La Salernitana sbanca Vicenza 0-1: Busellato regala il 2° colpo esterno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Vittoria poteva essere e vittoria è stata. E così la Salernitana, quasi a sorpresa sbanca il Menti di Vicenza grazie ad un gol di Busellato all’11’ del primo tempo ripre. Prima frazione con i padroni di casa impalpabili e granata solidi ed equilibrati. Nella ripresa con le sostituzioni il Vicenza cerca di cambiare passo ma tranne un paio di circostanze parate da un attento Gomis poco o nulla riesce a creare complice la giornata no di uno spento Ebagua. E cosi i ragazzi di Bollini si riprendono ciò che all’andata il Vicenza aveva tolto all’Arechi a Sannino. Vittoria preziosa che rilancia le ambizioni dei campani. Da rivedere il Vicenza di Bisoli.

PRE-MATCH. La rifinitura ha sciolto gli ultimi dubbi di Bollini che decide di optare per un più equilibrato 3-5-2. Senza Perico, infortunato e rimasto fuori com’è noto dal gruppo di convocati per l’anticipo di stasera a Vicenza, il tecnico della Salernitana ha confermato la difesa a tre. Ad agire da centrale destro toccherà a Tuia con Schiavi centrale e Bernardini sinistro. Bittante giocherà nella mediana a cinque sulla destra, mentre a sinistra Vitale fungerà da stantuffo. L’altra assenza con cui Bollini deve fare i conti è quella di Della Rocca, che è in Veneto assieme al resto del gruppo ma non farà parte della contesa per cui nella mediana a tre disegnata dal tecnico si registra il rientro di Ronaldo, affiancato dai confermati Minala e Busellato.




In avanti non ci sarà, come ipotizzato nei giorni scorsi, il rientro di Donnarumma tra i titolari, perchè il trainer granata ha scelto di puntare sul duo d’attacco Rosina (più dietro) e Coda schierato ovviamente da ariete centrale e cosi anche Improta si accomoda in panchina. Sono dunque queste le indicazioni emerse nell’immediata vigilia del Menti. Bollini ha scelto di affrontare così il Vicenza sapendo che una sconfitta potrebbe riaprire dubbi ed incertezze sulla sua gestione e quindi meglio prima non prenderle. In Veneto inoltre il tecnico porterà nuovamente in panchina Odjer, così com’era accaduto contro il Novara. Il ghanese potrebbe rivedersi in campo, per la prima volta dopo l’infortunio che lo ha tenuto a lungo lontano dal rettangolo verde. A Vicenza potrebbe registrarsi un avvicendamento in mediana che vedrebbe protagonista l’altro centrocampista under granata, Minala.

Sul fronte opposto Bisoli punterà su un Vicenza a trazione anteriore con tre mezze punte a supporto di Ebagua. Veneti che escono rafforzati dal mercato di gennaio e pronti a fare un girone di ritorno ad alti livelli uscendo dalle sabbie mobili definitivamente. Biancorossi, dunque, in campo con il 4-2-3-1: Vigorito tra i pali, Pucino, Zaccardo, Adejo e D’Elia in difesa, Gucher e Rizzo in mediana, Vita, Bellomo e Orlando alle spalle di Ebagua.  In panchina Doumbia e De Luca. Duecento i supporters giunti dalla Campania, mentre tiepida l’affluenza vicentina. Arbitra il sig. Rapuano di Rimini.

LA PARTITA

Sulle note di Pavarotti e sotto un incessante pioggia Rapuano da l’inizio alle ostilità. Salernitana in casacca granata, Vicenza con la classica divisa biancorossa. Tifoserie non certo amiche che nei primi minuti si beccano a suon di sfottò. Dopo un inizio equilibrato al 7’ Schiavi rimane a terra infortunato ma poi si riprende. Al 10’ su un azione di ripartenza Minala innesca Busellato che trova il varco giusto e arrivato al limite spara un destro imprendibile per Vigorito che intuisce ma nessuno può. Granata in vantaggio e partita che cambia di inerzia. Biancorossi che tentano una sterile reazione collezionando qualche mischia e qualche corner.

