Formazione: pochi cambi in vista per la trasferta per Trapani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
La Salernitana che scenderà in campo a Trapani potrebbe non essere molto diversa da quella fermata in casa dal Cesena. Soprattutto se dall’infermeria non arrivassero rassicurazioni circa le possibilità di recupero di Bernardini, ancora fermo ai box al pari di Della Rocca (entrambi per noie ad una caviglia) e Tuia (alle prese con un affaticamento muscolare). Sebbene nel corso della ripresa sia risultato evidente che l’ingresso di Donnarumma abbia regalato maggiore vivacità all’attacco granata ed abbia risvegliato anche Coda (fino a quel punto abbastanza indolente), molto probabilmente mister Bollini confermerà anche in terra siciliana il tridente con Improta, Coda e Rosina (a meno che non decida di sorprendere tutti rispolverando Vitale esterno alto, come accaduto a Vicenza).




Per il tecnico mantovano, dopo il problema al polpaccio accusato quasi un mese fa Donnarumma non è ancora al top e per questo motivo non lo ha ancora preso in considerazione per un posto nell’undici titolare. A centrocampo, in attesa che Odjer raggiunga una condizione fisica adeguata e che Della Rocca smaltisca il malanno alla caviglia, si va verso la riproposizione del terzetto composto da Minala (che contro il Cesena ha segnato il suo primo gol in maglia granata, il quinto in Serie B dopo i 3 siglati col Bari e l’unico centro con il Latina), Ronaldo e Busellato, con i tre giocatori che cambiano spesso posizione in campo a seconda delle fasi della gara. In difesa, invece, tutto ruota attorno a Bernardini.

Se fosse disponibile, il posto al fianco di Schiavi sarebbe suo (Perico scalerebbe a destra, Bittante e Vitale si contenderebbero una maglia a sinistra e potrebbero giocare entrambi nel caso di tridente “sporco”, come accaduto al Menti). Se, invece, dovesse alzare ancora bandiera bianca, Bittante e Vitale sarebbero i terzini, Perico e Schiavi comporrebbero la cerniera centrale. Indietro nelle gerarchie del tecnico sembrano scivolati i vari Luiz Felipe, Mantovani, Zito e Joao Silva, i quali dovranno essere bravi a farsi trovare pronti quando Bollini deciderà di chiamarli in causa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. non è difficile…anzi è lampante. Fuori Rosina e non da ora ma già dopo 8 partite si capiva che è un giocatore, arrivato senza preparazione e senza ritiro, che non ha lo smalto del giovane calciatore che è stato; è destinato a qualche partita buona e l’anno prossimo dritto in legapro. non è un offesa ma è l’inevitabile declino dell’età. non sa saltare l’uomo, fa i balletti in mezzo al campo, cerca di guadagnare punizioni dal limite buttandosi a terra.è inutile. ripartiamo con quei 2 li davanti e soprattutto sfondiamo a sinistra dove abbiamo quegli altri 2 campani (vitale e zito) che sono ampiamenti complementari e giocatori di ottima tecnica ed incursioni a favore di quei 2 li davanti e quindi giochiamo con:

    4-4-2 Gomis; Bittante, Perico, Bernardini,Vitale; Improta, Odjer, Ronaldo,Zito; Coda,Donnarumma. All. Tobia.

    adattiamo Perico a centrale visto che non ha piu la spinta da terzino ed è piu attento di sua scarsezza schiavi e di psyco tuia, ronaldo ed odjer titolari condizione fisica permettendo altrimenti ci sono i rincalzi, alternative sulle fasce a centrocampo nessuna ma improta è difficile da spompare e zito può darsi il cambio con il suo terzino vitale a spingere. sprocati vice donnarumma e joao passa con il cocco a bordo a campo.

  2. Rispetto alla tua formazione metterei Busellato e non Odjer appena rientrato.a sinistra Vitale dietro e Zito avanti, Bittante nel secondo tempo x Zito che non regge x 90 minuti

  3. E Improta che non si regge più in piedi ancora titolare?Appena entrato in campo ha già il fiatone con la bocca sempre aperta………incredibile e viene sempre schierato in campo!

  4. La formazione che avete fatto è logica ed equilibrata, io forse non lascerei fuori Busellato in questo periodo di gran forma e ho visto un Improta piuttosto giu’ di corda ma esterni di centrocampo a dx non ‘e’ nessuno di ruolo (piuttosto strano per una squadra di B). Se Donnarumma non dovesse farcela spazio a Sprocati ma cmq la formazione che avete fatto ha una sua logica visto il periodo no di Rosina.
    Per cui, di conseguenza, se Bollini è quello visto finora, questa formazione possiamo anche scordarcela….
    Verrà riproposto il solito 4-5-1 con Improta e Rosina larghi (e morti) e Donnarumma in panchina a giocare a briscola con Sprocati.
    Se tutto va bene finirà 0-0 o 1-1 con i soliti 2/3 tiri in porta in tutta la partita….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.