Terremoto, gli esperti: «Si sposta verso Sud»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
“Non siamo di fronte a un fatto anomalo, ma sicuramente colpisce per l’intensità”. Sismologi e geologi sono concordi: da agosto a oggi l’Italia Centrale ha tremato 45mila volte, una ogni cinque minuti. Ieri quattro oltre magnitudo 5 in quattro ore, evento unico a memoria. Colpa, ricorda la Stampa, di un sistema di faglie gemelle, parallele, (ri)attivate prima ad Amatrice (agosto, magnitudo 6 Richter), poi più a Nord a Visso(settembre, 5,6), poi un più a Sud, a Norcia (ottobre, 6,5) e ieri decisamente più a Sud a Montereale, in Abruzzo.

Sotto il suolo di questo fazzoletto di poche decine di chilometri, sottolinea al Giorno il sismologo Warner Marzocchi dell’Ingv, c’è “un cluster sismico, ovvero una serie di terremoti ravvicinati nel tempo e nello spazio. Il momento peggiore è subito dopo che c’è stata una forte scossa. La sequenza del 24 agosto scorso non è mai finita. Il meccanismo distensivo che provoca il terremoto è come se la costa Adriatica e quella Tirrenica venissero tirate da entrambi i lati. Così si crea una perturbazione che facilita altri terremoti”. Impossibile sapere dove avverrà il prossimo terremoto. Di sicuro, però, ce ne saranno altri a breve. Già oggi: “Il 99% sarà inferiori a magnitudo 5, ma l’uno per cento potrebbe essere anche superiore”.

“L’area d’interesse si sta espandendo verso Sud – avverte il sismologo -, essendo partita da Amatrice. Ieri la zona coinvolta dalle scosse è stata di dodici chilometri di larghezza per sei chilometri di lunghezza”. Quella zona sismica potrebbe perdere di pericolosità, “ma in un lasso di tempo immenso. È molto più facile che un sisma avvenga dove non ce lo aspettiamo, piuttosto che non avvenga dove ce lo aspettiamo”.

Fonte Liberoquotidiano.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. l’interpretazione scientifica dei dati è cosa differente dal terrorismo mediatico.. evidenziare quel “verso sud” è come minimo sbagliato a mio avviso, per due motivi:
    1.è verso sud di 20km!
    2.è la stessa area, di una 60ina di km, nella quale ci fu quello de L’Aquila qualche anno fa .. e poco più a nord quello di Foligno, Assisi etc..
    quindi prima era a nord, poi un 80km a sud, poi a nord di 30, poi a sud di 40 all’incirca..
    Fino ad ora, fortunatamente per noi.., non c’è stato nessun particolare spostamento verso sud; senza contare poi che comunque abbiamo molti terremoti sui 3 gradi ogni mese, nella nostra regione.. e allo stesso tempo sappiamo che potremmo averne uno in ogni momento.. abbiamo pure vari vulcani qui vicino..

    In breve quindi, secondo me, non credo che ci sia la necessità di infondere panico tra la popolazione, è sufficiente una “normale informazione”

  2. … diffondere panico, vuole essere letto da “Anonimo” che tutta la sua vita è piangere per superare il 4% alle prossime elezioni.

  3. nessuno puo’ sapere di certo dove avverra’ il prossimo terremoto ,
    purtroppo se si potrebbe , sarebbe un grande vantaggio per aiutare il popolo, mettere piani in movimento ,chissa’ un giorno ?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.