della Rocca sul primo palo, Provedel vola e toglie il pallone dalla porta deviandolo ancora in corner. Dopo un minuto Perico sbaglia il retropassaggio, con Terracciano che esce alla disperata e con i piedi allontana la minaccia. Doppio cambio per la Pro Vercelli, dentro Sprocati e La Mantia al posto di Altobelli e Legati. 4-2-4 sbilanciatissimo per i bianchi.

Sannino, squalificato in tribuna ordina il cambio al vice Fiorin che rileva Donnarumma inserendo Busellato. Intanto è sempre Coda a sfiorare il raddoppio ma l’attaccante viene chiuso in corner. Anche Ebagua termina intanto sul taccuino di Abisso. Intanto Sprocati diventa pericoloso sulla destra ma Terracciano fa buona guardia. Della Rocca non ne ha più e al suo posto entra Zito e dopo qualche minuto dentro Luiz Felipe e fuori Schiavi. E quando sembra che la partita stesse nelle mani dei campani Sprocati a sorpresa trova il pari andando via in velocità dietro Bernardini, e conclusione appena in area che batte Terracciano. Gelo sull’Arechi e non solo dal punto di vista meteorologico. Granata che si tuffano a testa bassa in avanti prima con Zito e poi con Improta ma manca la giusta lucidità. Intanto si stira la coscia Rosina che rimane in campo zoppicante nei quattro minuti di recupero. Finisce qui, con l’ennesima occasione persa con i granata ancora nelle sabbie mobili della classifica.

Salernitana-Pro Vercelli: 1-1
Salernitana (3-4-1-2): Terracciano; Perico, Bernardini, Schiavi (34′ st Luiz Felipe); Improta, Della Rocca (31′ st Zito), Ronaldo, Vitale; Rosina; Coda, Donnarumma (26′ st Busellato). A disposizione: Liverani, Mantovani, Franco, Tuia, Della Rocca, Caccavallo, Joao Silva. Allenatore: Fulvio Fiorin

Pro Vercelli (3-5-2): Provedel; Bani, Legati (20′ st La Mantia), Luperto; Germano (41′ pr Berra), Adizzone, Palazzi, Altobelli (21′ st Sprocati), Mammarella; Mustacchio, Ebagua. A disposizione: Zaccagno, Budel, Eguelfi, Emmanuello, Castiglia, Morra, Sprocati, La Mantia. Allenatore: Moreno Longo

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo

Assistenti: Mirko Oliveri di Palermo – Pietro Dei Giudici di Latina

IV uomo: Nicola De Tullio di Bari

 

Reti: 35′ pt Donnarumma, 36′ st Sprocati

Note: Ammoniti: Improta, Altobelli, Vitale, Palazzi, Ebagua

Espulso: il tecnico Longo

Calci d’angolo: Salernitana: 12 – Pro Vercelli: 4

Recupero: 1′ pt – 4′ st

Spettatori: 9995

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. siete ridicoli in tutti i tabellini di calcio si arrotonda voi 9999 x dire sotto i 10 mila !!!!! fate ridere giornalisti del ka zzo

  2. SQUADRA MEDIOCRE SOCIETA IDEM SPERIAMO DI SALVARCI AL PIU PRESTO POSSIBILE EVITANDO I PLAY OUT !!!!!!!!

  3. ALLENATORE SCARSO COME DEL RESTO IL 90 PERCENTEO DEGLI ALLENATORI ITALIANI E VERGOGNOSO GUARDARE LA SALERNITANA I TIFOSI VERI DOVEVANO FISCHIARE GIA ALLA FINE DEL PRIMO TEMPO NON HA GIOCO ROSINA INGUARDABILE SENZA UN RUOLO SCHIVI FA PENA UN GIOCATORE DA SERIE D UNO DEI PIU SCARSI STA SALVANDO LA SALERNITANA IL PORTIERE SANNINO VATTENE SENNO CI FAI RETROCEDERE MA SEI COSI IGNORANTE MA RIESCI A METTERE QUATTRO DIFENSORI QUATTRO AL CENTRO DEL CAMPO E DUE ATTACCANTI TI E COSI DIFFICILE SCARSONE

  4. Chiamate Capuano finchè siamo ancora in tempo! forse non firma con Il Modena. E’ uno schifo non se ne può più Sannino il suo vice? avevamo un altro allenatore in casa e non lo sapevamo? ma come si fa non appena vinci 1-0 chiuderti e giocare con un 9-1?
    Se allena Sannino, allora Capuano può allenare la salernitana tranquillamente

  5. Cavaiuolo pensa a te -4 altre 2 settimane di rosicamento dal primo posto 🙂 I,,,Geeee.,,a virtus Sicilia Bedda……Nein Nein…..su siculo napulilli casertani e buffoncelli di benevient NoNo….No No…tutti insieme ciucciarielli ignoranti il parassitismo del Sud

  6. PRESTAZIONE MEDIOCRE COME IL SUO ALLENATORE E RISULTATO FRUTTO DI CAMBI COMPLETAMENTE SBAGLIATI, L’ULTIMO INGRESSO DI FELIPI LUIZ IN DIFESA E’ LA CILIEGINA SULLA TORTA.
    LA PRO VERCELLI HA SEGNATO 7 GOL SU 14 TOTALI CON UOMINI ENTRATI DALLA PANCHINA, SANNINO DALLA PANCHINA FA SOLO DANNI, SIA COME FORMAZIONE INIZIALE SIA COME CAMBI.
    INGUARDABILE E SPAVENTOSAMENTE SCARSO.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.