Salerno: caso di meningite al Ruggi, scatta la profilassi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Quando è stata effettuata la diagnosi precisa era già troppo tardi, tutto il personale del pronto soccorso e alcuni di altri reparti erano già entrati in contatto con il paziente.

Caso di meningite al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno”. A darne notizia il quotidiano Le Cronache oggi in edicola anche se la notizia, al momento non trova riscontri ufficiali.

Il paziente, stando ad alcune indiscrezioni trapelate e riportate da Le Cronache, sarebbe arrivato nel pomeriggio di ieri e, non appena è stata effettuata la diagnosi, supportata dagli esami clinici, è stato trasferito nell’ospedale Cotugno di Napoli dove è stato sottoposto alle cure mediche richieste dal caso. Ovviamente vige il massimo riserbo sia sull’identità del paziente, di cui al momento non si conosce neppure il sesso, sia sulla provenienza dello stesso.

Non si sa se è arrivato al Ruggi da altro ospedale oppure dal proprio domicilio. Non appena è stato appurato che il soggetto era affetto da meningite, al Ruggi è scattato il piano di profilassi a cui sono stati sottoposti tutti coloro che sono stati in contatto con l’ammalato: personale del pronto soccorso e di alcuni reparti.

Tutti hanno dovuto cominciare una terapia antibiotica a base di Ciproxin così come prevede il protocollo in casi simili. Nessun rischio, invece per coloro che nello stesso momento dell’arrivo del paziente in ospedale stavano aspettando il proprio turno per essere visitati. Infatti, la profilassi viene adottata solo per coloro che sono entrati in contatto in modo diretto con il paziente .

Fonte Le Cronache oggi in edicola

 

AGGIORNAMENTO. Successivamente si è appreso che l’uomo colpito da una forma di meningite batterica, non di tipo C è di Salerno e si sta sottoponendo alle cure del caso. A dirlo il fratello dell’uomo che ha contattato la nostra redazione rassicurando tutti sulle condizioni del suo familiare e ridimensionando il caso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.