Salerno: aule fredde al Regina Margherita, sit in di protesta degli studenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
studenti-scuola-protesta-sciopero«Aule fredde e attività scolastiche a rischio». E’ questa una delle cause del sit in di protesta di questa mattina degli studenti del Liceo Regina Margherita. «Non è una protesta contro i dirigenti della scuola – dicono gli studenti – ma contro la Provincia e chi dovrebbe effettuare la manutenzione negli istituti scolastici. Le problematiche della nostra scuola sono simili ad altri istituti della città e della provincia. Non possiamo venire a scuola e fare lezione con cappotti, guanti, cappelli e sciarpe. E’ assurdo». Gli studenti rimarcano di aver segnalato il caso anche a mezzo lettere ufficiali ma nulla è stato fatto per potenziare la caldaia e rendere le classi accoglienti durante questi giorni di grande freddo.

ECCO IL VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. C’e’ da capire quale sia il senso di tenere ancora in piedi queste provincie che non hanno fondi, non hanno mezzi, autoreferenziali che continuano a sprecare i soldi dei contribuenti italiani in qualita’ ormai di meri “stipendifici”. La solita Italia, nonostante la legge che di fatto le ha abolite, continuano cosi’ come tanti altri inutili enti a restare in piedi; tutto ciò in spregio di un miglior utilizzo dello stesso personale in altri enti che sono invece in grave carenza di organico.

  2. Severino, immagina tutti i dipendenti dell’edilizia scolastica… Se per errori fatti in passato da vecchio personale, loro perchè andarci di sotto? Io non penso che l’abolizione delle provincie sia la soluzione migliore ma, dato che l’errore più grandi viene fatto dalle aziende che effettuano le manutenzioni come ARECHI MULTISERVICE, ci debbano essere controlli maggiori. I fondi pure se ci saranno sono strettamente limitati a problemi gravi (si questo del regina margherita è un problema grave) ma immagina le scuole che non hanno il soffitto a norma che perde acqua d’appertutto. Su 150 scuole del territorio provinciale poi…

    Per me poi questo Sit-in può essere stato utile perchè delle scuole non se ne parla forse quasi mai sui giornali (i cittadini salernitani devono sapere le condizioni dei nostri istituti) ma per quanto mi riguarda non fa cambiare assolutamente la situazione. (STUDENTI non è assolutamente vero che con il sit-in effettuato dall’Istituto Alberghiero Virtuoso le cose sono cambiate perchè quei termoconvettori installati non sono altro che ventilatori quindi non cambia nulla!!)

    La soluzione migliore era di sospendere momentaneamente le attività didattiche per questi 3 giorni e riprenderle quando la situazione si era stabilizzata.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.