Al 20’ palla al centro, conclusione al volo di Vita con Schiavi che ci mette il corpo deviando. I calciatori del Vicenza chiedono il rigore, ma per il direttore di gara è solo angolo. Alla mezz’ora contropiede della Salernitana, palla per Vitale che va via in velocità e poi prova un pallonetto improbabile, con Vigorito che arretra e blocca senza problemi. Dopo un tentativo di Ebagua in acrobazia al 37’ il primo giallo del match è per Ronaldo per fallo a centrocampo. Dopo due minuti lo segue Vita del Vicenza. Biancorossi che provano con il solito ma solo Ebagua, risponde Coda senza fortuna negli ospiti. Dopo un minuto di recupero e un giallo a Bittante tutti negli spogliatoi a bere un thè caldo.

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia con Bisoli che lascia Vita e Orlando negli spogliatoi inserendo De Luca e Signori al loro posto. Granata con gli stessi undici della prima frazione che provano subito con Vitale ad impensierire Vigorito. All’ 8’ tiro di Bellomo che Bernardini salva con il corpo. Dopo una ripartenza granata con una trattenuta dubbia in area vicentina su un Vitale tutto solo ci prova prima Bellomo su punizione ma la difesa libera e poi Ebagua con Gomis sicuro nel bloccare. Ma i veneti al quarto d’ora iniziano a produrre il massimo sforzo anche se trovano solo qualche mischia pericolosa e qualche calcio dalla bandierina. Dopo un contropiede divorato da Vitale Bollini inserisce Odjer al posto di Ronaldo.

Il ghanese torna in campo dopo tre mesi e subito si fa vedere con un destro che mette i brividi a Vigorito. Alla mezz’ora crampi per Busellato che rimane stoicamente in campo mentre nel Vicenza entra Giacomelli per Bellomo mentre Bollini risponde con Joao Silva per Coda. I campani hanno numerose ripartenze che però muoiono dopo la metà campo. Al 39’ un grande destro di Rizzo viene deviato splendidamente da Gomis. Al 40’ esce Busellato ed entra Zito per gli ultimi 5 minuti di fuoco. Ci prova in contropiede prima Joao Silva e poi uno sciupone Vitale con il Vicenza scomparso praticamente dalla contesa. Inutile gli ultimi 4 minuti di recupero con Zito che non sfrutta un contropiede facile facile. E cosi i ragazzi di Bollini si riprendono ciò che all’andata il Vicenza aveva tolto all’Arechi a Sannino. Vittoria preziosa che rilancia le ambizioni dei campani. Da rivedere il Vicenza di Bisoli.

VICENZA – SALERNITANA 0-1

VICENZA (4-2-3-1): Vigorito; Pucino, Zaccardo, Adejo, D’Elia; Gucher, Rizzo; Vita (1′ st Signori), Bellomo (28′ st Giacomelli), Orlando (1′ st De Luca); Ebagua. A disposizione: Costa, Bogdan, Bianchi, Doumbia, Urso, Cernigoi. Allenatore: Pierpaolo Bisoli.

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Tuia, Schiavi, Bernardini, Bittante; Minala, Ronaldo (24′ st Odjer), Busellato (39′ st Zito); Vitale, Coda (31′ st Joao Silva), Rosina. A disposizione: Terracciano, Luiz Felipe, Improta, Mantovani, Donnarumma, Sprocati. Allenatore: Alberto Bollini.

Arbitro: Antonio Rapuano di Rimini.
Assistenti: Giuseppe Borzomì (sez. Torino) – Mauro Galetto (sez. Rovigo).

IV uomo: Marco Mainardi (sez. Bergamo).

Reti: 10′ pt Busellato

Note: Ammoniti: Ronaldo, Vita, Bittante

Calci d’angolo: Vicenza: 7  – Salernitana: 6

Recupero: 1′ pt – 4′ st

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. quando dice che molti vogliono il male della salernitana. quando si perde decine e decine di commenti, quando si vince tutti zitti, mah.

  2. E’ solo una vittoria, che fa morale e ci allontana dalla zona calda. Non vediamoci nient’altro. Raggiungiamo prima possibile la salvezza eppoi vediamo cos’altro si puo’ fare. Non aggiungiamo altro a questa partita. Ci vuole equilibrio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.