Santoro contro la crisi dell’economia a Salerno: “Lancio una moneta locale”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa

La crisi morde in città, i dati economici sono sconfortanti ed alcuni settori come il commercio cadono a picco”. Ad intervenire su questo scenario è il consigliere comunale Dante Santoro che ufficializza un’iniziativa senza precedenti: “A breve lanceremo una moneta locale, sarà una rivoluzione vera e propria con un’iniziativa che darà un aiuto senza precedenti a commercianti, professionisti ed imprenditori. Daremo al territorio una scossa importante con un’iniziativa che permetterà a tanti attori economici locali di mettersi in rete, incrementando gli affari e premiando finalmente la qualità ed il made in Salerno. Trasformeremo la crisi in un’opportunità per fare largo all’innovazione e creare una comunità economica pronta a nuove sfide. Ho letto in questi giorni delle statistiche tragiche sull’economia a Salerno che precipita, servono nuove idee per salvare il nostro territorio e questa è quella giusta.”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. siamo un pò in ritardo…questa l’abbiamo già sentita!!!certo smanettando sul web tutto il giorno,alla ricerca di click,si trovano cose molto interessanti e qualche volta anche fattibili….ma ci vuole ben’altro!!!!!!

  2. precedenti: forse informandosi un po’ di più vedreste che di idee del genere è piena questa falsa europa unita. Vedreste pure che la causa di quasi tutti i mali, al contrario di quello che si dice ufficialmente, è proprio questo euro. Lo dicono i documenti ufficiali della commissione europea, andateli a leggere se potete e se conoscete altre lingue (ma sono in inglese tecnico o francese).
    Se avessimo una banca nazionale autonoma questa emetterebbe 10 per recuperare 10 e senza bisogno di guadagnare nulla.
    Al contrario con questo euro di proprietà di banche private, quando emettono 10 dopo richiedono 12! perchè quello è il loro (anche giusto) guadagno!.. Va da sé che questo sistema criminale che hanno messo in atto è servito solo per rastrellare ricchezza del popolo: infatti chi non ha quei soldi vende ricchezza che ha, case, beni immobili e via dicendo.. pensateci benesu questo punto.
    Anche in Ucraina con una tecnica simile hanno di fatto svalutato i terreni per poi venderli alle multinazionali, sottocosto, per produrvi robaccia contaminata o ogm, anche fuori dagli Usa..
    In Grecia, un paese distrutto e affamato (il grande successo dell’euro! – cfr. Monti), dopo N fantomatici salvataggi, hanno solo svenduto tutto ciò che era pubblico, ma nulla è migliorato nei conti, come era OVVIO.. (ma certo, la colpa è dei greci che sprecano soldi magari per curarsi..)

    Mi fermo qui, ma se poi il problema per voi è Santoro allora fate pure, immagino che siete convinti che senza questo Santoro il mondo sarebbe migliore, siete liberi di pensarlo..

  3. Meno male che ci sei tu che con le tue geniali idee ci salverai tutti…Inventati qualcosa di concreto piuttosto!

  4. mia sorella, da anni, per le stesse farneticazioni prende:

    Risperdal 4mg mattina e sera
    Depakin gocce 25 a pranzo
    Tavor 2,5 al bisogno

    Sta funzionando…….

  5. e dove si può spendere questa moneta?
    a san leonardo pastena vicolo dei caciocavalli e san Giovanniello?
    e chi le accetta?????
    ah ho capito un’altra bufala del filonapoletano seguace dei neomelodici demagistrissiani……

  6. va ti truov na fatica……che si gruoss…..e mo’ fnell i pazzia’…..jamm bell ja……tra poco ti prisient u comune cu monopoli….chill pa lira….che p l’euro si’ piccirill ancora….

  7. …che bello… come quando al tempo delle medie facevamo la nazione personale con gli amichetti e avevamo una nostra moneta… voglio giocà pure io….

  8. invece voi che non giocate siete sicuramente molto informati sulla macroeconomia, creazione della moneta, esperti.
    Io ho dato degli spunti: guardate e cercate tra i documenti della Commissione Europea, ufficiali; dicono già da un decennio che la situazione attuale sarebbe stata proprio questa.. ma ovviamente se ne guardano bene dal pubblicarlo nei TG, lì bisogna sparare le solite stupidaggini per quelli stanchi ai quali piace tanto giocare a monopoli.

    Ah, comunque quello è esattamente un ottimo mezzo per capire (per chi ha la possibilità, ovvio)! Vi aiuto a capire, tranquilli !

    Se il banco (lo Stato) del monopoli distribuisce 100 banconote ai giocatori (il popolo), avrà 400 di deficit, ok?
    Benissimo, ora per rientrare cosa deve fare?? tassare per riprendersi le 400, no!?
    Perfetto! e ora? quando lo stato dà 400 e prende 400 ha fatto un pareggio di bilancio! zero deficit! zero debito pubblico! ..ma non vi pare che ci sia qualcosa che non quadri?? eh si! nelle mani del popolo, il quale NON STAMPA moneta, non resta nulla ! zero ! ok?

    Vabbèèèè ma Santorooo, Salvini, Berlusconi, bunga bunga bungaa bla bla bla bla

    per commenti multilingua, che pur conosco, magari rispondo un’altra volta

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.